Scritto: Mercoledì, 21 Novembre 2012 13:59 Ultima modifica: Giovedì, 22 Novembre 2012 05:19

I meteoriti all'origine dell'acqua su Marte, come sulla Terra


Un nuovo studio suggerisce che l'acqua liquida che una volta scorreva su Marte e quella presente sulla Terra hanno un'origine simile: i meteoriti, che colpivano i pianeti in fase di formazione.

Rate this item
(0 votes)

Acqua su Marte

Credit: NASA

Un nuovo studio suggerisce che l'acqua liquida che una volta scorreva su Marte e quella presente sulla Terra hanno un'origine simile: i meteoriti, che colpivano i pianeti in fase di formazione.

Gli scienziati hanno analizzato la composizione di due rare rocce marziane cadute sulla Terra come meteoriti ed hanno scoperto che l'acqua marziana, probabilmente, proveniva da blocchi planetari simili a quelli che hanno contribuito a creare la Terra.
Il nostro pianeta e Marte si sarebbero quindi formati in parallelo e poi avrebbero intrapreso strade evolutive diverse.

Questo risultato contrasta con la teoria che sostiene che l'acqua in pianeti simili alla Terra, provenga dalle comete.
In questo caso, infatti, gli scienziati ritengono che l'acqua origini dalle meteoriti condritiche che contengono piccoli granuli minerali e diventano parte integrante del pianeta che colpiscono.

"Questi meteoriti contengono liquidi basaltici", ha spiegato John Jones, pietrologo al NASA Johnson Space Center di Houston.
"Sono campioni incontaminati che presentano esempi di diversi elementi volatili dell'ambiente marziano".

Jones è stato co-autore di un articolo contenente i risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Earth and Planetary Science Letters.

I due meteoriti marziani studiati rappresentano due fonti di acqua molto antica del Pianeta Rosso.
Uno è una roccia venuta dal mantello di Marte, con tracce di acqua interna del pianeta, stessa quantità e tipo di idrogeno che si trova sulla Terra. L'altro meteorite è arricchito di materiale appartenente alla superficie marziana e contiene tracce della sua atmosfera.

Il meteorite proveniente dal mantello, suggerisce che l'interno di Marte fosse abbastanza asciutto. Al contrario, l'altro contiene un quantitativo di acqua 10 volte superiore, indicando che la superficie di Marte poteva essere molto umida.

Read 2992 times Ultima modifica Giovedì, 22 Novembre 2012 05:19
Alive Universe

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 30 Giugno [Last update...

ISS height

ISS height

Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Inte...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 29/6/20 - Sol 564] Meteor...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista