Scritto: Venerdì, 04 Marzo 2016 11:14 Ultima modifica: Venerdì, 04 Marzo 2016 12:00

Fast Radio Burst (FRB) a raffica


Per la prima volta un gruppo di astronomi ha individuato una serie di Fast Radio Burst (FRB), segnali radio impulsivi della durata di alcuni millisecondi. Fino ad oggi, la loro rilevazione era stata sporadica e mai sotto forma di raffiche.

Rate this item
(0 votes)
Arecibo in una notte stellata. Arecibo in una notte stellata. Credit: Danielle Futselaar

Scoperti casualmente negli ultimi anni grazie alle osservazioni fatte con i vari radiotelescopi, sembrava che questi misteriosi impulsi isolati, estremamente rapidi ed imprevedibili, fossero per lo più associati ad eventi catastrofici in grado di distruggere la fonte del segnale, come una stella che esplode in una supernova, per esempio, o una stella di neutroni che collassa in un buco nero. La nuova scoperta dimostra, invece, che almeno alcuni FRB devono avere origini diverse.

La svolta è arrivata il 5 novembre 2015, quando Paul Scholz, studente della McGill University, ha iniziato a frugare tra i dati rilevati dal radiotelescopio di Arecibo a Puerto Rico e a passare le informazioni ad un supercomputer presso il McGill High Performance Computing Centre.
L'analisi ha dimostrato che una raffica di 10 impulsi coerenti con gli FRB era stata osservata nel 2012.

La scoperta suggerisce che queste esplosioni dovevano provenire da un oggetto molto esotico in una galassia lontana, come ad esempio una stella di neutroni in rotazione, con una quantità di energia tale da produrre emissioni estremamente brillanti. Inoltre, la ripetizione che li caratterizza fa supporre che debbano esistere almeno due classi di FRB, di cui una associata ad eventi non distruttivi.

"Non solo queste esplosioni si ripetono ma i loro spettri differiscono anche da quelli degli FRB", ha dichiarato Laura Spitler, del Max Planck Institute for Radio Astronomy in Germania, primo autore del documento pubblicato su Nature.

In prossimo passo, sarà cercare di identificare la galassia ospite, utilizzando mezzi più potenti di Arecibo, come l'interferometria eseguita con un array di radiotelescopi distribuita su grandi distanze geografiche.

A repeating fast radio burst [abstract]

Fast radio bursts are millisecond-duration astronomical radio pulses of unknown physical origin that appear to come from extragalactic distances. Previous follow-up observations have failed to find additional bursts at the same dispersion measure (that is, the integrated column density of free electrons between source and telescope) and sky position as the original detections. The apparent non-repeating nature of these bursts has led to the suggestion that they originate in cataclysmic events. Here we report observations of ten additional bursts from the direction of the fast radio burst FRB 121102. These bursts have dispersion measures and sky positions consistent with the original burst4. This unambiguously identifies FRB 121102 as repeating and demonstrates that its source survives the energetic events that cause the bursts. Additionally, the bursts from FRB 121102 show a wide range of spectral shapes that appear to be predominantly intrinsic to the source and which vary on timescales of minutes or less. Although there may be multiple physical origins for the population of fast radio bursts, these repeat bursts with high dispersion measure and variable spectra specifically seen from the direction of FRB 121102 support an origin in a young, highly magnetized, extragalactic neutron star.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 1569 volta/e Ultima modifica Venerdì, 04 Marzo 2016 12:00
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista