Scritto: Venerdì, 23 Ottobre 2015 05:29 Ultima modifica: Venerdì, 23 Ottobre 2015 05:57

L'ultimo bacio della coppia VFTS 352


Questa immagine è una rappresentazione artistica ma la realtà, osservata dagli astronomi con il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO, non deve essere tanto diversa: a 160.000 anni luce dalla Terra, ci sono due stelle calde e massicce così vicine tanto da toccarsi. La catastrofe sarà inevitabile.

Rate this item
(0 votes)
Rappresentazione artistica della stella doppia VFTS 352. Rappresentazione artistica della stella doppia VFTS 352. Crediti: ESO/L. Calçada

Il sistema doppio, chiamato VFTS 352, si trova nella Nebulosa Tarantola (nota anche come 30 Doradus), la più grande regione di formazione stellare conosciuta nel Gruppo Locale di galassie.

Il nome VFTS 352 indica che questa stella binaria è stata osservata durante la survey VLT FLAMES Tarantula Survey, che sfrutta gli strumenti FLAMES e GIRAFFE installati sul VLT (Very Large Telescope) dell'ESO per studiare più di 900 stelle nella regione 30 Doradus della Grande Nube di Magellano (LMC).

Questa coppia è la più strana mai osservata.

VFTS 352 è formata da due stelle molto calde, brillanti e massicce, che ruotano l'una intorno all'altra in poco più di un giorno. I centri delle stelle sono separati da appena 12 milioni di chilometri Entrambe sono classificate come stelle di tipo O, tipicamente tra 15 e 80 volte più massicce del Sole e fino a un milione di volte più luminose. Sono così calde che emettono una brillante luce bianco-azzurra e hanno temperature superficiali di oltre 30.000 gradi Celsius.

Sono così vicine tra loro che le superfici arrivano a toccarsi formando un ponte tra loro

VFTS 352 non è solo la più massiccia stella nota nella piccola classe di "binarie a contatto", con una massa totale di circa 57 volte la massa del Sole, ma contiene anche le componenti più calde con una temperatura superficiale maggiore di 40.000 gradi Celsius.

Stelle estreme come le due componenti di VFTS 352 giocano un ruolo chiave nell'evoluzione delle galassie e si pensa che siano i maggiori produttori di elementi come l'ossigeno. Queste stelle doppie sono anche legate a comportamenti esotici come quello mostrati dalle "stelle vampiro", in cui una compagna più piccola succhia materia dalla superficie della vicina più grande. Nel caso di VFTS 352, in realtà, le due stelle del sistema sono quasi identiche. La materia perciò non viene trasferita dall'una all'altra, ma viene condivisa, almeno per un 30 per cento (questa regione di condivisione è nota come lobi di Roche).

Due stelle così vicine possono sopravvivere insieme per periodi brevi, ciò rende sistemi come VFTS 352 molto rari da osservare.

Comunicato ESO:
http://www.eso.org/public/italy/news/eso1540/#4

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 2145 volta/e Ultima modifica Venerdì, 23 Ottobre 2015 05:57
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 24 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 25 Gennaio [Last ...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista