Scritto: Giovedì, 20 Agosto 2015 07:40 Ultima modifica: Giovedì, 20 Agosto 2015 15:30

La Terra NON verrà colpita da un asteroide a Settembre


La notizia allarmante si è diffusa in maniera virale sul Web ma è la solita bufala...

Rate this item
(0 votes)
Una vista recente della Terra dall'omonimo satellite Terra (strumento MODIS). Una vista recente della Terra dall'omonimo satellite Terra (strumento MODIS). NASA

 Numerosi blog e video circolati in rete affermano che un asteroide (o una cometa) di grandi dimensioni avrà un impatto con la Terra, in una data non meglio precisata tra il 15 e il 28 settembre, colpendo la regione del golfo del Messico e causando, potenzialmente, uno "tsunami" con milioni di vittime.

 Questa voce, alquanto confusa ma decisamente allarmante, si è diffusa in maniera incontrollata tanto che la NASA si è vista costretta a dare l'ennesima smentita ufficiale. "Non vi è alcuna base scientifica - non uno straccio di prova - che un asteroide o qualsiasi altro oggetto celeste colpranno la Terra in quelle date," ha dichiarato Paul Chodas, direttore dell'ufficio Near-Earth Object della NASA presso il Jet Propulsion Laboratory di Pasadena.

 In realtà, in base al programma "Near-Earth Object Observation", non ci sono asteroidi o comete noti che possano concretamente avere un impatto con la Terra nel prossimo futuro; tutte le segnalazioni di asteroidi potenzialmente pericolosi (con diametro di almeno 140 metri) hanno una probabilità inferiore allo 0,01% di impattare la Terra nei prossimi 100 anni. "Se ci fosse un qualsiasi oggetto abbastanza grande da provocare questo tipo di distruzione nel mese di Settembre, lo sapremmo da tempo", ha dichiarato Chodas.

 Questa non è la prima volta che un allarme infondato si diffonde e, purtroppo, non sarà l'ultima. Nel 2011 ci sono state voci circa la cosiddetto cometa "giorno del giudizio" Elenin, che non poneva alcun serio pericolo per la Terra e si sgretolò in uno sciame di piccoli detriti nello spazio. Nello stesso periodo si era diffuso su Internet il timore per la "fine" del calendario Maya il 21 Dicembre 2012, quando il mondo sarebbe finito, secondo alcuni, con un grande impatto meteorico. In tempi più recenti, dopo il grande impatto mediatico per l'evento di Chelyabinsk, i timori si sono rinnovati ed è stata la volta di 2014 UR116, un asteroide di oltre 300m scoperto proprio dai russi e che in realtà non ci colpirà almeno per i prossimi 150 anni. All'inizio di quest'anno si diceva che gli asteroidi 2004 BL86 e il 2014 YB35 fossero su traiettorie pericolosamente vicine alla Terra, ma i loro passaggi ravvicinati con il nostro pianeta in Gennaio e Marzo sono andati senza incidenti - proprio come previsto. 

 Come fa notare Paolo Attivissimo nel suo ottimo blog, il fatto che la scoperta sia da attribuire ad "alcuni scienziati" non meglio precisati è già di per sè un indizio che la notizia è fasulla o comunque ingigantita e distorta allo scopo di attrarre l'attenzione dei navigatori più creduloni e lucrare con la pubblicità...

 

Riferimenti:
- http://www.jpl.nasa.gov/news/news.php?feature=4692

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 2976 volta/e Ultima modifica Giovedì, 20 Agosto 2015 15:30
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli ultimi articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 17/1/21 - Sol 760] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 gennaio [Last updat...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista