Scritto: Venerdì, 16 Gennaio 2015 15:19 Ultima modifica: Lunedì, 26 Gennaio 2015 15:15

Incontro con un pezzo grosso


Lunedi 26 Gennaio un asteroide di circa mezzo km ci "sfiorerà" passando a 3 distanza lunari!

Rate this item
(0 votes)

Il nome dell'oggtto è di quelli difficili da ricordare, come la targa di un'auto: 2004 BL86, oppure (peggio ancora) 357439; si tratta di sigle convenzionali, in attesa che una designazione definitiva venga decisA dall'Unione Astronomica Internazionale. In ogni caso, l'asteroide, come suggerisce il nome, è stato scoperto nel 2004 dal sistema automatizzato LINEAR; in quel periodo era a 44 milioni di km, stavolta passerà molto più vicino al nostro pianeta, solo 1,20 milioni di km ovvero 3,1 distanze lunari. In base alla sua luminosità (magnitudine assoluta pari a 19.0) si stima che possa avere un diametro compreso tra 400m e 1 km, dunque un oggetto decisamente grande e meritevole di attenzioni! Si tratta del passaggio più vicino alla Terra per oggetti di queste dimensioni almeno fino al 2027, quando 1999 AN10 (un altro asteroide leggermente più grande) passerà a una distanza paragonabile a quella lunare.

Ne sapremo molto di più dopo che, nei giorni intorno al massimo avvicinamento, l'antenna di Goldstone verrà utilizzata per studiarne gli echi radar e ricavarne anche la forma; anche la conoscenza dell'orbita migliorerà ma già fin da adesso è abbastanza precisa da poter affermare che l'asteroide non rischia di schiantarsi sulla Terra almeno nei prossimi 200 anni (nè tornerà ad essere così vicino come tra 10 giorni!).

Intanto il 26 godiamoci lo spettacolo dato che l'asteroide, visibile dall'Italia subito dopo il tramonto, raggiungerà la magnitudine 8.8 e sarà dunque visibile come una stellina in rapido movimento anche acon uno strumento amatoriale di ridotte dimensioni (al limite anche un buon binocolo da astrofilo)!

Aggiornamento:

Per chi oggi volesse tentare di osservare 2004 BL86: http://neo.jpl.nasa.gov/news/news188.html

Riferimenti:
- http://www.jpl.nasa.gov/news/news.php?feature=4441
- http://ssd.jpl.nasa.gov/sbdb.cgi?sstr=357439;orb=1

Letto: 2510 volta/e Ultima modifica Lunedì, 26 Gennaio 2015 15:15
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 17/1/21 - Sol 760] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 gennaio [Last updat...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista