Scritto: Domenica, 18 Dicembre 2022 00:20 Ultima modifica: Domenica, 18 Dicembre 2022 06:18

Comet Interceptor, parte la realizzazione


L'Agenzia Spaziale Europea e la compagnia OHB hanno siglato un contratto per avviare il progetto e la costruzione dell'ambizioso veicolo spaziale Comet Interceptor dell'ESA, il cui lancio sarebbe previsto per il 2029.

Rate this item
(2 votes)
Nell'immagine artistica, Comet Interceptor visita un oggetto interstellare.
Nell'immagine artistica, Comet Interceptor visita un oggetto interstellare.
Credito: ESA/OHB

 Dopo che l'ESA aveva approvato la missione Comet Interceptor, lo scorso maggio, ora è stato affidato il contratto per la costruzione dell'ambizioso veicolo spaziale.

 A differenza di altre missioni, l'obiettivo di Comet Interceptor non è ancora stato scoperto. Questo perché ci vorrebbe troppo tempo per costruire una missione nel breve lasso di tempo di un potenziale obiettivo che entrasse nel Sistema Solare perché un veicolo spaziale potesse raggiungerlo in tempo. Invece, Comet Interceptor sarà già pronto e, a meno che non venga identificato un bersaglio adatto prima del lancio, attenderà 1,5 milioni di km "dietro" la Terra vista dal Sole (al punto di Lagrange gravitazionalmente stabile 2) appena si presenterà una cometa adatta o anche un oggetto interstellare che entrasse per la prima volta nel Sistema Solare interno.

 Forse proveniente dalla vasta nube di comete di Oort che circonda il Sistema Solare, l'obiettivo di Comet Interceptor non avrà subito la stessa "elaborazione" delle comete su orbite più brevi come quelle visitate dalle pionieristiche missioni Giotto e Rosetta dell'ESA. In quanto tale, il bersaglio potrebbe contenere materiale prezioso sopravvissuto dal tempo in cui il Sole e i pianeti si sono formati, circa 4,6 miliardi di anni fa. "Gli obiettivi rivoluzionari di Comet Interceptor includono la caratterizzazione della composizione superficiale, la forma e la struttura di una cometa incontaminata per la prima volta in assoluto e il campionamento della composizione del suo coma di gas e polvere," afferma Michael Kueppers, scienziato dello studio Comet Interceptor dell'ESA. "Avere accesso a questo materiale è vitale per comprendere le nostre origini, in termini di come il nostro Sistema Solare si è formato e si è evoluto nel tempo".

 Una volta identificata una cometa o un oggetto interstellare adatto, Comet Interceptor verrà inviato dalla sua orbita di parcheggio ad intersecare la sua traiettoria. La missione comprenderà tre moduli: un veicolo spaziale principale e due sonde. Esse si separeranno diversi giorni prima di intercettare la cometa per eseguire osservazioni simultanee da più angolazioni, creando un eccezionale profilo 3D della cometa o dell'oggetto interstellare. L'ESA sta guidando lo sviluppo del veicolo spaziale principale e di una delle sonde, entrambi equipaggiati con strumenti diversi ma complementari, costruiti dagli istituti scientifici e dall'industria europei. JAXA, la Japan Aerospace Exploration Agency, fornisce l'altra sonda e i suoi strumenti.

esa comet interceptor schematic path

Nello schema, la missione di Comet Interceptor per intercettare una cometa od un corpo interstellare. Credito: Nature

 "Comet Interceptor è una missione ambiziosa che richiede un veicolo spaziale unico - tre nuovi veicoli spaziali in realtà - e dopo un'intensa fase di studio e pianificazione siamo pronti per iniziare a costruire gli elementi europei," afferma Nicola Rando, project manager di Comet Interceptor dell'ESA. "Scienziati, ingegneri e operatori di volo europei sono pronti a rafforzare le loro posizioni di leader in tutti gli aspetti dell'esplorazione delle comete mentre compiamo questo importante passo nella costruzione della prossima iconica missione cometaria dell'ESA," afferma Günther Hasinger, direttore scientifico dell'ESA.

 La firma del contratto è stata celebrata tra l'ESA e l'OHB con una piccola cerimonia presso la sede dell'ESA a Parigi il 15 dicembre 2022. Comet Interceptor è stato proposto all'ESA nel luglio 2018 e selezionato nel giugno 2019. È un esempio di sviluppo "rapido" o missione di classe F. Comet Interceptor è previsto per il lancio come co-passeggero assieme alla navicella spaziale Ariel dell'ESA che studierà gli esopianeti nel 2029.

Letto: 1592 volta/e Ultima modifica Domenica, 18 Dicembre 2022 06:18

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 7 febbraio

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

Odometria e altri dati del rover e del drone Ingen...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 7 febbraio. Statistiche su...

ISS height

ISS height

Parametri orbitali della Stazione Spaziale interna...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora 

SE8606 GiornalismoScientifico RGB