Scritto: Mercoledì, 12 Ottobre 2022 23:07 Ultima modifica: Giovedì, 13 Ottobre 2022 04:35

Il sesto volo di Epsilon finisce male


Otto piccoli satelliti giapponesi sono andati persi nel lancio del razzo vettore leggero Epsilon decollato dal Centro di Lancio di Uchinora. Si trattava di dimostratori tecnologici sviluppati da enti ed università del Sol Levante.

Rate this item
(1 Vote)
Nella foto il razzo Epsilon al momento del decollo per la sfortunata missione n.6.
Nella foto il razzo Epsilon al momento del decollo per la sfortunata missione n.6.
Credito: JAXA.

 Il piccolo veicolo di lancio giapponese Epsilon non è riuscito a raggiungere l'orbita durante il lancio del 12 ottobre, provocando la perdita di tutti gli otto piccoli satelliti a bordo. Il razzo è decollato al momento previsto alle 9:50 locali (le 00:50 UTC) del centro spaziale giapponese di Uchinoura, nella Prefettura di Kagoshima, nel sud del Paese, trasportando il piccolo satellite dimostrativo tecnologico RAISE-3 di Jaxa e sette carichi utili secondari.

 Tuttavia, il razzo è sembrato non funzionare correttamente subito dopo lo spegnimento del secondo stadio, e l'agenzia spaziale giapponese JAXA in seguito ha affermato di aver inviato un comando di autodistruzione al razzo sette minuti dopo il decollo poiché questo deviava dalla sua traiettoria prevista. Il fallimento è stato il primo in sei lanci del razzo Epsilon che ha debuttato nel 2013. SI è trattato anche del primo fallimento di un razzo giapponese dal

 La JAXA, che sta indagando sulla causa del guasto, ha affermato che i primi due stadi del razzo solido hanno funzionato nominalmente prima che qualcosa andasse storto nel momento in cui il terzo stadio si sarebbe dovuto accendere. Il comando di autodistruzione è stato emesso alle 9:57 locali ed ha distrutto e il carico utile e il razzo che sono così ricaduti in mare ad est delle Filippine. Secondo JAXA non ci sono state segnalazioni immediate di lesioni o danni alla proprietà causati dal fallimento del lancio.

 JAXA e IHI Aerospace Co. hanno sviluppato congiuntamente Epsilon. Il sistema è un razzo ha tre stadi a propellente solido lungo 26 metri e pesante 96 tonnellate.

giappone epsilon 6 pad uchinora

Nella foto il razzo Epsilon sulla rampa di lancio di Uchinora. Credito: JAXA.

 L'Epsilon-6 trasportava otto satelliti, compresi due piccoli satelliti radar della startup spaziale iQPS Inc. con sede a Fukuoka. Era la prima volta che un razzo Epsilon trasportava un satellite commerciale, secondo il ministero della scienza. RAISE-3, della JAXA, sta per RApid Innovative payload demo Satellite-3 e il satellite doveva fornire dimostrazioni in orbita per sette diversi componenti che sono stati selezionati dalla consultazione pubblica. Il satellite RAISE-3 aveva una forma quadrata con un pannello solare montato sul corpo utilizzandola per la generazione di energia fotovoltaica. RAISE-3 aveva dimensioni di 1x0,8x1 metri e una massa di 110 kg. Una volta lanciato da Epsilon, RAISE-3 doveva operare in un'orbita solare sincrona a un'altitudine di 560 km e un'inclinazione di 97,6 gradi. In totale, il periodo di missione per RAISE-3 doveva durare 13 mesi più un mese aggiuntivo dopo il lancio per i checkout in orbita e le operazioni iniziali.

 Oltre a RAISE e i due satelliti di iQPS vi erano FSI-SAT della Future Science Institute, KOSEN-2 del Yonago College, MAGNARO dell'Università di Nagoya, MITSUBA dell'Istituto tecnologico di Kyushu e il WASEDA-SAT-ZERO dell'Università di Waseda. "Siamo molto dispiaciuti di non essere stati all'altezza delle aspettative del popolo giapponese," ha dichiarato il presidente della JAXA Hiroshi Yamakawa in una conferenza stampa. "Faremo del nostro meglio per scoprire la causa e adottare misure preventive, che è la cosa più importante per JAXA per riguadagnare la fiducia del pubblico nei razzi".

 L'ultimo fallimento di un lancio orbitale del Giappone era avvenuto il 29 novembre 2003 quando un razzo vettore medio H-2A era andato distrutto a causa della mancata separazione di uno dei booster ed aveva causato la perdita del satellite IGS-Optical e IGS-Radar.Questo era il primo tentativo di lancio giapponese del 2022. Si è trattato inoltre del 135esimo lancio orbitale globale del 2022, il quinto a terminare prematuramente.

Letto: 1753 volta/e Ultima modifica Giovedì, 13 Ottobre 2022 04:35

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1 commento

  • Comment Link Marco Di Lorenzo (DILO) Giovedì, 13 Ottobre 2022 07:22 posted by Marco Di Lorenzo (DILO)

    Dato che è stato fatto esplodere così tardi, speriamo non siano stati generati pericolosi detriti in orbita...

Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 3 dicembre 2022

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

Odometria e altri dati del rover e del drone Ingen...

ISS height

ISS height

Parametri orbitali della Stazione Spaziale interna...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 1 dicembre. Statistiche su...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora 

SE8606 GiornalismoScientifico RGB