Scritto: Venerdì, 17 Giugno 2022 22:26 Ultima modifica: Sabato, 18 Giugno 2022 04:42

Scelti i primi astronauti per lo Starliner


La NASA, cambiando ancora una volta i membri dell'equipaggio, ha scelto definitivamente i due astronauti che voleranno, si spera entro l'anno, sulla prima missione abitata della capsula CST-100 Starliner della Boeing.

Rate this item
(2 votes)
Nella foto gli astronauti della NASA Suni Williams, Barry "Butch" Wilmore e Mike Fincke guardano il razzo Atlas V della United Launch Alliance con la navicella spaziale CST-100 Starliner di Boeing prima della missione Orbital Flight Test-2 (OFT-2).
Nella foto gli astronauti della NASA Suni Williams, Barry "Butch" Wilmore e Mike Fincke guardano il razzo Atlas V della United Launch Alliance con la navicella spaziale CST-100 Starliner di Boeing prima della missione Orbital Flight Test-2 (OFT-2).
Credito: NASA/Joel Kowsky.

 La NASA farà volare due astronauti collaudatori a bordo della missione Boeing Crew Flight Test (CFT) dell'agenzia verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), dove vivranno e lavoreranno in orbita attorno alla Terra per circa due settimane. Il comandante della CFT, Barry "Butch" Wilmore, che la NASA ha assegnato al primo equipaggio nell'ottobre 2020, si unirà all'astronauta della NASA Suni Williams, che servirà come pilota. Williams in precedenza aveva avuto il ruolo di pilota collaudatore di riserva per CFT mentre era assegnato come comandante della missione Boeing Starliner-1 della NASA, la prima missione post-certificazione di Starliner. Come pilota CFT, Williams prende il posto dell'astronauta della NASA Nicole Mann, originariamente assegnata alla missione nel 2018. La NASA ha riassegnato Mann alla missione SpaceX Crew-5 dell'agenzia nel 2021.

 Sulla base delle attuali risorse della stazione spaziale e delle esigenze di programmazione, una missione di breve durata con due astronauti collaudatori è sufficiente per soddisfare tutti gli obiettivi di test della NASA e Boeing per CFT, che includono la dimostrazione della capacità di Starliner di effettuare in sicurezza missioni operative con equipaggio da e verso la stazione spaziale. Per proteggersi da eventi imprevisti con il trasporto dell'equipaggio alla stazione, la NASA può estendere la durata dell'attracco CFT fino a sei mesi e aggiungere un astronauta aggiuntivo in seguito, se necessario.

 L'astronauta della NASA Mike Fincke, che l'agenzia aveva precedentemente assegnato come Joint Operations Commander per CFT, ora si addestrerà come pilota collaudatore del veicolo spaziale di riserva e rimane idoneo per l'assegnazione a una missione futura. L'esperienza unica di Fincke continuerà a avvantaggiare il team poiché mantiene la sua posizione di capo dei test di volo, ricoprendo un ruolo vitale nella certificazione Starliner. "Mike Fincke ha dedicato gli ultimi nove anni della sua carriera a queste prime missioni Boeing e Suni le ultime sette. Butch ha svolto un lavoro meraviglioso alla guida del team come comandante della navicella spaziale dal 2020," ha affermato Reid Wiseman, capo dell'ufficio astronauti del Johnson Space Center della NASA di Houston. "È stato fantastico assistere al successo del viaggio di Starliner verso la Stazione Spaziale Internazionale durante la missione Orbital Flight Test-2 (OFT-2) il mese scorso. Non vediamo l'ora di fare il tifo per Butch e Suni mentre volano con la prima missione Starliner con equipaggio."

 Wilmore, Williams e Fincke hanno entrambi volato in precedenza come membri dell'equipaggio di lunga durata a bordo della stazione spaziale.

nasa cft crew press conference

Nella foto gli astronauti della NASA da sinistra, Barry "Butch" Wilmore, al centro Mike Fincke, a destra, Suni Williams durante una conferenza stampa. Credito: NASA/Joel Kowsky

 L'astronauta della NASA Jeanette Epps continua a prepararsi per un'imminente missione di lunga durata a bordo dello Starliner-1. La NASA ha anche identificato opportunità di volo di riserva per Epps sulla navicella spaziale SpaceX Crew Dragon per una pianificazione aggiuntiva e flessibilità delle risorse. Epps ha iniziato l'addestramento incrociato sulla navicella spaziale Crew Dragon di SpaceX per prepararsi a questa possibilità.

 Nel frattempo, la NASA e la Boeing continuano a condurre revisioni dei dati OFT-2 valutando le future opportunità di lancio di CFT. Dopo il completamento con successo della missione OFT-2 senza equipaggio, il modulo dell'equipaggio Starliner è tornato al Commercial Crew and Cargo Processing Facility di Boeing presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida, dove sarà sottoposto a controlli di sistema e ispezioni del veicolo. Il team Starliner sta consegnando i dati del volo di prova iniziale alla NASA e determinando congiuntamente il lavoro in avanti prima di un volo con equipaggio. Si prevede che queste revisioni ingegneristiche e del programma continueranno per diverse settimane, culminando in una valutazione del programma di lancio alla fine di luglio, basata sulla prontezza del veicolo spaziale, sulle esigenze di pianificazione della stazione spaziale e sulla disponibilità dell'Eastern Range.

 "Lo Starliner e l'Atlas V si sono comportati bene durante tutte le fasi dell'OFT-2, e ora stiamo esaminando metodicamente ogni sistema per determinare cosa deve essere aggiornato o migliorato prima del CFT, proprio come facciamo con ogni altro volo con equipaggio,” ha affermato Steve Stich, manager del Commercial Crew Program della NASA. "Inoltre, Butch, Suni e Mike sono stati determinanti nello sviluppo di Starliner sulla strada per avere un secondo sistema di trasporto dell'equipaggio della stazione spaziale."

 Per il test di volo con equipaggio, lo Starliner di Boeing verrà lanciato a bordo di un razzo Atlas V della United Launch Alliance dallo Space Launch Complex-41 alla Cape Canaveral Space Force Station in Florida. A seguito di una missione CFT di successo, la NASA avvierà il processo finale di certificazione della navicella spaziale Starliner e dei sistemi per le missioni dell'equipaggio verso la stazione spaziale. Le missioni di rotazione dell'equipaggio commerciale regolari e di lunga durata consentono alla NASA di continuare le importanti indagini di ricerca e tecnologia che si svolgono a bordo del laboratorio orbitante. Tale ricerca avvantaggia le persone sulla Terra e pone le basi per l'esplorazione futura della Luna e di Marte, a partire dalle missioni Artemis dell'agenzia, che includono l'atterraggio della prima donna e della prima persona di colore sulla superficie lunare.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 423 volta/e Ultima modifica Sabato, 18 Giugno 2022 04:42

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 26 novembre 2022

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

Odometria e altri dati del rover e del drone Ingen...

ISS height

ISS height

Parametri orbitali della Stazione Spaziale interna...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 16 novembre. Statistiche s...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora 

SE8606 GiornalismoScientifico RGB