Scritto: Venerdì, 17 Giugno 2022 13:13 Ultima modifica: Venerdì, 17 Giugno 2022 14:25

Sierra Space addestrerà i propri astronauti


La compagnia privata, il cui spazioplano Dream Chaser dovrebbe iniziare il prossimo anno i voli cargo verso la ISS, istituirà un centro per addestrare i propri astronauti in vista della realizzazione della stazione privata Orbital Reef e di una versione equipaggio dello spazioplano.

Rate this item
(1 Vote)
Nell'illustrazione artistica gli astronauti con un veicolo Dream Chaser.
Nell'illustrazione artistica gli astronauti con un veicolo Dream Chaser.
Credito: Sierra Space

 La Sierra Space sta creando un programma di addestramento per astronauti guidato da un dirigente dell'azienda, ex astronauta della NASA, come un altro passo nello sviluppo di una versione con equipaggio del suo veicolo Dream Chaser e di una stazione spaziale commerciale. Il 14 giugno la società ha annunciato che stava aprendo un centro di addestramento al volo spaziale umano e un'accademia di addestramento per astronauti presso i suoi uffici siti al Kennedy Space Center, in Florida. Janet Kavandi, ex astronauta della NASA e presidente di Sierra Space, guiderà il centro.

 "La commercializzazione dello spazio, a partire dall'orbita bassa terrestre, richiederà un nuovo approccio innovativo alla selezione, formazione e preparazione del gran numero di donne e uomini di cui avremo bisogno per vivere e lavorare nello spazio," Tom Vice, amministratore delegato di Sierra Space, ha affermato in una nota. "Janet ha un livello ineguagliabile di competenza ed esperienza che la qualifica in modo univoco per questo ruolo unico nel suo genere." Kavandi, ex astronauta della NASA, ha volato in tre missioni dello Space Shuttle fra il 1998 ed il 2001 e ha servito come vice capo dell'ufficio degli astronauti e direttore delle operazioni dell'equipaggio di volo. In seguito è stata direttrice del Glenn Research Center della NASA prima di entrare a far parte della Sierra Nevada Corporation (SNC) nel 2019. Sierra Space è stata poi scorporata da SNC come azienda autonoma nel 2021.

 Il centro formerà tre tipi di astronauti. Il primo sarà composto da astronauti professionisti analoghi agli astronauti della NASA che gestiranno la stazione spaziale commerciale Orbital Reef che Sierra Space sta collaborando allo sviluppo assieme a Blue Origin e altri. Un secondo tipo di astronauti saranno gli "specialisti" che riceveranno una formazione per svolgere ricerche e altri lavori sulla stazione. Un terzo saranno gli astronauti "esperienziali", simili ai turisti spaziali. Gli astronauti professionisti verranno addestrati in un periodo che andrà da 12 a 18 mesi, ha detto Kavandi in una sessione di domande e risposte distribuita dall'azienda. Gli specialisti avranno bisogno di tre o sei mesi mentre gli astronauti esperienziali avrebbero bisogno di "un addestramento più modesto," ha spiegato.

sierraspace kavandi dreamchaser

Nella foto la Dottoressa Janet Kawandi di fronte al veicolo Dream Chaser cargo in fase di completamento. Credito: Sierra Space

 Sierra Space prevede di iniziare la selezionare per l'addestramento degli astronauti nel 2023 e sta attualmente istituendo un comitato consultivo medico per supportare tale processo di selezione. La prima classe di astronauti inizierà l'addestramento all'inizio del 2024. "Questo ci mantiene sulla buona strada per iniziare a far volare gli astronauti entro il 2026, in modo da poter supportare l'inizio della costruzione di Orbital Reef," ha detto Kavandi. Oltre al suo lavoro su Orbital Reef, Sierra Space sta lavorando su una versione con equipaggio del suo veicolo Dream Chaser. La compagnia ha dichiarato nell'annuncio del suo centro di addestramento per astronauti che il Dream Chaser con equipaggio ha superato una revisione dei requisiti di sistema all'inizio del mese, con un primo volo previsto per il 2026.

 Kavandi ha affermato che Sierra Space sta ancora lavorando alla sua strategia di selezione degli astronauti, ma ha affermato che la società ha pianificato di scegliere alcuni dei suoi dipendenti per l'addestramento. "Ogni lunedì abbiamo l'orientamento per le nuove assunzioni e, ogni volta che parlo con i nuovi membri del team, chiarisco che assumeremo almeno alcune persone all'interno dell'azienda per aiutarci nelle destinazioni in orbita".

 In questo modo potrebbero, nel giro di pochi anni, esserci a disposizione ben cinque veicoli spaziali per il volo spaziale umano nel mondo occidentale: la ormai collaudata Crew Dragon, la prossima Starliner, la Orion per i voli oltre l'orbita terrestre, il Dream Chaser e, ovviamente la rivoluzionaria Starship. Si tratterà di vedere se, tutti questi veicoli avranno poi realmente, come speriamo, delle destinazioni da raggiungere. In caso positivo si tratterà veramente dell'avvio della colonizzazione del Sistema Solare, e Luna e Marte non potrebbero che essere solo l'inizio.
Letto: 165 volta/e Ultima modifica Venerdì, 17 Giugno 2022 14:25

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento:4 luglio 2022

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 5 luglio ...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 1 luglio. Statistiche sull...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora