Scritto: Venerdì, 22 Aprile 2022 05:02 Ultima modifica: Venerdì, 22 Aprile 2022 05:45

Visita oculistica per Lucy


Il 14 febbraio 2022, la sonda della NASA Lucy ha ottenuto una serie di immagini di calibrazione con le sue quattro telecamere a luce visibile. La navicella è in viaggio verso gli asteroidi troiani di Giove.

Rate this item
(3 votes)
Le stelle visibili più deboli in questa immagine L'LORRI grezza sono di circa 17a magnitudine, 50.000 volte più deboli di quanto l'occhio umano senza aiuto possa vedere. A sinistra, i ivelli di luminosità dell'immagine sono stati regolati per migliorare la visibilità delle deboli stelle. Il tempo di esposizione era di 10 secondi. Osservatori attenti noteranno che le stelle sono leggermente allungate in questa immagine. A destra, una versione processata.
Le stelle visibili più deboli in questa immagine L'LORRI grezza sono di circa 17a magnitudine, 50.000 volte più deboli di quanto l'occhio umano senza aiuto possa vedere. A sinistra, i ivelli di luminosità dell'immagine sono stati regolati per migliorare la visibilità delle deboli stelle. Il tempo di esposizione era di 10 secondi. Osservatori attenti noteranno che le stelle sono leggermente allungate in questa immagine. A destra, una versione processata.
Crediti: NASA/Goddard/SwRI/Johns Hopkins APL / Elisabetta Bonora

Le prime immagini di prova sono state scattate a novembre 2021, poco dopo il lancio del 16 ottobre 2021 ma il test di febbraio è stato molto più ampio. Lucy ha utilizzato la sua piattaforma di puntamento per guardare verso 11 diversi campi stellari e testare le prestazioni e la sensibilità delle fotocamere, nonché la capacità del veicolo spaziale di puntare con precisione in diverse direzioni.

La sonda è dotata di quattro telecamere: due Terminal Tracking Cameras (T2CAM), la Multicolor Visible Imaging Camera (MVIC) e il Long-Range Reconnaissance Imager (L'LORRI).
Le prime due hanno un ampio campo visivo, 11 per 8,2 gradi, e vengono utilizzate principalmente per agganciare e tracciare automaticamente gli asteroidi troiani durante i passaggi ravvicinati, assicurando che gli altri strumenti della navicella siano puntati verso il bersaglio. MVIC, parte dello strumento L'Ralph, è una fotocamera a colori ad alta risoluzione in grado di scansionare il suo campo visivo di 8,3 gradi di altezza su tutta l'area desiderata, componendo i panorami proprio come fanno le fotocamere dei cellulari. Ralph consiste di due parti: L'Ralph Linear Etalon Imaging Spectral Array (LEISA), uno spettrometro a infrarossi, non incluso nel recente test, che rivelerà le linee di assorbimento che fungono da impronte digitali per diversi silicati, ghiacci e sostanze organiche che potrebbero trovarsi sulla superficie degli asteroidi troiani; e, appunto, il Ralph Multi-spectral Visible Imaging Camera (MVIC). L'LORRI è un teleobiettivo monocromatico ad alta risoluzione con uno stretto campo visivo di 0,29 gradi quadrati e otterrà le immagini più dettagliate degli asteroidi.

Per questa sessione di prova, le fotocamere sono state puntate vicino alla costellazione di Orione e il campo T2CAM includeva la Nebulosa Rosetta.
Le caselle rosse, blu e gialle nell'immagine qui sotto, indicano rispettivamente i fotogrammi delle immagini T2CAM, MVIC e L'LORRI.

lucy test costellazione orione
Crediti: SwRI; Foto del file del 2008 del cielo notturno visto su Fajada Butte nel New Mexico, per gentile concessione del National Parks Service

In apertura un'immagine di Lorri grezza e processata, ripresa con un tempo di esposizione di 10 secondi. Qui sono visibili stelle fino a circa 17a magnitudine, 50.000 volte più deboli di quanto l'occhio umano possa vedere.
Sotto, uno scatto della T2CAM, con tempo di esposizione sempre di 10 secondi, in cui è visibile la Nebulosa Rosetta al centro, in basso. A seguire, un'immagine pancromatica di MVIC acquisita durante una scansione su una parte ristretta del campo T2CAM.  Il tempo di esposizione MVIC era di 0,92 secondi e l'immagine è stata prodotta sottraendo parzialmente lo sfondo, per consentire di vedere le stelle deboli.

l120 ttcam

Con un tempo di esposizione di 10 secondi, la Nebulosa Rosetta è appena visibile nella parte inferiore destra del centro del frame T2CAM.
Crediti: NASA/Goddard/SwRI

l120 mvic

Crediti: ASA/Goddard/SwRI

La navicella spaziale Lucy, che ha avuto alcuni problemi di dispiegamento dei pannelli solari dopo il lancio, dovrebbe raggiungere il suo primo obiettivo nel 2025: un asteroide della Fascia Principale chiamato 52246 Donaldjohanson, così chiamato in onore del paleontologo che ha scoperto il fossile dell'australopiteco nel 1974 in Etiopia, da cui la missione prende il nome.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 187 volta/e Ultima modifica Venerdì, 22 Aprile 2022 05:45

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore e l'image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2022.

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 23 maggio. Statistiche sul...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 19 Maggio. ...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora