Scritto: Lunedì, 18 Aprile 2022 23:58 Ultima modifica: Martedì, 19 Aprile 2022 05:03

NROL-85, un gatto può essere una piccola tigre


Un razzo Falcon 9 di SpaceX ha eseguito la missione segreta NROL-85 decollando dalla U.S. Space Force base di Vandenberg, in California. Forse il carico utile sono due satelliti di tipo NOSS.

Rate this item
(2 votes)
Nella foto la scia del razzo Falcon 9 dalla base della Space Force di Vandenberg per la missione NROL-85.
Nella foto la scia del razzo Falcon 9 dalla base della Space Force di Vandenberg per la missione NROL-85.
Credito: SpaceX

 All'alba di domenica 17 aprile 2022, la SpaceX ha lanciato un razzo Falcon 9 con un carico utile riservato per il NRO (National Reconnaissance Office), l'agenzia satellitare spia del governo degli Stati Uniti, e ha fatto atterrare il booster alla base della Space Force di Vandenberg in California.

 Il lanciatore, alto 70 metri, è decollato dallo Space Launch Complex 4-East di Vandenberg alle 6:13 locali (le 15:13 italiane) di domenica. I nove motori Merlin 1D, che bruciavano cherosene ed ossigeno liquido superraffreddati, generando oltre 700 tonnelate di spinta, guidavano il Falcon 9 a sud-est di Vandenberg, una base militare sulla costa centrale della California che si trova tra Los Angeles e San Francisco. Volando ai confini dello spazio, il primo stadio riutilizzabile del razzo ha spento i suoi nove motori e si è separato meno di due minuti e mezzo dall'inizio della missione. I propulsori di azoto a gas freddo si sono accesi per capovolgere il razzo in un orientamento di coda, quindi tre motori si sono riaccesi per spingere il booster nuovamente verso Vandenberg.

 Lo stadio ha esteso le alette a griglia in titanio per aiutare a guidare il booster nel percorso di ritorno nell'atmosfera. Il razzo si è auto-guidato di nuovo verso la zona di atterraggio 4, una piattaforma di atterraggio ad appena 400 metri dal sito di lancio del Falcon 9. Un'ultima accensione di frenata da parte del motore centrale del razzo ha rallentato il booster per l'atterraggio e il razzo ha esteso le quattro gambe telescopiche in fibra di carbonio pochi istanti prima del suo atterraggio. Tutta l'operazione si è svolta in un'atmosfera avvolta dalla nebbia. L'atterraggio è avvenuto otto minuti dopo il decollo, completando il secondo viaggio di questo specifico booster nello spazio. Lo stadio B1071 aveva infatti debuttato a febbraio con un altro lancio per il National Reconnaissance Office, NROL-87.

spacex f9 nrol85 booster landing 17042022

Nella foto l'atterraggio del primo stadio B1071 sulla piazzola LZ-4 della base della Space Force di Vandenberg. Credito: SpaceX

 Il webcast live della missione di SpaceX si è concentrato sul ritorno del booster. Il webcast pubblico ha terminato la sua copertura video in diretta dal secondo stadio pochi minuti dopo il decollo, onorando una richiesta dell'NRO, che mantiene segreti i dettagli delle proprie missioni. Lo stadio superiore del Falcon 9 ha consegnato il suo carico top secret in un'orbita preliminare meno di 10 minuti dopo il lancio. Il razzo ha anche rilasciato le due semi-ogive protettive del carico utile, che avrebbe dovuto essere recuperata da una nave posizionata nell'Oceano Pacifico al largo di Vandenberg.

 L'NRO ha dichiarato il lancio un successo circa un'ora dopo il decollo. "Sono orgoglioso del lavoro di squadra, dell'abilità e della determinazione che hanno contribuito a rendere questo lancio un successo e, in definitiva, a fornire informazioni critiche ai responsabili politici, all'esercito e alla comunità dell'intelligence della nostra nazione," ha affermato Chris Scolese, direttore dell'NRO. La missione è stata denominata in codice NROL-85. L'NRO possiede la flotta del governo degli Stati Uniti di satelliti spia per la raccolta di informazioni, che forniscono immagini di sorveglianza ottica e radar, capacità di intercettazione e supporto per la trasmissione di dati. "Anche se non siamo in grado di discutere le specifiche di questo lancio, possiamo confermare che avremo più di una mezza dozzina di lanci programmati e una dozzina di carichi utili in orbita nel 2022," ha affermato Nathan Potter, un portavoce dell'NRO. "Possiamo anche confermare che NRO è l'unico carico utile lanciato nell'ambito della missione NROL-85 e non ci sono altri carichi secondari".

 L'NRO sviluppa e lancia anche satelliti per localizzare e tracciare i movimenti delle navi. Prima del lancio di domenica c'era un ampio consenso, tra gli analisti indipendenti, sul fatto che la missione NROL-85 aggiungerà due nuovi veicoli spaziali alla flotta satellitare da ricognizione navale del governo degli Stati Uniti. Ted Molczan, un esperto inseguitore di satelliti militari, ha detto a Spaceflight Now di essere sicuro "al 100%" che i carichi utili della missione NROL-85 che è stata lanciata saranno la prossima coppia di veicoli spaziali di localizzazione di navi di classe Intruder.

usa nrol85 patch

Nell'immagine lo stemma della missione NROL-85 che mostra il gatto che si specchia nella tigre a simbolizzare che un atteggiamento risoluto aiuta a riuscire nell'impresa. Credito: NRO

 Le circostanze della missione NROL-85 - la sua altitudine target, inclinazione e tempo di lancio - indicano tutte che il razzo Falcon 9 trasporta la prossima coppia di satelliti da ricognizione navale Intruder, hanno affermato gli esperti. I veicoli spaziali Intruder sono talvolta chiamati Naval Ocean Surveillance System, o satelliti NOSS.  Le forze armate statunitensi, che sovrintendono agli appalti di lancio per le missioni NRO, hanno assegnato a SpaceX un contratto per il lancio di NROL-85 nel 2019. Nei documenti di appalto militare, i funzionari hanno rivelato che la missione NROL-85 mirerebbe a posizionare i suoi carichi utili in un'orbita tra 1.024 e 1.221 chilometri di altitudine, con un'inclinazione di 63,5 gradi rispetto all'equatore.

 Questi parametri orbitali corrispondono all'altitudine e all'inclinazione note dei precedenti satelliti Intruder. Gli avvisi di allarme per lo spazio aereo e marittimo associati al lancio del Falcon 9 domenica hanno confermato che il razzo avrebbe dovuto seguire una traiettoria a sud-est di Vandenberg, allineandosi con l'orbita del bersaglio con un'inclinazione di 63,5 gradi. La missione NROL-85 sta "quasi certamente" portando in orbita la prossima coppia di satelliti Intruder, o NOSS, ha scritto anche Marco Langbroek, un archeologo olandese ed esperto di movimenti dei satelliti, in un post su Internet prima del lancio.

spacex f9 nrol85 launch 17042022

Nella foto il lancio del razzo Falcon 9 per la missione NROL-85. Credito: NRO

 I satelliti Intruder raccolgono dati utilizzati dalla Marina degli Stati Uniti e dalle agenzie di intelligence del governo. "Geolocalizzano le spedizioni in alto mare, rilevando le loro emissioni radio/radar," ha scritto Langbroek sul suo sito web. Aggiungendo che “Operano sempre in stretta coppia.” Inoltre, l'ora del lancio di domenica corrispondeva molto al tempo in cui il piano orbitale di una vecchia coppia di satelliti Intruder passa sopra Vandenberg, suggerendo che i due nuovi veicoli spaziali potrebbero essere dei sostituti, secondo Langbroek.

 I voli più recenti che hanno lanciato i satelliti di sorveglianza navale NRO hanno utilizzato il razzo Atlas 5 della United Launch Alliance. La coppia più recente di satelliti Intruder lanciati su un Atlas 5 da Vandenberg è avvenuta nel 2017, e i due satelliti che sono transitati vicino a Vandenberg, intorno all'ora del lancio di venerdì ,sono stati inviati da un Atlas 5 nel 2012.

 SpaceX si sta preparando per altri due lanci di razzi Falcon 9 entro questa settimana dalla Space Coast della Florida. Giovedì 21 aprile un Falcon 9 partirà dal pad 40 della Cape Canaveral Space Force Station per una missione Starlink, seguito dal prossimo volo della Crew Dragon con gli astronauti di Crew-4 diretti verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) sabato 23 aprile dal pad 39A del Kennedy Space Center della NASA.

 Per SpaceX si è trattato del 14esimo lancio del 2022, complessivamente del 148esimo lancio del razzo Falcon 9, del 108esimo atterraggio di un primo stadio, dell'88esimo booster riutilizzato e del primo volo NRO con un booster usato. Questo è stato anche il 41esimo lancio orbitale globale del 2022, il 40esimo a concludersi con successo.

Letto: 213 volta/e Ultima modifica Martedì, 19 Aprile 2022 05:03

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento:6 luglio 2022

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 5 luglio ...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 1 luglio. Statistiche sull...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora