Scritto: Giovedì, 28 Novembre 2013 05:52 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14

K2: la nuova missione proposta per NASA Kepler


Il telescopio spaziale della NASA Kepler potrebbe continuare la caccia di pianeti extrasolari, nonostante la missione sia stata dichiarata conclusa in estate.

Kepler, che ha scoperto oltre 3.500 nuovi pianeti candidati, aveva manifestato alcuni problemi alla seconda delle quattro ruote di reazione lo scorso 11 maggio.

Rate this item
(0 votes)

NASA Kepler K2 image

Credit: NASA Ames

Il telescopio spaziale della NASA Kepler potrebbe continuare la caccia di pianeti extrasolari, nonostante la missione sia stata dichiarata conclusa in estate.

Kepler, che ha scoperto oltre 3.500 nuovi pianeti candidati, aveva manifestato alcuni problemi alla seconda delle quattro ruote di reazione lo scorso 11 maggio.

I tentativi di recupero non erano andati a buon fine. Così, senza la stabilità necessaria per il suo puntamento di precisione, la NASA era stata costretta a metterlo a riposo.

Il telescopio ha lavorato per quattro anni monitorando oltre 150.000 stelle, simultaneamente e contemporaneamente, in una porzione fissa del cielo, nella costellazione del Cigno, registrando una misurazione ogni 30 minuti.

Ora, gli ingegneri sembrano aver trovato un modo per ripristinare gran parte delle capacità perdute.

Kepler è stato orientato quasi parallelo al suo percorso intorno al Sole, in modo tale da sfruttare una radiazione solare uniforme per mantenere la stabilità.
Il telescopio dovrebbe, quindi, eseguire osservazioni sul piano dell'eclittica, ruotando in modo da mantenere sempre lo stesso orientamento dei pannelli solari rispetto il Sole.

NASA Kepler K2 mission

Credit: NASA Ames/W Stenze

La nuova missione è stata chiamata K2 (Kepler-2) e dall'ultimo test di 30 minuti eseguito a fine ottobre, sembra avere ottime possibilità.
Kepler ha catturato l'immagine di una stella lontana che vedete in apertura.

Adesso, il team sta verificando la capacità del telescopio di mantenere la posizione a lungo termine.

Se la missione K2 avrà seguito, Kepler potrà continuare la caccia dei pianeti extrasolari ma potrà anche osservare esplosioni di supernove, formazioni di stelle e altri corpi del Sistema Solare, come asteroidi e comete.

K2 è stata presentata alla NASA dagli scienziati dell'Ames Research Center e verrà sottoposta ad una valutazione: per il verdetto bisognerà aspettare la prossima primavera.

Forse Kepler continuerà a farci sognare "strani nuovi mondi".

Letto: 2451 volta/e Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 25 gennaio [updated on Jan,25]...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/1/21 - Sol 768] - Mete...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 25 gennaio [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 25 Gennaio [Last ...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista