I team di SpaceX e Inspiration4 si sono incontrati il 3 settembre, presso la sede di SpaceX a Hawthorne, in California, per valutare la situazione dei preparativi del razzo Falcon 9, della navicella spaziale Crew Dragon, dei sistemi di terra, delle risorse di recupero, dell'addestramento dell'equipaggio e di altri elementi chiave del sistema di volo spaziale umano di SpaceX per Inspiration4 - la storica prima missione spaziale umana interamente civile in orbita. Al termine del Flight Readiness Review (FRR), le squadre stanno procedendo verso un lancio fissato per mercoledì 15 settembre UTC (14 settembre EDT) dal Launch Complex 39A al Kennedy Space Center della NASA in Florida. Un'opportunità di lancio di riserva è disponibile per giovedì 16 settembre UTC (15 settembre EDT). Entrambe le finestre di lancio di 24 ore iniziano alle 00:00 Coordinated Universal Time (UTC), le una ora italiana. Circa tre giorni prima del decollo, SpaceX restringerà la finestra di lancio a cinque ore in base alle condizioni meteorologiche nel sito di lancio, lungo il corridoio di salita e nei luoghi di ammaraggio al largo delle coste della Florida per un ritorno sicuro dell'equipaggio ed il rientro alcuni giorni dopo.

 L'equipaggio di Inspiration4, composto dal comandante della missione Jared Isaacman, dal pilota di missione Dr. Sian Proctor, dall'ufficiale medico Hayley Arceneaux e dallo specialista di missione Chris Sembroski, dovrebbe arrivare in Florida giovedì 9 settembre per iniziare i preparativi finali per la missione. Per informazioni sull'equipaggio di Inspiration4 e la nascita di questa missione unica, vedi i nostri due primi articoli di febbraio, alla presentazione, e di aprile con il disvelamento dell'intero equipaggio. Dall'annuncio della missione, l'equipaggio di Inspiration4 si è concentrato ampiamente sull'addestramento e la preparazione della missione, trascorrendo gli ultimi sei mesi completando un'ampia gamma di attività di addestramento tra cui test con centrifughe, simulazioni sulla Dragon, osservazioni di altre operazioni di lancio di SpaceX, addestramento aereo Zero-G, formazione in quota e ulteriore aula, simulazione e test medici. Questa preparazione mirata è stata essenziale per lo sviluppo del team e per essere pronti a svolgere il proprio ruolo di primo equipaggio commerciale in orbita attorno alla Terra. Ma oltre a questo i Time Studios (costola della celebre rivista americana) e Netflix (la famosa piattaforma di contenuti video a pagamento) hanno realizzato una serie di documentari che seguiranno la missione.

spacex inspiration4 crew zerog

Nella foto i quattro membri dell'equipaggio di inspiration4 sperimentano l'assenza di gravità durante un volo aereo parabolico. Crediti: Inspiration4

 Nella nuova docu-serie Netflix "Countdown: Inspiration4 Mission to Space", possiamo seguire l'equipaggio di quattro persone dell'imminente missione Inspiration4 mentre si preparano a lanciarsi nello spazio in tempo reale. La serie di quattro episodi, co-prodotta con Time Studios, ha seguito l'equipaggio durante il loro viaggio e mostrerà la loro trasformazione in tempo reale da persone "normali" in astronauti in piena regola mentre si preparano a partire per un viaggio orbitale di 3 giorni. "L'ho detto fin dall'inizio, che le stelle si sono sempre allineate con Inspiration4 in ogni fase del percorso," dice Jared Isaacman il comandante dell'equipaggio, l'imprenditore tecnologico miliardario di Shift4Payment che ha noleggiato un volo Crew Dragon di SpaceX per la missione, per raccogliere fondi per il St. Jude Children's Research Hospital, in un'intervista esclusiva a Space.com. "Fin dal momento in cui ho avuto questa opportunità, al processo di selezione dell'equipaggio a questo incredibile equipaggio con cui ho la fortuna di volare nello spazio, è stato tutto fantastico". "Penso che abbiamo tutti perso le tracce del fatto che c'era un documentario realizzato in mezzo a tutto questo," ha aggiunto Isaacman. "Ma siamo così grati che lo abbiano fatto, perché non abbiamo avuto l'opportunità di fermarci nemmeno per un secondo, negli ultimi cinque mesi circa per riflettere su tutti questi importanti traguardi. Quindi siamo felici di farlo per noi. Siamo così felici che lo stiano facendo per tutti". "Perché," ha aggiunto, "questo è ciò che dovrebbe riguardare Inspiration4: ispirare le persone... e penso che questo sarà esplorato con dettagli abbastanza interessanti durante tutto il documentario".

spacex inspiration4 crew hawthorne

Nella foto i quattro membri dell'equipaggio di inspiration4 di fronte al primo stadio del Falcon 9 che si trova esposto di fronte alla sede della SpaceX, ad Hawthorne, in California . Crediti: Inspiration4

 Sian Proctor, una geoscienziata, professore e artista spaziale che volerà come parte dell'equipaggio come pilota di Inspiration4, ha detto a Space.com che apprezza "sapere che Netflix ha catturato non solo la mia storia, ma tutta la nostra storia spaziale, e in un modo davvero premuroso che può essere condiviso con il mondo intero." Proctor e Isaacman verranno lanciati insieme all'assistente medico del St. Jude, e sopravvissuto al tumore osseo infantile, Hayley Arceneaux e all'ingegnere Chris Sembroski. "È il piano di produzione più complesso di cui abbia mai fatto parte," ha detto a Space.com il regista della serie Jason Hehir ("The Last Dance"), aggiungendo che documentare in tempo reale diversi membri dell'equipaggio che si allenano in momenti diversi in tempi diversi zone, lavorando per tutto il tempo verso un lancio nello spazio, era un compito piuttosto arduo. "Questa è una produzione più ambiziosa di qualsiasi altra cosa a cui abbia mai fatto parte, su più livelli". Al momento sono disponibili sulla piattaforma Netflix (in originale con i sottotitoli italiani) le prime due puntate della ducuserie nelle quali conosciamo l'equipaggio e come sono stati coinvolti nel primo volo di astronauti civili della storia. Altre due puntate saranno trasmesse il 13 settembre mentre è prevista una diretta il giorno del lancio ed una conclusiva, verso la fine di settembre, con il ritorno a casa.

 La missione Inspiration4, a parte la lodevole iniziativa di raccolta fondi per l'ospedale pediatrico St. Jude, permetterà veramente di mostrare che il volo spaziale umano è ormai 'quasi' alla portata di tutti. La docuserie di Netflix non potrà che allargare l'interesse della 'gente comune' per questo affascinante nuovo confine che abbiamo appena iniziato ad attraversare. Rendere partecipi sempre più persone di questo non potrà che suscitare 'ispirazione' nelle nuove generazioni, coloro che faranno finalmente parte di una 'società multiplanetaria'. Incrociamo le dita ed auguriamo buona fortuna a queste quattro 'coraggiose' persone comuni che entreranno nella storia.