Scritto: Venerdì, 02 Luglio 2021 19:27 Ultima modifica: Sabato, 03 Luglio 2021 05:18

La risposta di Sir Richard


La Virgin Galactic ha deciso di far volare il suo spazioplano VSS Unity, con a bordo un equipaggio di personale della compagnia, una settimana prima della missione del New Shepard di Blue Origin. E fra loro il magnate patron Sir Richard Branson. La 'lotta' si accende!

Rate this item
(1 Vote)
Nell'immagine l'equipaggio di Unity22, la missione di SpaceShipTwo con passeggeri della compagnia. Da sinistra: il pilota Dave Mackay, gli specialisti di missione Colin Bennett, Beth Moses, Sir Richard Branson, Sirisha Bandla ed il pilota Michael Masucci. Nell'immagine l'equipaggio di Unity22, la missione di SpaceShipTwo con passeggeri della compagnia. Da sinistra: il pilota Dave Mackay, gli specialisti di missione Colin Bennett, Beth Moses, Sir Richard Branson, Sirisha Bandla ed il pilota Michael Masucci. Crediti: Virgin Galactic

 La lotta fra i 'giganti' del mercato dei voli suborbitali si fa sempre più serrata. Dopo l'annuncio, nemmeno 24 ore prima, dell'invito di Jeff Bezos, magnate di Blue Origin, alla pilota Wally Fuck di partecipare al volo del New Shepard programmato per il 20 luglio, la Virgin Galactic ha risposto con un vero 'colpo ad effetto'. Dal comunicato stampa riportiamo quanto segue.

 Virgin Galactic ha annunciato il 1° luglio, che la finestra per il prossimo volo di prova a propulsione a razzo della sua SpaceShipTwo 'VSSUnity' si aprirà l'11 luglio, in attesa dei controlli meteorologici e tecnici. La missione "Unity 22" sarà il ventiduesimo test di volo per VSS Unity e il quarto volo spaziale con equipaggio della Compagnia. Sarà anche il primo a trasportare in cabina un equipaggio completo di due piloti e quattro specialisti di missione, tra cui il fondatore della compagnia, Sir Richard Branson, che testerà l'esperienza dell'astronauta privato. Basandosi sul successo del più recente volo spaziale della Società, tenutosi a maggio, Unity 22 si concentrerà sugli obiettivi di cabina e di esperienza del cliente, tra cui:

 Valutare la cabina del cliente commerciale con un equipaggio completo, compreso l'ambiente della cabina, il comfort del sedile, l'esperienza senza peso e le viste della Terra offerte dall'astronave, il tutto per garantire che ogni momento del viaggio dell'astronauta massimizzi la meraviglia e lo stupore creati dal viaggio nello spazio.

 Dimostrare le condizioni per condurre esperimenti di ricerca gestiti dall'uomo.

 La conferma che il programma di addestramento a Spaceport America supporta l'esperienza del volo spaziale.

 Per la prima volta, Virgin Galactic condividerà un livestream globale del volo spaziale. Il pubblico di tutto il mondo è invitato a partecipare virtualmente al volo di prova di Unity 22 e a toccare con mano la straordinaria esperienza che Virgin Galactic sta creando per i futuri astronauti. Il livestream sarà disponibile per la visione su Virgin Galactic.com e sarà trasmesso in simultanea sui canali Twitter, YouTube e Facebook di Virgin Galactic. L'inizio previsto è alle 7:00 a.m. MDT / 9:00 a.m. EDT (le 15:00 italiane) del giorno del volo.

 I quattro specialisti di missione del volo saranno:

Beth Moses, Istruttrice Capo Astronauta presso Virgin Galactic. Moses servirà come capo cabina e direttore dei test nello spazio, supervisionando l'esecuzione sicura ed efficiente degli obiettivi del volo di prova.

Colin Bennett, ingegnere capo delle operazioni presso Virgin Galactic. Bennett valuterà l'equipaggiamento della cabina, le procedure e l'esperienza sia durante la fase di spinta che nell'ambiente senza peso.

Sirisha Bandla, vicepresidente degli affari governativi e delle operazioni di ricerca di Virgin Galactic. Bandla valuterà l'esperienza di ricerca gestita dall'uomo, utilizzando un esperimento dell'Università della Florida che richiede diversi tubi di fissaggio portatili che verranno attivati in vari punti del profilo di volo.

Sir Richard Branson, fondatore di Virgin Galactic. Branson valuterà l'esperienza dell'astronauta privato e si sottoporrà allo stesso addestramento, preparazione e volo dei futuri astronauti di Virgin Galactic. La Società utilizzerà le sue osservazioni derivanti dall'addestramento al volo e dall'esperienza di volo spaziale per migliorare il viaggio di tutti i futuri clienti astronauti.

 I piloti per questa missione sono Dave Mackay e Michael Masucci che guideranno VSS Unity, mentre CJ Sturckow e Kelly Latimer piloteranno l'aereo madre VMS Eve.

 A seguito di questo volo, e in linea con le normali procedure, il team completerà le ispezioni dei veicoli e un'ampia revisione dei dati, che guideranno i prossimi passi nel programma di volo di prova. Sono previsti due voli di prova aggiuntivi prima che la compagnia preveda di iniziare il servizio commerciale nel 2022. Michael Colglazier, amministratore delegato di Virgin Galactic, ha dichiarato: "Il nostro prossimo volo, il 22° test di volo per VSS Unity e il nostro primo test di volo con equipaggio completo, è una testimonianza della dedizione e della brillantezza tecnica di tutto il nostro team, e desidero estendere un ringraziamento speciale ai nostri piloti e specialisti di missione, ognuno dei quali svolgerà un lavoro importante. Attingere all'esperienza di Sir Richard e alla lunga storia nella creazione di esperienze straordinarie per i clienti sarà prezioso mentre lavoriamo per aprire la meraviglia dei viaggi nello spazio e creare viaggi maestosi per i nostri clienti". Sir Richard Branson ha dichiarato: “Credo davvero che lo spazio appartenga a tutti noi. Dopo oltre 16 anni di ricerca, ingegneria e test, Virgin Galactic è all'avanguardia di una nuova industria spaziale commerciale, che è destinata ad aprire lo spazio all'umanità e a cambiare il mondo per sempre. Una cosa è avere il sogno di rendere lo spazio più accessibile a tutti; è un altro per una squadra incredibile trasformare collettivamente quel sogno in realtà. Come parte di un notevole equipaggio di specialisti di missione, sono onorato di aiutare a convalidare il viaggio che i nostri futuri astronauti intraprenderanno e garantire che offriamo l'esperienza cliente unica che le persone si aspettano da Virgin.”

 Insomma, dopo così tanti anni di attesa, siamo proprio vicinissimi all'avvio di questo, che sicuramente all'inizio, sarà un viaggio per pochi. Ma, proprio come nei primi anni dell'aviazione commerciale, era un numero veramente ristretto coloro che potevano permettersi un viaggio in aereo, sono convinto che, con il tempo, potrà diventare sempre più alla portata di un pubblico sempre più vasto. L'unica mia vera preoccupazione è che, nel tentativo di battere l'avversario, qualcosa di cruciale, fra i due contendenti, possa essere sottovalutato. Mi auguro che entrambe le missioni vadano per il meglio perché, in caso contrario, le ripercussioni su questo mercato nascente sarebbero disastrose.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 102 volta/e Ultima modifica Sabato, 03 Luglio 2021 05:18

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro...

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 3 agosto [updated on 08/03...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 2/8 - Sol 948] - Meteorol...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 31 luglio [Last update:&nbs...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista