Scritto: Sabato, 10 Aprile 2021 19:26 Ultima modifica: Sabato, 10 Aprile 2021 20:43

In orbita Shiyan-6, un satellite sperimentale cinese


La Cina ha lanciato un satellite sperimentale dal Centro Lancio Satelliti Taiyuan utilizzando il razzo Lunga Marcia-4B (Chang Zheng-4B - Y49).

Rate this item
(1 Vote)
Nella foto il momento del decollo del vettore Lunga Marcia 4B con il satellite Shiyan-6. Nella foto il momento del decollo del vettore Lunga Marcia 4B con il satellite Shiyan-6. Credit: XinhuaNet.com

Il lancio è avvenuto alle 7:01 del 9 aprile 2021 (le 1:01 italiane di venerdì 10 aprile) dal Complesso di Lancio LC9. Si è trattato del 365esimo lancio di un razzo della famiglia Lunga Marcia. A bordo del razzo era imbarcato il terzo satellite Shiyan-6, a cui la stampa cinese fa riferimento per indagini e esperimenti sull'ambiente spaziale e sulle tecnologie correlate. Il nuovo satellite, sviluppato dalla DFH Satellite Co. Ltd dell'Accademia Cinese di Tecnologia del Volo Spaziale, è la prima serie ad essere lanciata da Taiyuan. I due lanci precedenti erano infatti avvenuti dal Centro Lancio Satelliti di Jiuquan. Il cambiamento del sito orbitale e del veicolo di lancio ha permesso allo Shiyan-6 (03) di entrare su un'orbita sincrona al Sole ad un'altitudine di 1.000 km con un'inclinazione orbitale di 99,5 gradi. Varie serie di satelliti Shiyan sono stati utilizzati per testare le tecnologie da applicare ai futuri veicoli spaziali. Il primo satellite Shiyan è stato lanciato il 18 aprile 2004 da un missile Lunga Marcia-2C dal centro di lancio satellitare di Xichang. Quello fu il primo sistema di riprese digitali sperimentali della Cina in grado di eseguire la mappatura stereo del suolo terrestre, testando anche la capacità di imaging digitale per l'allora nuova generazione di veicoli spaziali da ricognizione militare cinese in fase di sviluppo. Simile a Shiyan-1, Shiyan-2 è stato lanciato il 18 novembre 2004, sempre da Xichang e utilizzando sempre un vettore LM-2C. Shiyan-3 e Shiyan-4 vennero entrambi lanciati da Jiuquan. Entrambi i satelliti erano veicoli sperimentali con sistemi di imaging digitale in grado di mappare in modo stereoscopico il suolo. Shiyan-3 venne lanciato il 5 novembre 2008 mentre Shiyan-4 venne lanciato il 20 novembre 2011 e Shiyan-5 il 24 novembre 2013. Il primo Shiyan-6 venne lanciato il 19 novembre 2018, mentre lo Shiyan-6 (02) fu lanciato il 4 luglio 2020. Entrambi i lanci hanno utilizzato veicoli di lancio Lunga Marcia-2D da Jiuquan.

china lm4b shiyan6 install 10042021

Nella foto il satellite Shiyan-6, all'interno dell'ogiva protettiva, mentre viene issato sopra la torre di servizio di Taiyuan, prima dell'installazione sul LM-4B. Credit: XinhuaNet.com

Aprile sarà un mese decisivo per il futuro della presenza spaziale cinese, il principale lancio di quest'anno, per la Cina, sarà l'invio in orbita del modulo centrale Tianhe-1 della sua futura stazione spaziale modulare. Attualmente nelle fasi finali di preparazione al sito di lancio di Wenchang, il lancio di Tianhe-1 è previsto per il 29 aprile utilizzando un missile Lunga Marcia-5B. Il 27 aprile, i primi due satelliti di telerilevamento Qilu (Qilu-1 e Qilu-4) dovrebbero essere lanciati da Taiyuan utilizzando il razzo Lunga Marcia-6 (Y5). Infine si prevede che il razzo Lunga Marcia-11 (Y10) verrà lanciato dal centro di lancio satellitare di Xichang con un carico ancora non divulgato.

Letto: 110 volta/e Ultima modifica Sabato, 10 Aprile 2021 20:43

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 12 Maggio [updated on 05/1...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 11 Maggio [Last update...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 11 Maggio [Last update:&nbs...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

Aggiornato il 10/5/21. Le manovre della sonda...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte (aggior...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 7/5 - Sol 868] - Meteorol...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista