Martedì 23 Aprile 2019
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Sulla ISS niente passeggiata tutta al femminile In evidenza

Nella foto Nick Hague al lavoro durante l'EVA USA-53.
Nella foto Nick Hague al lavoro durante l'EVA USA-53. Credit: NASA

Si è tenuta la seconda "eva" di marzo per la sostituzione delle batterie della ISS, ma quella che sarebbe stata la prima attività extra veicolare tutte femminile, non c'è stata.

 Il 29 marzo, sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), si è tenuta una seconda attività extra-veicolare (EVA) dedicata alla sostituzione delle batterie. Purtroppo però, quella che sarebbe stata la prima passeggiata spaziale compiuta da due astronaute, non c'è stata.

Infatti le due astronaute NASA prescelte per questa operazione erano Anne McClain e Christina Koch. 

La NASA, quattro giorni prima dell'EVA, ha comunicato di aver dovuto cambiare i programmi a causa di un problema con le taglie delle tute a disposizione. McClain e Koch avrebbero dovuto indossare rispettivamente, per la parte alta del corpo, una tuta di taglia larga e una di taglia media. McClain, però, in seguito alla sua prima passeggiata spaziale effettuata il 22 marzoinsieme al collega maschio Nick Hague, si è resa conto che la taglia media era più giusta per lei. Infatti un conto è provare le misure delle tute spaziali sulla Terra ed un altro nel vero ambiente a micro-gravità dell'avamposto orbitale.

A bordo della ISS ci sono al momento due tute di taglia media, ma solamente una era pronta all'uso, mentre per l’altra serviva più tempo per la preparazione. Le tute spaziali sono infatti composte da diverse parti che vanno assemblate per adattarsi al meglio al corpo dell’astronauta, lavoro che può richiedere molte ore.

Dato che l'EVA tutta femminile aveva sollevato l'interesse dei media generalisti questi ultimi hanno esternato dubbi e critiche di maschilismo all'agenzia spaziale USA che è stata costretta a precisare che le assegnazioni dei compiti agli astronauti vengono fatte sulla base delle loro competenze e non del loro genere e che la dotazione delle tute degli astronauti non è affatto carente e la soluzione adottata per far fronte al problema era quella più veloce e sicura.

iss expedition 59 eva53 2 koch

Nell'immagine Koch durante l'EVA USA-53. Credit: NASA

  L'EVA USA-53 è iniziata quindi alle 08:01 a.m. EST (14:01 italiane) con l'uscita degli Ingegneri di Volo di Spedizione 59, Nick Hague e Koch ed è durata sei ore e 39 minuti. Nel corso della passeggiata spaziale i due astronauti hanno sostituito sei grosse batterie al nickel-idrogeno con tre nuove, e più potenti, batterie agli ioni di litio del peso di 136 kg ciascuna. Le nuove batterie erano già state spostate dal braccio robotico comandato in remoto dal Centro Controllo Missione di Houston, in Texas, ed i due astronauti hanno installato delle piastre e dei cavi per fissare le nuove batterie alla rete elettrica della stazione spaziale. 

Gli astronauti hanno anche eseguito le operazioni necessarie per far si che gli specialisti del braccio robotico possano rimuovere una delle tre nuove batterie agli ioni di litio installata nella passeggiata spaziale precedente e che non si carica correttamente. La batteria verrà di nuovo scambiata con due vecchie batterie al nickel-idrogeno. Lo scambio riporterà piena potenza di immagazzinamento per quel canale dei pannelli solari. La nuova batteria scollegata potrebbe essere riportata sulla Terra, per mezzo di un veicolo Dragon, per essere esaminata con attenzione.

Una volta completato con successo questo compito primario, i due astronauti, sono passati a sistemare i siti di lavoro per le future passeggiate spaziali che dovranno completare l'aggiornamento delle batterie che si trovano sulla parte sinistra del traliccio principale della stazione.

Hague ha ispezionato alcune interfacce dove gli astronauti piazzano i piedi degli per ancorarsi mentre eseguono le varie operazioni mentre Koch ha installato dei corrimano che aiuteranno i futuri astronauti a muoversi lungo questo luogo.

Per Hague si è trattata della seconda EVA, che ora ha trascorso un totale di 13 ore e 24 minuti di passeggiata spaziale. Invece per Koch si è trattato della prima attività extra-veicolare, la 14esima eseguita da una donna.

eva53 0 1024x620

Nella foto, scattata prima dell'EVA USA-53, McClain fra Koch, a sinistra, e Hague con già le tute EMU indossate. Credit: NASA

 Fin dal 1998 i membri della stazione spaziale hanno condotto 215 passeggiate spaziali in supporto all'assemblaggio e manutenzione del laboratorio orbitale per un totale di 56 giorni, 4 ore e 24 minuti.

Una terza EVA è fissata per l'8 aprile e vi prenderanno parte Hague e l'astronauta canadese David Saint-Jacques. Il loro compito sarà di eseguire dei lavori di manutenzione esterna della stazione fra cui stabilire dei cavi ulteriori di fornitura elettrica per il braccio robotico canadese Canadarm2, installare dei cavi per ampliare la copertura di comunicazioni senza fili all'esterno del complesso orbitale, così come migliorare la capacità della rete di bordo.

 

Fonti:

NASA: https://blogs.nasa.gov/spacestation/2019/03/29/nasa-astronauts-complete-215th-spacewalk-at-station/

SpaceflightNow:https://spaceflightnow.com/2019/03/29/iss-eva-53/

NASASpaceflight:https://www.nasaspaceflight.com/2019/03/astronauts-begin-spacewalk-replace-stations-batteries/

 

Condividi e resta aggiornato!

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi gli uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino mia moglie al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 ho realizzato e curo il sito Astronautica.us che, spero, possa essere sempre aggiornato e rigoroso nelle informazioni. Sono stato uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention  ‘Astronauticon’, che hanno visto anche la presenza di ospiti illustri del capo astronautico. La scelta del sito web è stata 'obbligata' visto il deserto di notizie in cui versava all’epoca l'astronautica nel Paese, il nostro, fra i primi al mondo in questo settore che considero vitale per l’umanità.

Sito web: www.astronautica.us
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 22 Aprile.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO