Mercoledì 20 Marzo 2019
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Rientrata sulla Terra la Soyuz 'rattoppata'

Nella foto l'astronauta ESA Alexander Gerst appena estratto dalla Soyuz.
Nella foto l'astronauta ESA Alexander Gerst appena estratto dalla Soyuz. Credit: NASA - B. Ingalls

Dopo 197 giorni di permanenza nello spazio sono rientrati, senza problemi, tre membri dell'equipaggio di Spedizione 57 a bordo della famosa Soyuz MS-09 'trapanata'. 

L'astronauta tedesco dell'ESA Alexander Gerst, l'astronauta NASA Serena Auñón-Chancellor ed il cosmonauta Sergey Prokopyev sono atterrati felicemente alle 11:02 locali (le 6:02 italiane) del 20 dicembre nella steppa innevata del Kazakistan, concludendo con successo una missione della durata di 197 giorni, effettuando 3.152 giri attorno alla Terra per un totale di 134 milioni di km percorsi.

La partenza della Soyuz MS-09 dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) era avvenuta alle 08:40 p.m. EST (le 2:40 italiane), dopo che i membri dell'equipaggio si erano salutati ed i portelli dei veicoli spaziali sigillati, quando la capsula russa si era staccata dal boccaporto del modulo Rassvet per iniziare il rapido rientro verso la Terra. L'accensione del motore della Soyuz, per rallentare la velocità del veicolo spaziale e rendere possibile la discesa verso l'atmosfera terrestre, era avvenuto regolarmente alle 11:10 p.m. EST (le 5:10 italiane). Trascorsa poco meno di un'ora, dopo aver attraversato gli strati dell'atmosfera, veniva aperto il grande paracadute che aveva posato dolcemente al suolo il modulo di discesa. Pochi minuti dopo le squadre di recupero russe in elicottero avevano raggiunto la capsula ed avevano iniziato le prime operazioni per estrarre i tre cosmonauti dall'angusta capsula. I tre, una volta aiutati ad uscire dalla Soyuz, si erano mostrati provati ma in ottime condizioni psicofisiche. Dopo i primi controlli medici i tre sono stati poi imbarcati sugli elicotteri che li riporteranno al più vicino aeroporto per poi proseguire ognuno per la propria destinazione finale.

Il giorno precedente il Comandante di Spedizione 57, Gerst, aveva passato il comando della ISS al collega russo Oleg Kononenko dando inizio ufficialmente alla Spedizione 58. A bordo della ISS, dopo la partenza della Soyuz MS-09 sono rimasti, oltre al comandante Kononenko, l'astronauta NASA Anne McClain ed il canadese David Saint-Jacques.

iss exp57 soyuzms09 landing

Nell'immagine la Soyuz MS-09, appena atterrata, viene raggiunta dall'elicottero delle squadre di recupero.Credit: NASA/Bill Ingalls

 Gli astronauti sono rientrati sulla Terra a bordo della capsula Soyuz che li aveva portati alla ISS in giugno, la stessa che aveva provocato una misteriosa perdita di ariadalla stazione a metà missione. Dopo aver immediatamente sigillato la piccola falla era poi stata eseguita, pochi giorni fa, una spettacolare ed inusuale passeggiata spazialedurante la quale due cosmonauti russi, Oleg Kononenko e Sergey Prokopyev, avevano eseguito un'ispezione esterna del foro. Il modulo che mostrava il foro di circa 2mm di diametro, molto probabilmente eseguito per errore durante la realizzazione della capsula, era però quello orbitale e quindi non dava particolari preoccupazioni per il ritorno dato che il suo destino era comunque quello di essere sganciato prima del rientro in atmosfera e bruciare per l'attrito.

 Durante le Spedizioni 56/57 la ISS ha ricevuto la visita di sei veicoli spaziali cargo automatici che hanno consegnato non solo esperimenti scientifici ma anche beni per l'equipaggio, come gelato e caffè. A bordo della capsula Dragon di SpaceX, giunta alla stazione poco dopo la Soyuz MS-09, vi era anche uno speciale robot dotato di Intelligenza Artificiale chiamato CIMON (Crew Interactive Mobile Companion) con il quale l'astronauta europeo Gerst è stato il primo ad interagire, con risultati anche inattesi.

blog iss057s002b

Nella foto l'equipaggio della Soyuz MS-09: da sinistra Auñón-Chancellor, Gerst e Prokophyev.Credit: NASA

 Come parte del protocollo, gli astronauti di queste missioni si sono presi dei giorni di riposo per rilassarsi, chiamando le proprie famiglie al telefono, partecipare alle tradizionali attività festive, come mangiare il tacchino per il Giorno del Ringraziamento, mettere un piccolo pupazzo di elfo accanto agli strumenti scientifici prima di Natale e persino indossare un costume di Darth Vader per Halloween. Ora che sono rientrati sulla Terra i tre potranno trascorrere le festività rimanenti come tutti i terrestri.

La Auñón-Chancellor ha trascorso questi ultimi 16 giorni nello spazio assieme alla collega McClain, rendendo possibile, per la prima volta in assoluto, che i due soli astronauti americani a bordo della ISS fossero entrambi donne.

I tre astronauti attualmente a bordo della ISS, Kononenko, McClain e Saint-Jacques, rimaranno da soli per poco meno di due mesi, fino al prossimo 28 febbraio, quando saranno raggiunti da altri tre membri dell'equipaggio. Con la Soyuz MS-12 verranno infatti lanciati il Comandante russo della Roscosmos Alexey Ovchinin e gli Ingegneri di Volo Nick Hague e Christina Hammock Koch, entrambi NASA, che faranno parte di Spedizione 59 e 60. 

iss exp57 soyuzms09 depart

Nell'immagine la Soyuz MS-09 che lascia la ISS.Credit: NASA/TV

 Da segnalare che Ovchinin e Hague sono reduci dal lancio fallito della Soyuz MS-11dello scorso 11 ottobre e, nonostante non siano riusciti a raggiungere l'orbita, quel volo conta, secondo NASA, per il computo delle missioni spaziali. In questo modo Hague effettuerà la sua seconda missione spaziale ed Ovchnin la terza. La Hammock Kock invece è al suo primo volo spaziale.

 

Fonti:
NASA:https://www.nasa.gov/press-release/nasa-astronaut-crewmates-return-to-earth-after-197-day-mission-in-space
SpaceNEWS:https://spacenews.com/soyuz-crew-returns-to-earth-after-memorable-6-months-in-space/
NASAspaceflight:https://www.nasaspaceflight.com/2018/12/soyuz-ms-09-land-unprecedented-orbit-repairs/

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi gli uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino mia moglie al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 ho realizzato e curo il sito Astronautica.us che, spero, possa essere sempre aggiornato e rigoroso nelle informazioni. Sono stato uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention  ‘Astronauticon’, che hanno visto anche la presenza di ospiti illustri del capo astronautico. La scelta del sito web è stata 'obbligata' visto il deserto di notizie in cui versava all’epoca l'astronautica nel Paese, il nostro, fra i primi al mondo in questo settore che considero vitale per l’umanità.

Sito web: www.astronautica.us
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 19 Marzo.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO