Scritto: Mercoledì, 03 Aprile 2013 05:59 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14

Destinazione Luna: la Russia rinnova il programma per l'esplorazione spaziale


La Russia ha manifestato un rinnovato interesse per l'esplorazione della Luna: il programma è stato presentato Igor Mitrofanov dell'Institute for Space Research (IKI) di Mosca, durante il 54° Microsymposium, tenutosi in Texas il 16 e il 17 marzo, su "Lunar Farside and Poles — New Destinations for Exploration".

Rate this item
(0 votes)

Luna - nuovo programma di esplorazione spaziale Russo

Credit: IKI 

La Russia ha manifestato un rinnovato interesse per l'esplorazione della Luna: il programma è stato presentato Igor Mitrofanov dell'Institute for Space Research (IKI) di Mosca, durante il 54° Microsymposium, tenutosi in Texas il 16 e il 17 marzo, su "Lunar Farside and Poles — New Destinations for Exploration".

La Russia lanciò la sua ultima missione lunare nell'agosto 1976, quando era ancora Unione Sovietica: chiamata Luna 24, è stata l'ultima della serie Luna. Il modulo era atterrato sulla superficie del nostro satellite ed era tornato a Terra con campioni del Mare Crisium.

Complessivamente il programma Russo aveva raggiunto importanti traguardi, come: la prima sonda che impattò sulla Luna; il primo flyby fotografando il lato oscuro del nostro satellite; il primo atterraggio morbido sulla superficie lunare; il primo ritorno automatico di campioni e naturalmente il primo rover, Lunokhod.

Oggi, gli scienziati Russi stanno pianificando nuove missioni:

"L'esplorazione della Luna è una parte importante del programma", ha detto Mitrofanov.
"Voglio solo sottolineare che la Russia è un paese che viaggia nello spazio, non solo con la robotica ma anche con equipaggio".

Mitrofanov ha spiegato che il polo lunare sarà il posto migliore per i primi avamposti umani e che l'esplorazione della Luna è un passo verso i futuri viaggi per Marte.

Ecco il piano presentato al simposio:

2015Luna 25 (Luna Glob Lander): un piccolo lander per il polo sud lunare che analizzerà la regolite, gli elementi volatili dell'esosfera ed effettuerà un test di perforazione di almeno 50 centimetri.

2016Luna 26 (Luna Glob Orbiter): un piccolo orbiter che volerà a circa 100 chilometri di quota sul polo sud lunare che, oltre a mappare superficie ed esosfera, farà azione di ricognizione sui prossimi siti di atterraggio.

2017Luna 27 (Luna Resource-1): un grande lander inviato al polo sud della Luna per studiare la regolite, l'esosfera locale ed eventuali sostanze volatili del sottosuolo lunare. Questo lander testerà anche il sistema di perforazione per il prelevamento di campioni criogenici.

2019Luna 28 (Luna-Resource-2): con questa missione si prevede il recupero di campioni criogenici della Luna e il loro ritorno a Terra.

2020Luna 29 (Luna-Resource-3): questo veicolo spaziale trasporterà un Lunokhod, un rover lunare a lunga distanza, che potrà raccogliere campioni criogenici del sottosuolo fino a 30 chilometri di distanza, consegnandoli poi al modulo.

Letto: 4727 volta/e Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista