Martedì 25 Settembre 2018
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Nuova attività extra-veicolare a bordo della ISS

 Nell''immagine i due cosmonuati russi Oleg Artemyev e Sergei Prokopyev, protagonisti della EVA russa 45 sulla ISS.
Nell''immagine i due cosmonuati russi Oleg Artemyev e Sergei Prokopyev, protagonisti della EVA russa 45 sulla ISS. Crediti: NASA

Mentre qui sulla Terra, in Italia, si trascorreva un tragico Ferragosto per il disastro di Genova, lassù, ad oltre 400 km sopra le nostre teste due cosmonauti russi hanno compiuto un'attività extra-veicolare della durata di oltre sette ore.

Il 15 agosto 2018, gli Ingegneri di Volo di Spedizione 56 della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) Oleg Artemyev (facente parte dell'equipaggio della Soyuz MS-08 e con indosso la tuta spaziale con le strisce rosse) e Sergei Prokopyev (dell'equipaggio della Soyuz MS-09 con indosso la tuta con le strisce blu) sarebbero dovuti uscire dal modulo di decompressione Pirs (SO1) della ISS alle 11:58 a.m. EDT (le 17:58 italiane) per un'uscita, sul segmento russo della stazione, la cui durata prevista era approssimativamente di 6 ore e 50 minuti.

La lista dei compiti principali per i cosmonauti comprendevano il lancio di quattro piccoli satelliti dalla struttura SO1, la documentazione video della stazione, l'istallazione dell'antenna ICARUS per il tracciamento di piccoli animali e la migrazione degli uccelli sul diametro principale del Modulo di Servizio Zvezda ed il recupero di campioni dell'esperimento Test esposti allo spazio N.15, 16, 17 e 18 sui moduli SO1 e Poisk (MIM2). Se il tempo lo avesse permesso i due cosmonauti avrebbero eseguiti dei compiti anticipati, compreso la rimozione ed il rilascio dell'esperimento Obstanovka dal modulo di servizio ed un'ulteriore documentazione video.

L'apertura del portello (che segnala ufficialmente l'inizio delle passeggiate spaziali russe) è avvenuta invece, secondo la NASA, alle 19:17 ora di Mosca (le 18:17 italiane). Artemyev è rientrato nel boccaporto alle 7:43 p.m. EDT (le 1:43 italiane del 16 agosto) seguito da Prokopyev circa 14 minuti dopo ed il portello è stato chiuso alle 03:03 ora di Mosca (le 2:03 italiane) del 16 agosto, per un totale di sette ore e 46 minuti di lavoro nello spazio aperto con un ritardo di circa un'ora e mezzo sul previsto.

iss exp56 evarussia45 artemyev 1

Nella foto il cosmonauta Artemyev durante la passeggiata spaziale del 15 agosto 2018.
Crediti:NASA

Durante la passeggiata spaziale i due hanno lanciato manualmente quattro piccoli veicoli spaziali, compresi i nano-satelliti scientifici ed educativi SiriusSat-1 e SiriusSat-2. Questi satelliti sono stati sviluppati dalla compagnia Sputniks di Skolkovo, in Russia, per il centro educativo di Sochi. I dati scientifici e la telemetria dai satelliti possono anche essere ricevuti su stazioni radioamatoriali di terra in tutto il mondo. I satelliti opereranno a frequenze radioamatoriali e avranno i seguenti nominativi: "SiriusSat-1" - nominativo RS13S (frequenza 435.570 MHz), "SiriusSat-2" - nominativo RS14S (frequenza 435,670 Mhz). Il peso di ogni unità è di 1,45 kg. Le dimensioni del satellite, senza considerare le antenne aperte, sono 130x131x236 mm. Il carico utile del veicolo spaziale è un rilevatore di particelle spaziali per lo studio del "meteo spaziale".

iss exp56 eva45 satellite release

Nell''immagine il rilascio, da parte del cosmonuata Prokopyev, dei nano-satelliti SiriusSat.
Crediti:NASA/TV

Entrambi i satelliti erano stati consegnati alla stazione a bordo del veicolo cargo Progress MS-09 arrivato a luglio. Gli altri due nano-satelliti rilasciati sono Tanyusha-YuZGU-3 e Tanyusha-YuZGU-4 realizzati all'interno dell'esperimento Radioskaf dell'Università Statale Sud-occidentale della città di Kursk, in Russia.

I cosmonauti hanno poi installato con successo l'antenna ICARUS. Prokopjew e Artemyev sono stati supportati dall'astronauta tedesco dell'ESA Alexander Gerst, che ha supervisionato l'operazione dall'interno della stazione. Con l'installazione dell'antenna, il sistema ICARUS (Cooperazione internazionale per la ricerca sugli animali che utilizza lo spazio), con cui l'ISS è in grado di monitorare le migrazioni di animali di ogni tipo in tutto il mondo, è ora completo. ICARUS è un progetto di gestione spaziale del Centro aerospaziale tedesco (DLR), dell'Istituto Max Planck per ornitologia di Radolfzell e dell'agenzia spaziale russa Roskosmos. ICARUS sarà messo in funzione nelle prossime settimane e sarà in grado di ricevere dati da oltre 15 milioni di trasmettitori da qualsiasi parte del mondo. Con la conoscenza di ICARUS, gli scienziati russi e tedeschi si aspettano nuove intuizioni sulla vita e sull'ambiente degli animali, nonché sull'interazione con noi umani. "Sulla loro strada verso sud, le cicogne spesso riposano vicino agli incubatoi di locuste sul bordo meridionale del Sahara, quindi gli uccelli ci mostrano esattamente dove si trovano questi sciami di insetti, prevenendo le infestazioni dei parassiti e prevenendo le carestie", spiega il prof. Martin Wikelski, direttore scientifico del progetto ICARUS dell'Istituto Max Planck di ornitologia di Radolfzell. 

ICARUS Antenne im Hochfrequenz Test

Nella foto l'antenna di ICARUS durante uno dei test a Terra prima di essere inviata sulla ISS.
Crediti:Max-Planck-Institut für Ornithologie /MaxCine 

Il suo collega russo Grigori Tertitski, project manager presso l'Istituto di geografia dell'Accademia delle scienze russa, non vede l'ora di saperne di più sulle rotte migratorie dei piccoli uccelli da est a ovest. "Alcuni di questi animali sono infettati dall'influenza aviaria in Asia orientale, quindi possono infettare altri animali mentre si muovono attraverso il territorio della Federazione Russa, quindi sapere di più qui sarebbe molto utile", dice lo scienziato.

Dato che il tempo impiegato con l'installazione dell'antenna di ICARUS è stato superiore a quanto previsto questo ha comportato il recupero di soltanto due dei quattro contenitori dell'esperimento Test installato sul modulo SO1. Anche un tragitto previsto fino al modulo MIM2 per rimuovere due altri contenitori sono stati cancellati ed il rilascio della struttura Obstanovka è stato rinviato ad una successiva passeggiata spaziale. Nel corso di questa attività extra-veicolare i cosmonauti hanno utilizzato piccole salviette per rimuovere dei contaminanti dai loro guanti. Le salviette sono state poi lanciate nel verso contrario al volo della ISS per evitare il ri-contatto con la stazione prima del loro rientro nell'atmosfera. Questa 45esima passeggiata spaziale russa a bordo della ISS è anche la 212esima escursione complessiva all'esterno della stazione, la terza nella carriera di Artemyev e la prima per Prokopyev. Si è trattato anche della settima passeggiata spaziale condotta sulla ISS nel 2018 e la seconda russa di quest'anno.

iss exp56 evarussia45 artemyev prokopyev

Nella foto i due cosmonauti durante l'installazione dell'antenna di ICARUS.
Crediti:ESA/NASA-A.Gerst 

Nei giorni successivi l'astronauta tedesco Alexander Gerst dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha testato la possibilità di controllare un robot sulla superficie planetaria da un veicolo spaziale in orbita. Lo studio cerca di rafforzare il successo e la sicurezza delle future missioni spaziali con astronauti e robot che condivideranno le responsabilità decisionali.

Il Comandante di Spedizione 56, Drew Feustel, assieme all'Ingegnere di Volo Ricky Arnold, hanno monitorato, all'interno del modulo laboratorio giapponese Kibo, un paio di satelliti interni, conosciuti come SPHERES. Questi test servono per valutare gli algoritmi che controllano le operazioni di SPHERES in formazione utilizzando sei gradi di libertà. 

iss exp56 gerst cir acme

Nella foto l'astronauta tedesco dell'ESA, Alexander Gerst al lavoro sull'esperimento di combustione ACME or Advanced Combustion via Microgravity Experiments.
Crediti:NASA 

I cosmonauti Artemyev e Prokopyev, dopo la passeggiata spaziale, hanno ripulito le attrezzature utilizzate ed asciugato le tute spaziali prima di riporle. Gerst ha inoltre iniziato a caricare le batterie delle tute spaziali USA in preparazione per le due EVA di manutenzione previste per il 20 e 26 settembre. Gerst ed i colleghi Fuestel ed Arnold sostituiranno le batterie della struttura a traliccio Port 4. Sarà il veicolo cargo giapponese 'Kounotori' HTV-7 che porterà le nuove batterie il 14 settembre, prima delle due passeggiate spaziali previste. L'Ingegnere di Volo NASA Auñón-Chancellor si è invece occupata dell'esperimento Rodent Research-7 che studia come i microbi interni colpiscono gli organismi che vivono nello spazio, nella fattispecie dei topolini.

Intanto il 3 agosto scorso il veicolo cargo Dragon CRS-15 di SpaceX aveva lasciato la stazione ed era ammarato regolarmente nell'Oceano Pacifico cinque ore dopo, al largo delle coste della California, con a bordo circa 1.700 kg di materiali e campioni di esperimenti. 

 

Fonti: 
Russia Space Web http://www.russianspaceweb.com/soyuz-ms-08.html#spacewalk
ESA Germania: 
http://www.esa.int/ger/ESA_in_your_country/Germany/Aussenbordeinsatz_fuer_ICARUS_-_Antenne_fuer_deutsch-russisches_Experiment_auf_der_Internationalen_Raumstation_montiert
NASA:https://blogs.nasa.gov/spacestation/2018/08/17/robot-science-spacewalk-preps-ahead-of-japanese-cargo-mission/-https://blogs.nasa.gov/spacestation/2018/08/15/cosmonauts-wrap-up-russian-spacewalk-for-science-work/
ROSCOSMOS:https://www.roscosmos.ru/25415/
Spaceflight Now:https://spaceflightnow.com/2018/08/03/spacex-cargo-capsule-comes-back-to-earth-from-space-station/

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi gli uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino mia moglie al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 ho realizzato e curo il sito Astronautica.us che, spero, possa essere sempre aggiornato e rigoroso nelle informazioni. Sono stato uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention  ‘Astronauticon’, che hanno visto anche la presenza di ospiti illustri del capo astronautico. La scelta del sito web è stata 'obbligata' visto il deserto di notizie in cui versava all’epoca l'astronautica nel Paese, il nostro, fra i primi al mondo in questo settore che considero vitale per l’umanità.

Sito web: www.astronautica.us
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1 commento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Google AdSense sidebar

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 25 Settembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO