Alcuni astronomi, capeggiati da un gruppo del Max Planck Institute, hanno catturato l'immagine infrarossa usando il fantastico strumento Sphere installato sul Vlt (Very Large Telescope) dell’Eso. La luce della stella è stata bloccata da un coronografo e queto permette di vedere la nebulosa planetaria e il pianeta (macchia luminosa in basso a destra); quest'ultimo sii trova a circa tre miliardi di chilometri dalla stella centrale, circa la distanza di Urano dal Sole. L’analisi in diverse regioni dello spettro mostra che Pds 70b è un pianeta gigante gassoso (con una massa pari ad alcune volte quella di Giove) e che la sua superficie raggiunge temperature dell’ordine di 1000 °C, a causa dell'energia termica liberata nel processo di formazione ancora in atto.

 

http://www.media.inaf.it/2018/07/02/ecco-la-prima-immagine-di-un-baby-pianeta/