Scritto: Sabato, 16 Giugno 2018 14:26 Ultima modifica: Domenica, 17 Giugno 2018 06:07

Ryugu in rotazione!


Finalmente pubblicata la prima sequenza animata dell'asteroide che rivela così parecchi dettagli. Intanto è stata apportata la quarta correzione di rotta.

Rate this item
(0 votes)
I primi 48 dei 52 fotogrammi mostrano una rotazione completa I primi 48 dei 52 fotogrammi mostrano una rotazione completa Credit: JAXA - Processing: M. Di Lorenzo

 Jaxa ha appena rilasciato il primo, attesissimo filmato con una rotazione completa dell'asteroide Ryugu, ripresa da Hayabusa-2 quando si trovava a 650-700 km dall'asteroide, nel pomeriggio/sera di giovedi. Si tratta di 52 fotogrammi su cui è stata già effettuata l'operazione di "de-pixel"; in altre parole le immagini originali, in cui l'asteroide misura 12-13 pixel, sono state sovracampionate a risoluzione molto più alta ed è poi stato applicato un opportuno filtro per interpolarne i valori di luminosità, dando loro un aspetto più naturale anche se inevitabilmente sfocato. Di seguito una versione leggermente rimpicciolita e ridimensionata rispetto all'originale, ma che comunque mostra tutti i dettagli:

anime obs20180614 vband v5B

Animazione ripresa dalla ONC-T dalle 14 alle 22 del 14 giugno (ora italiana) -  Team ONC: JAXA, Università di Tokyo, Kochi Univ., Rikkyo University, Nagoya University, Chiba Institute of Technology, Meiji Univ., Aizu Univ., AIST - Processing: M. Di Lorenzo

 Quello che si nota in questa sequenza è, tanto per cominciare, l'asse di rotazione che risulta praticamente verticale ed è, a detta di JAXA, quasi perfettamente perpendicolare all'eclittica. Inoltre, e questo è molto interessante, il verso di rotazione risulta retrogrado, cioè da Ovest verso Est! C'è poi la forma generale, piuttosto curiosa: anche se certamente più regolare e meno allungato rispetto a Itokawa, Toutatis o Eros (ho citato i più celebri asteroidi NEO visitati da sonde spaziali), Ryugu si discosta sensibilmente da una sfera e ricorda di più un poliedro irregolare... è confermata la presenza di un rigonfiamento equatoriale, mentre le regioni polari risultano "appuntite", anche se l'aspetto cambia a seconda dell'angolo (ovvero longitudine) sotto cui si guarda. Per quanto riguarda la morfologia, vicino all'equatore si intravedono due o tre sporgenze (forse grossi massi o montagne) e una rientranza (probabilmente un cratere d'impatto); forse anche la forma "spigolosa" è dovuta a porzioni mancanti perchè scavate da enormi impatti. Si nota anche una sorta di catena montuosa che sembra correre da un polo all'altro (visibile nei frames iniziali e finali) mentre, sotto una longitudine di circa 200°, fa capolino quella che sembra essere una enorme spaccatura nell'emisfero Nord, più stretta e profonda vicino al polo e che poi si allarga verso l'equatore. Infine, c'è la sensazione che alcune zone abbiano un'albedo più bassa, ma questo è meno chiaro e potrebbe essere anche dovuto alla morfologia combinata con la risoluzione ancora bassa. Alcune di queste strutture sono evidenziate nell'immagine in basso, dove si è cercato di renderle più evidenti tramite uno "sharpening":

Anim 180614 features

Credits: JAXA - Processing: M. Di Lorenzo

 Tutto questo è solo un assaggio di quanto vedremo nei prossimi giorni; si pensi che in questo momento la distanza si è ridotta a soli 410 km, quindi la risoluzione è già quasi raddoppiata rispetto a queste immagini!

 Intanto, la quarta manovra correttiva (TCM-4) è avvenuta come previsto, tra le 2:30 e le 3:40 di stanotte, mentre la sonda si trovava a 470 km dall'asteroide. La nuova "frenata" ammonta a circa 45 cm/s, come pianificato, ed ora la velocità relativa all'asteroide è di soli 1,31 m/s, come quella di una persona che cammina con un passo frettoloso...

 

Riferimenti: 

http://www.hayabusa2.jaxa.jp/topics/20180616je/index.html

http://www.hayabusa2.jaxa.jp/topics/operation/

Read 1324 times Ultima modifica Domenica, 17 Giugno 2018 06:07
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 17 gennaio)

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 19 gennaio [Last update: jan,19]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 9/12/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 19 gennaio [Last update: 19/01].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 18/1/20 - Sol 406

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 12/1/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 18 Gennaio [updated on Jan,18]

HOT NEWS