Martedì 13 Novembre 2018
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Successo per il volo inaugurale del Falcon Heavy della SpaceX

Successo per il volo inaugurale del Falcon Heavy della SpaceX
Crediti: SpaceX

Dopo alcuni ritardi a causa del vento, ieri sera alle 21:45 ora italiana, il vettore gigante della SpaceX ha dato il via ad uno spettacolo davvero emozionante.

È stato uno dei lanci più spettacolari e coinvolgenti degli ultimi tempi, quello del vettore Falcon Heavy della SpaceX, partito ieri sera alle 21:45 ora italiana dal sito storico di lancio LC-39A di Cape Canaveral, presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida. La compagnia guidata dall'eccentrico miliardario Elon Musk ha dato il via ad un vero e proprio show.

Il razzo, il più potente al mondo dopo il Saturn V della NASA utilizzato per gli sbarchi sulla Luna dell'Apollo, ha acceso i suoi tre booster, basati sul vettore Falcon 9 sempre della SpaceX, con 27 motori in totale, mostrando tutta la sua potenza.

Il Falcon Heavy al decollo

Crediti: SpaceX webcat

Un primo piano dei motori del Falcon Heavy al decollo

 "Sono davvero entusiasta oggi" ha commentato Elon Musk ai giornalisti, "Sono davvero orgoglioso del team SpaceX: hanno fatto un incredibile lavoro nel creare il razzo più avanzato al mondo e il più grande missile al mondo".

Come avevo anticipato nel precedente post, il programma per questo volo inaugurale era molto ambizioso e prevedeva addirittura il recupero di tre booster.

La sequenza del lancio del Falcon Heavy postata su Twitter da Elon Musk

La sequenza del lancio del Falcon Heavy postata su Twitter da Elon Musk

I primi due, i laterali, dovevano eseguire un rientro controllato a Terra sempre su Cape Canaveral, atterrando contemporaneamente nella Landing Zone 1 e 2. E così è stato!
I due primi stadi dei razzi laterali hanno toccato il suolo all'unisono mentre di sottofondo un coro da stadio "go go go" accompagnava l'acrobazia.

 Falcon Heavy - separazione dei booster

Falcon Heavy - separazione dei booster

Falcon Heavy - atterraggio dei booster

Falcon Heavy - atterraggio dei booster

Falcon Heavy - i due booster tornati a Terra sani e salvi a Cape Canaveral
Crediti: SoaceX webcast

Il terzo booster, invece, sarebbe dovuto atterrare sulla piattaforma galleggiante della SpaceX "Of Course I Still Love You" nell'oceano Atlantico, a largo della Florida, un'operazione che sembra dare ancora qualche grattacapo alla compagnia. Nel momento dell'atterraggio, le immagini trasmesse in diretta hanno mostrato solo fumo e nebbia, qualcosa doveva essere andato storto.
Successivamente Musk ha dichiarato che lo stadio centrale è effettivamente andato perso: ha mancato il bersaglio perché due dei tre motori non si sono accesi durante la discesa e il booster ha colpito l'oceano a 320 chilometri orari, provocando dei danni anche alla nave drone. Qui sotto due fotogrammi scattati dalla telecamera a bordo della piattaforma, immediatamente prima e dopo l'incidente:

Core disaster

Crediti: SoaceX webcast

Tuttavia, nonostante questo "piccolo" incidente la missione è stata ed è un successo.
La vera protagonista di questa bizzarra esibizione è la Tesla Roadster rossa ed il suo pilota, i quali stanno ancora viaggiando su un'orbita iperbolica a "cielo aperto" regalandoci un live pazzesco su YouTube.
Ecco alcuni fotogrammi.

Le riprese di Starman - Falcon Heavy

Ora, il Falcon Heavy ed i suoi ospiti stanno viaggiando attraverso la fascia principale degli asteroidi per immettersi in un'orbita eliocentrica con afelio prossimo all'orbita di Marte, così da poter incontrare e salutare periodicamente il pianeta.

L'immagine postata su Twitter da Elon Musk verso le 4 di questa mattina, mostra la traiettoria seguita dal Falcon Heavy

L'immagine postata su Twitter da Elon Musk verso le 4 di questa mattina, mostra la traiettoria seguita dal Falcon Heavy

Stay tuned per i prossimi aggiornamenti! 

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Mi occupo di web, web marketing e comunicazio online e sono alla ricerca di nuove opportunità (visita il mio sito elisabettabonora.info!).
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 12 Novembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO