Martedì 25 Settembre 2018
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Titano e Chury ancora nel cuore degli scienziati

Le due nuove missioni proposte dalla NASA, CAESAR e Dragonfly.
Le due nuove missioni proposte dalla NASA, CAESAR e Dragonfly. Crediti: NASA

La missione NASA/ESA Cassini-Huygens e la missione dell'ESA Rosetta, terminate di recente, hanno sempre avuto un gran seguito popolare ma non solo: la grande luna di Saturno, Titano e la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko sono due target rimasti anche nel cuore degli scienziati. L'intenzione è sempre stata quella di poter tornare ad esplorare questi due incredibili e stravaganti corpi del nostro Sistema Solare.

L'idea è davvero allettante e tutti noi speriamo possa avere un seguito (budget permettendo!): la NASA ha recentemente selezionato due missioni robotiche da lanciare nel decennio 2020, una destinata a riportare sulla Terra un campione cometario di Chury, l'altra per esplorare Titano con una sorta di drone.

La prima si chiama Comet Astrobiology Exploration Sample Return (CAESAR), è guidata da Steve Squyres della Cornell University e gestita dal Goddard Space Flight Center della NASA:
Potrebbe essere lanciata tra il 2024 ed il 2025 e dovrebbe raccogliere 100 grammi di Chury da riportare sulla Terra nel 2038.

La seconda, Dragonfly (Libellula) è un doppio quadricottero costruito e testato presso l'Applied Physics Laboratory (APL) della Johns Hopkins University, progettato per sorvolare la superficie della luna più grande di Saturno.
Il drone, alimentato da un Multi-Mission Radioisotope Thermoelectric Generator (MMRTG), potrebbe esplorare diversi luoghi di Titano situati tra i 10 ed i 100 chilometri di distanza l'uno dall'altro. La missione, guidata da Elizabeth Turtle dell'APL come ricercatrice principale, durerebbe due anni.

Le due missioni sono state selezionate tra 12 proposte nell'ambito del programma New Frontiers e dovrebbero ricevere finanziamenti entro la fine del 2018 per svilupparne ulteriormente i concetti.
La vincitrice, però, sarà una sola: la scelta nella primavera del 2019 e la selezionata diventerà la quarta missione nel portafoglio New Frontiers dopo New Horizons, JUNO e OSIRIS-REx.

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Mi occupo di web, web marketing e comunicazio online e sono alla ricerca di nuove opportunità (visita il mio sito elisabettabonora.info!).
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Google AdSense sidebar

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 25 Settembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO