Scritto: Giovedì, 01 Giugno 2017 08:40 Ultima modifica: Giovedì, 01 Giugno 2017 13:59

Parker Solar Probe: la prima missione NASA che toccherà una stella!


La prima missione dell'umanità verso una stella, il nostro Sole, verrà lanciata nel 2018. La sonda, inizialmente chiamata Solar Probe Plus, è stata ora ribattezzata Parker Solar Probe, in onore dell'astrofisico Eugene Parker che per primo, negli anni '50, teorizzò l'esistenza del vento solare. L'annuncio in un comunicato della NASA.

Rate this item
(0 votes)
Parker Solar Probe: la prima missione NASA che toccherà una stella! Crediti: NASA/APL

"Questa è la prima volta in cui la NASA ha dedicato una missione spaziale a qualcuno ancora in vita", ha dichiarato Thomas Zurbuchen dello Science Mission Directorate di Washington.
"La sonda solare sta per andare in una regione dello spazio mai esplorata prima", ha commentato Parker. "E' molto emozionante. Speriamo di ottenere dei dati più precisi sul vento solare e sono sicuro che ci saranno delle sorprese. Ci sono sempre".

Parker propose una serie di teorie su come le stelle, incluso il Sole, rilasciano energia. Chiamò il fenomeno "vento solare" e descrisse un intero sistema di plasma, campi magnetici e particelle energetiche coinvolte nel processo. Teorizzò anche una spiegazione sul perché la corona, cioè l'atmosfera solare, risulta più calda della superficie del Sole stesso.
Anche se già diverse sonde sono state dedicate a questi studi, la Parker Solar Probe rivoluzionerà la nostra conoscenza del Sole.

ParkerSolarProbe strumenti

Crediti: NASA/APL

La sonda passerà attraverso l'atmosfera della stella, avvicinandosi alla superficie come mai era stato tentato prima, affrontando condizioni di temperatura e radiazioni estreme.

Con una finestra di lancio tra il 31 luglio ed il 19 agosto 2018 dal Kennedy Space Center in Florida ed in sella al vettore Delta IV-Heavy, la Parker Solar Probe utilizzerà la gravità di Venere per ben sette volte in sette anni circa per avvicinarsi gradualmente al Sole.

Finestra di lancio: 31 luglio - 19 agosto 2018
Sito di lancio: NASA Kennedy Space Center, Florida
Vettore: Delta IV-Heavy con stadio superiore

Swing-by attorno a Venere:
27 settembre 2018
21 dicembre 2019
5 giugno 2020
15 febbraio 2021
10 ottobre 2021
15 agosto 2023
31 ottobre 2024
19 dicembre 2024

Al massimo avvicinamento, passerà a soli 5,9 milioni di chilometri dalla superficie della stella, all'interno dell'orbita di Mercurio e otto volte più vicino di qualsiasi altro veicolo spaziale (il record, finora, era della sonda Helios 2 che, nel 1976, si era avvicinata a circa 43 milioni di chilometri). Volando nella parte più esterna dell'atmosfera solare, conosciuta come la corona, combinerà misure in situ ed imaging che ci aiuteranno a migliorare la nostra conoscenza sull'origine ed evoluzione del vento solare.

Per completare l'ardua missione, gli strumenti saranno protetti da calore da uno schermo di carbonio spesso 11,43 centimetri che dovrà resistere a temperature di 1.377 gradi Celsius.

Al momento del massimo avvicinamento:
la Parker Solar Probe passerà a circa 5,9 milioni di chilometri dalla superficie del Sole
la Parker Solar Probe viaggerà attorno al Sole a 700.000 km / h
lo schermo in carbonio affronterà temperature di 1.377° C

Sono previste 24 orbite operative, con un periodo orbitale di 88 giorni per la traiettoria più stretta (che include tre perieli: 19 dicembre 2024, 18 marzo 2025 e 14 giugno 2025).

Orbite della Parker Solar Probe

Crediti: NASA/APL

La Parker Solar Probe fa parte del programma NASA Living With a Star, gestito dal Goddard Space Flight Center, il sui scopo è studiare il sistema Sole-Terra per tutti gli aspetti che influiscono direttamente sulla vita e sulla società.

Altre informazioni su questo articolo

Read 2478 times Ultima modifica Giovedì, 01 Giugno 2017 13:59
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 22 ottobre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 22 ottobre [Last updat...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 22 ottobre [Last updat...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 22/10 - Sol 676] - Meteor...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 21/10/20 ore 00:22). HOT! ...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 17 Ottobre [updated on Oct,17]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista