Scritto: Domenica, 28 Agosto 2016 17:27 Ultima modifica: Domenica, 28 Agosto 2016 18:15

Proba-3: i mini-satelliti ESA che oscureranno il Sole


Nel 2019, l'Agenzia Spaziale ESA lancerà la missione Proba-3, un coppia di mini-satelliti che studierà la corona solare oscurando artificialmente il Sole. L'idea è quella di riprodurre eclissi a volontà per osservare i fenomeni che interessano la superficie della nostra stella.

Rate this item
(0 votes)
I due mini-satelliti Proba-3 in formazione per oscurare il Sole e studiare la corona. I due mini-satelliti Proba-3 in formazione per oscurare il Sole e studiare la corona. Copyright ESA–D. Galeno

Ad ogni orbita, uno dei due satelliti, l'occulter, volerà 150 metri più avanti dell'altro, il coronagraph, creando un'eclissi artificiale che durerà diverse ore, molto di più rispetto al fenomeno naturale.

"Abbiamo due strumenti scientifici a bordo. Il payload primario è ASPIICS [Association of Spacecraft for Polarimetry and Imaging of the Corona of the Sun] un coronografo per osservare la corona nella luce visibile, mentre il radiometro DARA [Digital Absolute RAdiometer] misurerà l’irradianza solare totale, un parametro su cui c'è ancora qualche incertezza", ha spiegato Damien Galano, payload manager di Proba-3.

Volare in perfetta formazione sarà ovviamente un requisito fondamentale per le operazioni ed i due mini-satelliti dovranno trasformarsi in un unico strumento di precisione.

"La corona è un milione di volte più debole del Sole stesso, tanto che la luce del disco solare deve essere bloccata per poterla vedere", ha detto Galano.
Per lavorare al meglio, i satelliti Proba-3 dovranno affrontare il fenomeno della diffrazione, cioè il problema della luce che si riverserà comunque all'interno del cono d'ombra creato dall'occulter.
Per ridurre l'effetto, ASPIICS ha all'interno un disco secondario ed, inoltre, potrà essere variata la distanza tra occulter e coronagraph portando quest'ultimo più all'interno del cono d'ombra. Una tecnica che potrà essere utilizzata in futuro anche per lo studio di esopianeti:
"Sarebbe una sfida simile, con la differenza che la stella in questione sarebbe una sorgente puntiforme invece che una sorgente estesa come il nostro Sole".

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 1470 volta/e Ultima modifica Domenica, 28 Agosto 2016 18:15
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 25 gennaio [updated on Jan,25]...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/1/21 - Sol 768] - Mete...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 25 gennaio [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 25 Gennaio [Last ...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista