Sabato 25 Novembre 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

LISA Pathfinder arriva a destinazione

Dopo aver rilasciato il modulo di propulsione, il 22 gennaio, il modulo scientifico entrerà nella sua orbita definitiva attorno al primo punto lagrangiano Terra-Sole, a 1,5 milioni di km dalla Terra in direzione del Sole
Dopo aver rilasciato il modulo di propulsione, il 22 gennaio, il modulo scientifico entrerà nella sua orbita definitiva attorno al primo punto lagrangiano Terra-Sole, a 1,5 milioni di km dalla Terra in direzione del Sole Copyright ESA/C.Carreau

Dopo sei settimane di viaggio, la sonda dell'ESA LISA Pathfinder ha iniziato, il 22 gennaio, la sua prima orbita attorno al punto di Lagrange L1 del sistema Sole-Terra.

Lanciata con successo dallo spazioporto europeo di Kourou nella Guiana Francese LISA Pathfinder è una missione apripista al futuro osservatorio spaziale di onde gravitazionali, quelle increspature dello spazio-tempo previste da Albert Einstein nella teoria della Relatività Generale che stanno animando in questi giorni i laboratori LIGO.

La sonda ha raggiunto la sua posizione a 1,5 milioni di chilometri di distanza, dopo aver acceso i propulsori per 64 secondi il 20 gennaio.
"Avevamo programmato due accensioni per raggiungere l'orbita finale in L1 ma alla fine ne è stata necessaria una sola", ha detto nel report Ian Harrison, Spacecraft Operations Manager presso il centro operativo ESOC di Darmstadt, in Germania.

A partire dal 7 dicembre 2015, sei manovre, accuratamente disegnate per non far passare la sonda attraverso le pericolose fasce di Van Allen, hanno innalzato l'apogeo delle orbite attorno alla Terra. Il viaggio verso L1 è iniziato il 12 dicembre 2015.
Questa settimana tre micro-accensioni porteranno LISA PF lungo la sua ellisse definitiva di 500.000 × 800.000 chilometri attorno a L1.

L'esperimento principale, il LISA Technology Package (LTP), contiene due masse di prova, due cubi di oro e platino di 46 millimetri, fluttuanti in due contenitori sottovuoto ad una distanza di 38 centimetri l'uno dall'altro. Mentre i sensori inerziali, sensibili a movimenti di un milionesimo di millimetro (un nanometro) ed il sistema di micro-propulsori saranno in grado di annullare l'effetto di qualsiasi forza esterna, ogni altro debole movimento verrà misurato da un interferometro laser sensibile a variazioni picometriche (cioè nell'ordine di un millesimo di un milionesimo di millimetro).

LISA Pathfinder - rappresentazione della sezione scientifica con le due masse di prova e l'interferometro laser.

LISA Pathfinder - rappresentazione della sezione scientifica con le due masse di prova e l'interferometro laser.
Credit: ESA

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
In cerca di una nuova occupazione, negli ultimi anni mi sono occupata di digital advertising, web e video analytics.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 24 Novembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

 

 

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.