Scritto: Lunedì, 23 Novembre 2015 05:35 Ultima modifica: Lunedì, 23 Novembre 2015 06:11

STEREO-A riemerge dal Sole e riprende le operazioni


Dopo circa un anno passato dietro al Sole dal nostro punto di vista, la sonda della NASA STEREO-A (Solar and Terrestrial Relations Observatory Ahead) ha ricominciato a trasmettere regolarmente il 9 novembre 2015.

Rate this item
(0 votes)
STEREO-A riemerge dal Sole e riprende le operazioni Fonte: http://stereo-ssc.nascom.nasa.gov/where.shtml

Per diversi mesi le comunicazioni sono state deboli ed occasionali a causa della geometria orbitale.
Da agosto 2014 la linea di comunicazione con la navicella, infatti, era così vicino al Sole che puntare l'antenna ad alto guadagno verso la Terra significava praticamente puntarla verso la stella, causando un pericoloso surriscaldamento. Ora, STEREO-A è finalmente emersa dal Sole ed il 17 novembre ha potuto riprendere le operazioni scientifiche a tempo pieno.

"I dati in tempo reale di STEREO-A sono fondamentali per mettere a punto accurati modelli di meteorologia spaziale interplanetaria", ha detto nel report Yari Collado-Vega del Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, Maryland.
"Avere una seconda serie di immagini del coronografo [il coronografo è quel disco che blocca la luce accecante della stella per permettere lo studio della sua atmosfera, o corona solare da cui prende il nome. N.d.R.], oltre a quelli del Solar and Heliospheric Observatory (SOHO), significa misurare le espulsioni di massa coronale in modo molto più preciso", ha aggiunto.

I contatti con STEREO-B (Behind), invece, furono persi completamente ad ottobre 2014 a seguito di un ripristino pianificato della sonda.
Anche questa navicella uscirà in questi giorni al di fuori della zona di interferenza del Sole e il team riprenderà i tentativi di recupero il 30 novembre.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 1322 volta/e Ultima modifica Lunedì, 23 Novembre 2015 06:11
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista