Scritto: Lunedì, 31 Agosto 2015 05:34 Ultima modifica: Lunedì, 31 Agosto 2015 06:34

La Virgin Galactic sceglie un italiano per pilotare la SpaceShipTwo


La Virgin Galactic, la compagnia spaziale privata fondata 11 anni fa dal miliardario statunitense Richard Branson, ha scelto un italiano, Nicola Pecile, per pilotare la SpaceShipTwo.

Rate this item
(0 votes)
Nicola Pecile Nicola Pecile

L'assunzione è stata ufficializzata il 26 agosto:

August 26, 2015 – Virgin Galactic, the privately-funded space company owned by Sir Richard Branson’s Virgin Group and Abu Dhabi’s Aabar Investments PJS, is pleased to announce the appointment of Nicola Pecile as pilot.

An Italian native from Udine and raised in Fagagna and currently a US Permanent Resident, Pecile will join Virgin Galactic’s growing commercial flight team led by Chief Pilot Dave Mackay.

Pecile è stato un pilota collaudatore sperimentatore dell'Aeronautica Militare Italiana per 20 anni.
Nato a Fagagna (Udine), ha alle spalle 5400 ore di volo su 132 diversi modelli di elicotteri ed aerei.
Conclusa la la carriera militare nel 2011, ora vive stabilmente negli Stati Uniti dove ha ricevuto quattro tra le 4 maggiori onorificenze per un pilota (Distinguished Graduate, Top Stick Pilot, Commander’s Trophy e Top Formation Pilot) e, per quattro anni, è stato Director of Operations and Experimental Test Pilot Instructor (Direttore delle Operazioni e Istruttore per Piloti Collaudatori e Sperimentali), presso la National Test Pilot School (NTPS) nel Mojave, l’unica scuola civile al mondo per piloti collaudatori.

Mike Moses, vicepresidente della Virgin, ha dichiarato:
"Nicola è un grande esempio dello sviluppo aerospaziale all'avanguardia presente nel Mojave e Antelope Valley. La sua vasta esperienza con veicoli ad alte prestazioni, le competenze ingegneristiche e la carriera come pilota collaudatore istruttore, oltre alle sue capacità di lavorare in squadra e la sua passione per la nostra missione, ne hanno fatto la persona ideale per la Virgin Galactic"

"Fin dalla giovane età sono stato molto appassionato di aviazione in generale e, in particolare, di voli spaziali. La Virgin Galattic sta trasformando il concetto di accesso allo spazio incrementando le nostre capacità di volo, rendendo l'umanità una civiltà capace di viaggiare nello spazio. Sono davvero onorato di essere stato scelto come pilota per unirmi a questo gruppo di persone di talento e non vedo l'ora di dare il mio contributo a questo programma rivoluzionario".

Virgins Galactic - SpaceShip One"E' una notizia che ci riempie di orgoglio e conferma gli altissimi standard qualitative nella formazione dei piloti nell'Aeronautica Militare Italiana", ha commentato il presidente dell'ASI, Roberto Battiston. "Nicola Pecile è protagonista della nuova frontiera del mondo degli astronauti ed è la dimostrazione che l'Italia gioca e continuerà a giocare un ruolo da protagonista anche in questo nuovo ambiente operativo. La tecnologia sta infatti rapidamente avvicinando il mondo aeronautico allo spazio e questo processo faciliterà l'accesso alle opportunità di ricerca ed alle risorse extra atmosferiche.".

Con mesi di duro lavoro, la Virgin Galactic si sta risollevando dal grave incidente del 31 ottobre 2014, con il quale aveva perso la vita uno dei suoi piloti e la SpaceShipTwo VSS Enterprise era andata distrutta, a causa di un cedimento strutturale. Una seconda navicella, la VSS Voyager, è ora in costruzione.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 2361 volta/e Ultima modifica Lunedì, 31 Agosto 2015 06:34
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista