Source: NASAtelevision

Questa notte alle 2:35 ora italiana, ha preso il via la prima missione operativa del cargo di rifornimento per la Stazione Spaziale Internazionale svolta da una compagnia privata, la SpaceX (Space Exploration Technologies Corporation).

La missione SpaceX CRS-1 è la prima di 12 voli previsti dall'accordo Commercial Resupply Services e dona nuovamente agli Stati Uniti la capacità di effettuare voli nella bassa orbita terrestre da quando lo Space Shuttle è andato in pensione.

Attualmente l'Agenzia Spaziale Americana si appoggia alla Russia con il Soyuz per i voli con equipaggio, mentre utilizza i cargo della Russia, del Giappone e dell'Europa ma questi veicoli non sono stati progettati per restituire a Terra materiale ed esperimenti dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Il sistema di lancio della SpaceX è invece completamente riutilizzabile: la capsula Dragon rientrerà sulla Terra ammarando nell'Oceano Pacifico e riportando a Terra equipaggiamenti.

Il razzo Falcon 9 accompagnerà la capsula Dragon fino alla ISS per la seconda volta dal test dello scorso maggio, quando Dragon è diventato il primo veicolo spaziale americano a raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale dall'ultimo volo dello Space Shuttle. Il docking è previsto per mercoledì 7 ottobre.

Il lancio è avvenuto al Complex 40 alla base della Cape Canaveral Air Force Station in Florida e dando inizio ad una nuova era della storia spaziale americana basata su accordi tra NASA ed industrie private.

Il sito del lancio, non lontano dal luogo da cui decollavano gli Space Shuttle, ha regalato nuovamente agli abitanti della costa orientale degli Stati Uniti, uno spettacolare evento da osservare con il naso all'insù!

Il Falcon è un razzo a due stadi: il primo utilizza nove motori Merlin 1C che bruciano per tre minuti e poi si spengono. Cinque secondi più tardi il primo e il secondo stadio vengono separati. Sette secondi dopo, parte la seconda fase: un solo motore che brucia per sei minuti e due secondi. Quindi, la capsula Dragon, viene separata dal secondo stadio ed è in orbita.

Il lancio è stato quasi impeccabile: uno dei razzi del Falcon 9 si è apparentemente arrestato in modo imprevisto durante la salita ma gli altri otto hanno correttamente compensato l'anomalia.

Dopo la capsula cargo, la SpaceX ha ricevuto i finanziamenti dalla NASA per sviluppare la versione della Dragon con equipaggio. La compagnia privata si aspetta di portare astronauti nello spazio entro il 2015.