Scritto: Martedì, 14 Aprile 2015 23:32 Ultima modifica: Mercoledì, 15 Aprile 2015 11:06

Dragon in viaggio verso la ISS, il Falcon 9 piazza un altro successo


Con un perfetto decollo, avvenuto alle 4:10 a.m. EDT (le 22:10 ora italiana) da Cape Canaveral, il razzo vettore Falcon 9 v1.1 della SpaceX ha portato in orbita il veicolo cargo automatico Dragon con a bordo oltre 2,5 tonnellate di rifornimenti destinati alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Rate this item
(0 votes)
Nella foto il momento del decollo del Falcon 9 v1.1 con il Dragon per la missione CRS-6. Nella foto il momento del decollo del Falcon 9 v1.1 con il Dragon per la missione CRS-6. Credit: NASA

AGGIORNAMENTO del 15/04/2015 - ore 10:07 - La SpaceX ha diffuso questa bella immagine del primo stadio del razzo Falcon 9 che scende verso la chiatta per tentare l'atterraggio.

Primo stadio del Falcon 9 che si avvicina alla chiatta per atterrare

 

Il lancio era previsto originariamente per ieri ma le condizioni meteo con temporali entro 10 miglia dalla rampa avevano costretto i responsabili della SpaceX ad annullare il decollo quando mancavano soltanto tre minuti al via.

Invece oggi le condizioni meteo hanno collaborato e, dal punto di vista tecnico, nessun problema è emerso durante il conto alla rovescia. A T-0 i nove motori Merlin 1D del primo stadio del Falcon 9 si sono accesi ed hanno fatto scattare verso l'alto il lanciatore. In poco meno di un minuto il razzo ha raggiunto la velocità del suono e, dopo 2 minuti e 40 secondi il primo stadio ha completato il suo ruolo nella missione principale ed ha lasciato proseguire il secondo stadio con ancora agganciato il veicolo Dragon.

Il motore Merlin 1D singolo del secondo stadio si è acceso regolarmente ed ha bruciato kerosene ed ossigeno liquido per altri 6 minuti prima di rilasciare regolarmente il veicolo cargo Dragon nell'orbita prevista. Appena dopo il distacco dal primo stadio, il Dragon ha dispiegato i due pannelli solari che gli forniscono l'energia necessaria ed ora lo attendono due giorni di viaggio per raggiungere la ISS. L'arrivo previsto nei pressi della stazione è fissato per venerdì alle 7 a.m. EDT (le 13 ora italiana) e sarà proprio l'astronauta italiana dell'ESA, Samantha Cristoforetti, ha guidare il braccio robotico Canadarm2 con il quale catturare il Dragon.

A bordo di Dragon CRS-6 si trovano esperimenti, alimenti e attrezzature per la stazione. Il veicolo cargo rimarrà ormeggiato alla stazione per circa cinque settimane per poi rientrare sulla Terra ed ammarare nell'Oceano Pacifico carico di 1.370 kg. di campioni di esperimenti, attrezzature non più necessarie e spazzatura.

Intanto l'attenzione degli ingegneri della SpaceX e degli appassionati si spostava sul primo stadio che, anche questa volta, ha tentato il rientro e l'atterraggio sull'apposita chiatta, definita 'Drone Ship' dalla SpaceX, posta al largo delle coste della Florida.

Dopo il distacco dal secondo stadio il razzo iniziava una, delle tre previste, complesse manovre per rallentare la discesa verso l'Oceano Atlantico utilizzando uno dei nove motori Merlin 1D. A pochi metri dall'atterraggio venivano dispiegate le quattro zampe realizzate in materiali compositi per eseguire l'atterraggio morbido in verticale. Purtroppo, come Elon Musk stesso (il fondatore e capo progettista della SpaceX) twittava pochi minuti dopo "L'ascesa è stata un successo. Dragon in viaggio verso la Stazione Spaziale. Il razzo è atterrato sulla nave-drone ma troppo duramente per sopravvivere."

SpaceX Falcon 9

Nella foto il primo stadio del Falcon 9 in fase di atterraggio sulla chiatta.
Credit: SpaceX

Anche questa volta quindi, come già in gennaio, il primo stadio del razzo è riuscito a raggiungere in modo preciso la chiatta posizionata a circa 350 km al largo delle coste della Florida ma non è riuscita a compiere l'atterraggio morbido.

Sempre Musk ha poi pubblicato un paio di immagini dell'atterraggio specificando che un video più chiaro verrà fornito appena la nave-drone sarà rientrata in porto.
"Sembrava che il Dragon fosse atterrato bene, ma un eccesso di velocità laterale ha causato il suo ribaltamento dopo l'atterraggio." twittava Musk. Nella conferenza stampa post-lancio uno dei responsabili della SpaceX ha dichiarato che il prossimo tentativo di atterrare sulla nave-drone sarà il 19 giugno con la prossima missione di rifornimento Dragon verso la ISS, la CRS-7.

Quello di oggi è stato il 17esimo lancio di un razzo Falcon 9, tutti conclusi con successo. Inoltre si è trattato del 21esimo lancio orbitale del 2015, tutti eseguiti con successo.

Read 1881 times Ultima modifica Mercoledì, 15 Aprile 2015 11:06
Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 5 Dicembre [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 5 Dicembre [Last update:&nb...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 3 dicembre [updated on Dec,3].&...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 2/12 - Sol 716] - Meteoro...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista