Scritto: Lunedì, 24 Novembre 2014 05:12 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14

Inizia la missione Futura: Samantha Cristoforetti arriva sulla ISS


E' partita ieri sera, alle 22:01:14 ora italiana, la missione Futura, con il lancio della Soyuz TMA-15M dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan, che ha portato in orbita l'Expedition 42 con Samantha Cristoforetti, il russo Anton Shkaplerov e l'americano Terry W. Virts.

Rate this item
(0 votes)

E' partita ieri sera, alle 22:01:14 ora italiana, la missione Futura, con il lancio della Soyuz TMA-15M dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan, che ha portato in orbita l'Expedition 42 con Samantha Cristoforetti, il russo Anton Shkaplerov e l'americano Terry W. Virts.

Samantha, conosciuta come @astrosamantha su Twitter, prima astronauta italiana ed unica donna del corpo astronauti europeo, dopo essersi preparata un'intera vita per vivere questo momento, ieri sera ha affrontato il suo primo volo spaziale, sempre sorridente pre e post lancio. 

Futura42 - Samantha Cristofaretti

I razzi della Soyouz si sono accessi illuminando a giorno la scena e il vettore ha iniziato l'ascesa.

Il lanciatore si è inclinato per seguire una parabola che lo ha orientato fin da subito verso la giusta orbita.
Dopo 58 secondi si sono separati i quattro buster e dopo 2 minuti e 33 secondi dal liftoff si è separato anche il primo stadio, contemporaneamente all'accensione del secondo. A 4 minuti e 45 secondi, quando la Soyuz era a 170 chilometri di quota, la navetta spaziale si è divisa dal nucleo, destinato a precipitare sulla Terra. Un paio di secondi dopo, è entrato in funzione il terzo stadio che, bruciando per 3 minuti e 58 secondi, ha portato definitivamente gli astronauti in orbita.
Dopo lo spegnimento dei motori a 8 minuti e 45 secondi dal lancio l'equipaggio era a zero G!

Futura - Soyuz lancio - schema

Il lancio è stato visibile anche dalla Stazione Spaziale Internazionale e il comandante Barry Wilmore è riuscito a scattare una serie di foto durante l'ascesa.

#Futura42

#Futura42

Credit: NASA

Questa invece una sequenza delle immagini trasmesse in diretta e condivise su Twitter:

#Futura42

#Futura42

#Futura42

#Futura42

#Futura42

#Futura42

Alle 3:18 ora italiana, la Soyuz ha iniziato le procedure di rendezvous e il docking è stato confermato alle 3:49.

#Futura42

#Futura42

E proprio pochi minuti fa, mentre stavo scrivendo, il portello si è aperto: la nostra Samantha è a bordo della ISS!

Futura42

Futura42

Futura42

La missine Futura fa parte di un accordo bilaterale tra Agenzia Spaziale Italiana e NASA, in base al quale il nostro Paese ha fornito all’ente spaziale statunitense moduli di rifornimento logistico e un modulo abitativo sull'avamposto orbitante, in cambio di utilizzo scientifico e opportunità di volo supplementari.

E' la seconda missione di lunga durata per l’ASI (dopo VOLARE di Luca Parmitano): la permanenza sulla Stazione si concluderà con il rientro sulla Terra tra circa sei mesi, al momento pianificato per maggio 2015.

Durante la missione Futura, Samantha sarà impegnata in circa 200 esperimenti scientifici per l'ESA e l'ASI.

Cinque progetti saranno dedicati allo studio di vari aspetti della fisiologia umana in condizioni di assenza di peso, due effettueranno analisi biologiche su campioni cellulari portati in microgravità:
- Blind and Imagined - move Short bLind plus shrINK (SLINK), ideato per esplorare i meccanismi senso-motori che si manifestano nel processo di adattamento di lungo termine degli astronauti all'ambiente microgravitazionale;
- Orthostatic Tolerance, volto ad acquisire informazioni utili allo sviluppo di contromisure basate sull'esercizio fisico al fine di prevenire problemi di salute dopo i voli spaziali quali l'intolleranza ortostatica (disturbi alla postura), che rappresenta uno dei principali e più frequenti sintomi che gli astronauti presentano dopo voli spaziale, specialmente se di lunga durata;
- Drain Brain è invece l’esperimento che utilizza un apparecchio non invasivo per il monitoraggio del ritorno venoso sempre in assenza di microgravità;
- Cell Shape and Expression (Cytospace), cercherà di capire se, a livello cellulare, le modifiche strutturali indotte dalla gravità determinino cambiamenti anche nel profilo di espressione genica;
Wearable monitoring, per approfondire la conoscenza sui meccanismi fisiologici del sonno in microgravità.

Inoltre, verrà sperimentato un dimostratore per un processo di produzione automatizzato per la realizzazione di oggetti 3D in assenza di peso (stampa 3D) e una macchina a capsule multifunzione in grado di servire bevande calde (ISSpresso), tra le quali anche il tipico "caffè espresso italiano". Quest'ultima avrà lo scopo di studiare come si comportano i fluidi ad alta pressione e in assenza di gravità.

E intanto, @astrosamantha saluta tutti con un gran sorriso:

Riferimenti:
- spaceflightnow.com
- twitter.com
- esa.int
http://www.astronautinews.it/2014/11/23/iniziata-la-missione-futura/
http://www.asi.it/it/news/gli_esperimenti_di_samantha

Letto: 9204 volta/e Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1 commento

  • Comment Link Elisabetta Bonora Sabato, 29 Novembre 2014 22:44 posted by Elisabetta Bonora

    Ciao Alessandro,
    potresti indicare la tua città e scuola e speriamo che Samantha legga il tuo messaggio! ;)
    Elisabetta

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista