Scritto: Giovedì, 03 Aprile 2014 13:17 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:11

Gravità vs antimateria: scopriremo chi vince!


Un team di ricercartori dell'University of California, a Berkeley, ha proposto un possibile esperimento per misurare l'impatto della gravità sugli atomi di antimateria.
Nell'articolo pubblicato sul Physical Review Letters descrivono la procedura, che utilizza un interferometro e atomi di antidrogeno super-raffreddati.

Dato che l'antimateria, pur essendo un mito per tutti i fan dei film di fantascienza, è piuttosto scarsa nei nostri laboratori, sappiamo molto poco sulle sue proprietà, compreso il fatto se risponde o meno o in che misura alla forza di gravità.

Rate this item
(0 votes)

Gravità vs Antimateria

Credit: Chukman So/ Physics

Un team di ricercartori dell'University of California, a Berkeley, ha proposto un possibile esperimento per misurare l'impatto della gravità sugli atomi di antimateria.
Nell'articolo pubblicato sul Physical Review Letters descrivono la procedura, che utilizza un interferometro e atomi di antidrogeno super-raffreddati.

Dato che l'antimateria, pur essendo un mito per tutti i fan dei film di fantascienza, è piuttosto scarsa nei nostri laboratori, sappiamo molto poco sulle sue proprietà, compreso il fatto se risponde o meno o in che misura alla forza di gravità. Ma ogni esperimento, in tal senso, sarebbe piuttosto inutile, sia perché mettere insieme un po' di antimateria da lasciar cadere verso il basso è un'impresa abbastanza ardua e sia perché l'antimateria ha la brutta abitudine di annichilire quando entra in contatto con la materia.

Con quest'ultimo lavoro, gli scienziati ritengono di aver trovato la soluzione per superare entrambi i problemi, con un esperimento che dovrebbe rivelare, per la prima volta, come gli atomi di antimateria rispondono alla gravità.

L'idea è quella di usare atomi di antidrogeno come quelli prodotti al CERN, che dovrebbero poi essere refrigerati ad un grado sopra lo zero assoluto ed ammassati in un interferometro usando la luce. A causa del freddo estremo, gli atomi di antimateria si comporterebbero più come onde, piuttosto che come particelle. Così, osservando come le onde interagiscono tra loro, sarebbe possibile misurare la loro reazione alla forza di gravità.

Se l'intuizione fosse corretta, l'esperimento potrebbe fornire una migliore comprensione delle proprietà dell'antimateria ma anche della gravità, che alla fine, dopo tanti anni di studio, rimane comunque un mistero.

Riferimenti:
arxiv.org/abs/1308.1079

Letto: 12562 volta/e Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:11

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore e l'image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 15 ottobre 2021. 

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 ottobre [Last update:&nb...

Tiangong 3 orbit

Tiangong 3 orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 settembre [updated on 0...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista