Scritto: Mercoledì, 07 Agosto 2013 06:43 Ultima modifica: Mercoledì, 07 Agosto 2013 07:29

Inversione campo magnetico solare... ci siamo quasi!


In base ai dati pervenuti dai vari osservatori solari e in accordo con i rilevamenti del satellite HINODE, il campo magnetico solare invertirà la sua polarità molto presto.

"Sembra che siamo a non più di 3 o 4 mesi di distanza da una inversione di campo completa", dice il fisico Todd Hoeksema della Stanford University. "Questo cambiamento avrà effetti a catena in tutto il Sistema Solare".

Rate this item
(0 votes)

Sole - inversione campo magnetico

In base ai dati pervenuti dai vari osservatori solari e in accordo con i rilevamenti del satellite HINODE, il campo magnetico solare invertirà la sua polarità molto presto.

"Sembra che siamo a non più di 3 o 4 mesi di distanza da una inversione di campo completa", dice il fisico Todd Hoeksema della Stanford University. "Questo cambiamento avrà effetti a catena in tutto il Sistema Solare".

Sarà sicuramente un evento importante ma del tutto naturale.
Il campo magnetico del Sole, infatti, cambia polarità ogni 11 anni: succede al culmine di ogni ciclo solare.

L'inversione in arrivo segnerà il punto centrale, ossia il picco, del ciclo solare 24.

Così, come gli scienziati della Terra osservano le regioni polari del nostro pianeta per i segni dei cambiamenti climatici, i fisici solari fanno la stessa cosa con il Sole.
Hoeksema è il direttore di Wilcox Solar Observatory di Stanford, uno dei pochi osservatori del mondo che controllano i campi magnetici polari del Sole.

L'osservatorio di Wilcox studia lla nostra stella dal 1976 e finora ha registrato tre grandi capovolgimenti di un quarto ciascuno.

Il fisico Phil Scherrer, sempre di Stanford, descrive che cosa succede: "I campi magnetici polari del Sole si indeboliscono, vanno a zero, per poi riemergere con la polarità opposta".

Tale processo è legato al cosiddetto "current sheet" ("foglio attivo"), una superficie irregolare che esce verso l'esterno dall'equatore del Sole, dove la lenta rotazione del campo magnetico induce una corrente elettrica.
Questa corrente elettrica è molto piccola: solo un decimo di miliardesimo di ampere per metro quadrato (0,0000000001 amp/m2) ma è così tanta da creare una regione di 10 mila chilometri di spessore e miliardi di chilometri di larghezza.
L'intera eliosfera è organizzata intorno a questo enorme foglio.

L'inversione del campo magnetico del Sole, nel nostro Sistema Solare, è davvero un grande evento se si considera che la sua influenza, ossia la sua bolla magnetica, l'eliosfera, si estende miliardi di chilometri al di là di Plutone.

Durante le inversioni di campo, il foglio diventa molto ondulato e la Terra, orbitando intorno al Sole, "salta" tra un'onda e l'altra: questo significa che potremmo trovarci in mezzo a picchi di particelle cariche e avere qualche aurora in più nel prossimo futuro.
Il foglio di corrente interagisce anche con i raggi cosmici galattici ed in genere funge da barriera, impedendo che raggiungano il Sistema Solare interno: quando il foglio è ondulato è ancora più efficace e questa è sicuramente una buona notizia!

L'inversione del campo magnetico solare potrebbe far sentire la sua influenza anche sul viaggio delle sonde Voyager, ai confini dell'eliosfera.

Gli scienziati ritengono che il polo sud ha già cambiato polarità e ora anche il polo sud sta per completare il processo, anche se con un po' di ritardo.

Read 4532 times Ultima modifica Mercoledì, 07 Agosto 2013 07:29
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 9/7/20 - Sol 574] - Meteo...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 9 Luglio [Last update:...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 9 Luglio [Last update:...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista