Curiosity Sol 724

Curiosity "martella" l'affioramento roccioso 'Bonanza King’ all'imbocco della ‘Hidden Valley’ in questo mosaico di 4 immagini riprese il 20 Agosto con la 'Navigation Camera'. Nell'inserto in basso a destra, lìimmagine MAHLI mostra il dettaglio della risultante incavo, con conseguente spostamento che ha fatto capire come fosse sconsigliabile ogni ulteriore perforazione.
Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS - processing: Ken Kremer & Marco Di Lorenzo

Il rover Curiosity della NASA eviterà di effettuare la sua quarta trapanazione e presto riprenderà il cammino in direzione del Mount Sharp; questo dopo che la roccia a "Bonanza King" si è sfortunatamente mostrata troppo instabile e quindi pericolosa da perforare. Dopo aver percosso l'affioramento Mercoledì scorso con il braccio meccanico, infatti, il team a terra ha notato uno spostamento nelle rocce che ne ha sconsigliato anche il "mini-drill" pianificato per quella data.

Più precisamente, nella fase iniziale detta "start hole", in cui la punta del trapano viene utilizzata in modalità percussiva per intaccare la roccia prima della trapanazione vera e propria, un lieve movimento della roccia ha azionato una protezione da parte del software che ha interrotto l'operazione.

Curiosity HazCam sol 724

Immagine ripresa durante i tentativi di trapanazaione dalla camera "HAZCAM" - Sol724
Credit: NASA/JPL/Caltech - processing; 2di7, Titanio44, M. di Lorenzo

A proposito del rischio associato alla perforazione di una roccia instabile, vale la pena ricordare che una delle due mini-stazioni meteorologiche di Curiosity fu distrutta durante l'atterraggio di due anni fa perchè colpita da un sasso sollevato dall'impatto. Perciò, si è deciso di abbandonare del tutto la campagna osservativa in quel punto e di procedere verso la montagna (nuova meta vacanziera?).

Curiosity Sol 711

In questo mosaico ripreso in precedenza (6 Agosto, quando Curiosity si era spinto nel manto sabbioso all'interno della 'Hidden Valley' il rover guarda indietro verso l'affioramento di rocce poi ribattezzato ‘Bonanza King’. L'inserto in alto a destra mostra il risultato del 'brush' (spazzolamento) il 17 Agosto. Si noti che Curiosity ha fatto anche un parziale 'selfie' con in evidenza gli strumenti del braccio meccanico, l'antenna esagonale ad alto guadagno, il generatore al plutonio, l'antenna UHF e una piccola meridiana (andando da destra a sinistra). Sullo sfondo, le pendici settentrionali della Hidden Valley e, più lontano, il bordo del cratere Gale. Il mosaico è realizzato partendo dalle immagini monocromatiche della Navigation Camera, unite e colorate in modo realistico.
Credit: NASA/JPL/Caltech - Processing; Ken Kremer & Marco Di Lorenzo 

Adesso Curiosity sarà costretto a tornare indietro verso l'altopiano "Zabriskie" (vedi immagine sottostante) e poi procedere verso est costeggiando il bordo della Hidden Valley, sperando di non deteriorare troppo le delicate ruote in alluminio.

Curiosity and Zabriskie Plateau Sol 719

Altro mosaico ripreso a ferragosto con la NavCam , sono evidenti le tracce lasciate dalle ruote prima dell'arrivo a Hidden Vallry (a destra) e dopo l'escursione a Nord della stessa.
Credit: NASA/JPL/Caltech - Processing; Ken Kremer & Marco Di Lorenzo

Nota-1: questo articolo si basa su uno analogo pubblicato da K.Kremer su UniverseToday.

Nota-2: alcuni dettagli sono stati aggiunti all'articolo alle 16.30 del 23/8.