Che fine ha fatto Minerva-II2?

 Continua il riserbo assoluto di JAXA sul destino del mini-rover, sganciatosi da Hayabusa-2 il 3 Ottobre e posatosi sull'asteroide Ryugu alcuni giorni dopo. Scopriamo cosa c'è dietro...

Buone nuove da Elysium!

 Continua senza intoppi l'affondo della "talpa" nel suolo marziano, a conferma che non esistono ostacoli che ne impediscano la penetrazione.

2I/Borisov update

 Un breve aggiornamento sulle osservazioni della cometa interstellare.

Nuove lune: Saturno batte Giove 82 a 79

Il numero totale di lune di Saturno sale a 82 con la scoperta di 20 nuove lune. Ora, il "Signore degli anelli" ne ha più di Giove, fermo a 79.

#Juno salta l'ombra di Giove

Il 30 settembre 2019, la sonda della NASA Juno ha eseguito l'accensione dei motori più lunga di tutta la missione per evitare di finire all'ombra del pianeta durante il prossimo passaggio ravvicinato.

Domenica, 10 Maggio 2015 11:43

Il buon Sole si vede dal mattino!

Quando arriva la bella stagione, il paesaggio inizia a trasformarsi riservando piacevoli sorprese ogni giorno, come alzarsi la mattina, uscire sul terrazzo e godersi qualche minuto di aria fresca, appena riscaldata dal Sole che sta sorgendo da dietro le colline, perdersi tra i suoni della natura avvolta da una leggera nebbiolina che rende fiabesca quella veduta così familiare.

Il meteo di questa estate 2014 lascia piuttosto a desiderare: di cielo terso ne abbiamo visto poco, in cambio di giornate nuvolose e frequenti temporali.
Le piogge abbondanti e il calore del Sole durante il giorno favoriscono la formazione di consistenti nebbie mattutine. Ma non tutto il male vien per nuocere.

Domenica, 29 Settembre 2013 10:55

I metabolizzatori di energia

Per affrontare questo post dovremmo probabilmente tirare in ballo almeno metà dei trattati di fisica, tanto che ne risulterebbe un discorso complicato e sufficientemente ostico. Ho deciso, perciò, di affrontare l'argomento come una chiacchierata tra amici seduti tranquillamente ad un tavolo di un bar.

Tutto parte da una banale considerazione: siamo tutti coinvolti direttamente, come fornitori, fruitori e metabolizzatori di energia.

Un'equipe di astronomi ha fotografato con il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO un oggetto debole in movimento vicino a una stella brillante. Con una massa stimata di circa quattro o cinque volte quella di Giove, sarebbe il pianeta più leggero osservato direttamente al di fuori del Sistema Solare. La scoperta è un contributo importante alla nostra comprensione della formazione ed evoluzione dei sistemi planetari.

Potenti esplosioni sotterranee, che hanno coinvolto grandi quantità di ghiaccio, devono aver caratterizzato la formazione dei due crateri in un altopiano nella regione di Thaumasia Planum, a sud della Valles Marineris, il più grande canyon del nostro Sistema Solare, osservati dalla sonda europea Mars Express il 4 gennaio scorso

Voci di corridoio si sono susseguite nei giorni scorsi ed ora sembra che la notizia sia confermata: secondo Alan Boyle della NBC News, un alto funzionario dell'amministrazione Obama avrebbe confermato che 100 milioni di dollari del budget riservato alla NASA per il prossimo anno, verranno destinati alla costruzione di una nave robotica per la cattura di un piccolo asteroide da portare in orbita lunare.

Ogni volta che scarichiamo un'immagine di Curiosity per elaborarla, ci troviamo di fronte al solito problema: è monocromatica.

Probabilmente a causa della colorazione predominante rosso arancio dell'ambiente e della scarsa luminosità, le foto su Marte risultano avere un colore predominante a discapito dei dettagli.

Erano le 5:33 UTC del 7 dicembre 1972 quando per l’undicesima e ultima volta tre uomini partirono per la Luna: era la missione Apollo 17, del programma NASA Appollo.

Il lancio illuminò a giorno i cieli della Florida e il vettore Saturn V, alto 111 metri, si stagliò brillante contro il cielo scuro.

Mentre si discute sulle future missioni umane, un orbiter della NASA raccoglierà informazioni dettagliate sull’atmosfera del nostro satellite, nel corso del prossimo anno.

Distruggere un asteroide con una bomba nucleare, è un tema noto ai film di fantascienza ma potrebbe diventare realtà.

Gli scienziati stanno sviluppando e pianificando una missione per colpire un asteroide minaccioso con un’esplosione nucleare, proprio come nel film del 1998, "Armageddon", interpretato da Bruce Willis.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre (ore 15)

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 6 Ottobre).

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 18/10 [Last update: Oct,18]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 15/10/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubbe Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 18/10 [Last update: Oct,18].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 18/10 - Sol 317]

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 13/8/19).

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 16 Ottobre [updated on Oct,16] Hot!

HOT NEWS