Lunedì 23 Gennaio 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Da MIRO, una mappa del vapore acqueo della chiome della cometa Cometa 67P / Churyumov-Gerasimenko

Il Microwave Instrument for the Rosetta Orbiter (MIRO) a bordo di Rosetta, che aveva rilevato molecole di acqua nella chioma della cometa quando la sonda era ancora a 350mila chilometri dal nucleo, ha fornito la prima mappa del vapore acqueo contenuto nella chioma di "Chury". I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Astronomy & Astrophysics.

Fin dal mese di luglio 2014, la squadra di MIRO ha tenuto sotto controllo l'acqua contenuta nella chioma della cometa 67P, mentre le osservazioni terrestri e con i telescopi spaziali hanno potuto monitorare la distribuzione globale nelle parti più esterne della chioma. Man mano che Rosetta si è avvicinata al nucleo, MIRO era in grado di rilevare l'emissione diretta di vapore acqueo, osservando l'assorbimento della radiazione proveniente dal nucleo attraversare la chioma.

Il 7 settembre 2014, quando Rosetta era a 58 chilometri dal centro della cometa, la squadra di MIRO ha ottenuto la prima mappa del nucleo e dell'ambiente limitrofo, durante una lunga scansione durata quasi quattro ore, durante le quali la cometa aveva ruotato di circa 90 gradi.

La mappa mostra 211 spettri che coprono il nucleo e parte della chioma circostante. Ogni spettro, a sua volta, corrisponde alla media ottenuta considerando fino a quattro spettri vicini, per migliorare il rapporto segnale-rumore.

Miro - spettri della cometa 67P

Gli spettri rilevati da MIRO sovrapposti al nucleo della cometa (il Sole è a sinistra).
Dati: Biver et al. (2015); modello del nucleo Jorda et al. (2015)

Le emissioni maggiori di acqua sono state osservate fuori dal nucleo e sul lato diurno della cometa; analogamente, le caratteristiche di assorbimento maggiori sono sempre sul lato diurno. Mentre un assorbimento minore e quasi una totale assenza di acqua caratterizza il lato notturno.

Questa mappa è stata ottenuta utilizzando la linea spettrale della molecola d'acqua H216O ad una frequenza di 556,936 GHz.
Una mappa analoga ma meno dettagliata è stata ricavata utilizzando una caratteristica spettrale molto più debole rilevata alla frequenza di 547,676 GHz, caratteristica di un diverso tipo di molecola di acqua, H218O che contiene un atomo di ossigeno pesante (18O).

"Le nostre osservazioni mostrano che la distribuzione dell'acqua nella chioma è molto disomogea", ha spiegato Nicolas Biver, ricercatore CNRS presso LESIA-Observatoire de Paris a Meudon, in Francia, e autore principale dello studio.

"Abbiamo trovato la più alta densità di acqua appena sopra il collo, vicino al polo nord dell'asse di rotazione della cometa: in questa regione ristretta, la densità della colonna d'acqua è di due ordini di grandezza superiore che altrove nella chioma", ha aggiunto Biver.

Inferiori ma ancora notevoli sono le quantità d'acqua rilevate sul lato diurno del nucleo fino al terminatore. Gli importi più bassi si trovano, invece, sul lato notturno della cometa ed in particolare sulle regioni polari meridionali.

Dal mese di settembre il team di MIRO ha ottenuto e sta ancora analizzando mappe ancora più dettagliate.

Press release:
http://blogs.esa.int/rosetta/2015/06/19/miro-maps-water-in-comets-coma/

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Gennaio 2017
L M M G V S D
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 22 Gennaio.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.