Sabato 22 Luglio 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Via libera definitivo per New Horizons!

Le due facce di Plutone e Caronte riprese il 25 e 27 Giugno
Le due facce di Plutone e Caronte riprese il 25 e 27 Giugno NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Southwest Research Institute

Strada libera per la sonda ormai quasi a destinazione, intanto arrivano nuove immagini anche a colori e una buona notizia sull'atmosfera di Plutone.

 A meno di due settimane dal FlyBy e dopo sette settimane di ricerche approfondite per rivelare possibili nubi di polvere, anelli e altri potenziali pericoli, il team di New Horizons ha deciso che la sonda rimarrà sul suo percorso originale attraverso il sistema di Plutone. Come già spiegato in un precedente articolo, la sonda americana sta viaggiando a 49600 km orari e una particella piccolo come un chicco di riso potrebbe essere letale. "Stiamo tirando un sospiro di sollievo collettivo sapendo che la strada sembra essere sgombra", ha dichiarato Jim Green, Planetary Science director della NASA. "Il ritorno scientifico sarà più ricco raccogliendo dati sul percorso di volo ottimale, invece di dover condurre osservazioni da una delle traiettorie di riserva". Gli scienziati della missione hanno utilizzato più potente fotocamera telescopica LORRI e la eventuale decisione di deviare il corso originale per evitare pericoli seguendo traiettorie alternative, o "SHBOT" (Safe Haven by Other Trajectory), doveva essere presa questa settimana, dal momento che l'ultima data utile per effettuare una manovra correttiva (TCM) sarebbe stata il 4 luglio. "Non avere trovato nuove lune o anelli è stata un po' una sorpresa scientifica per la maggior parte di noi", ha detto il principal investigator Alan Stern del Southwest Research Institute (SwRI) di Boulder, Colorado, "Abbiamo presentato questi dati alla NASA per la revisione e ricevuto l'approvazione a procedere secondo i piani. Siamo 'go' sulla migliore delle traiettorie previste per incontrare Plutone".

15 143

Immagine "differenza" con le annotazioni sulla destra - Credits: NASA/JHU-APL/SwRI

 La figura qui sopra mostra proprio il tipo di analisi condotta per rivelare possibili oggetti pericolosi sul cammino della sonda. Quella che si vede è la differenza tra due immagini riprese in momenti diversi (8:40 UTC e 10:25 UTC del 26 Giugno), da una distanza di 21.5 milioni di km. Ciascuna di queste due immagini era in realtà la somma di una serie di riprese fatte dalla camera LORRI con un tempo di esposizione lungo (10 secondi) in modo da avere la massima sensibilità; in tutto sono state utilizzate 48 esposizioni. Questa tecnica permette di rimuovere per sottrazione tutte le stelle fisse sullo sfondo ed evidenziare solo gli oggetti che si muovono o cambiano luminosità. Come si vede, il processamento mette bene in evidenza le quattro piccole lune conosciute (Nix, Hydra, Kerberos e Styx) come coppie di macchie bianche e nere, disallineate a causa del moto orbitale avvenuto nei 105 minuti che separano i due set di immagini. A parte alcune macchie attribuite a riflessi interni o difetti del sensore (due esempi sono evidenziati nella versione annotata a destra) non si notano altre coppie di macchie che possano indicare la presenza di altri oggetti in orbita attorno al sistema Plutone-Caronte. 

 Sempre ieri, sono state pubblicate due nuove immagini che combinano le riprese bianco-nero LORRI ad alta risoluzione con quelle a colori di Ralph/MVIC (per una descrizione più dettagliata dei due strumenti si rimanda ad un articolo precedente). Le riprese, proposte in apertura di articolo e, qui sotto, nella versione "annotata", risalgono al 25 e 27 Giugno rispettivamente e ritraggono due emisferi opposti dei due corpi (si tenga presente che il periodo di rotazone/rivoluzione di entrambi è 6.4 giorni); in particolare, l'immagine a sinistra mostra l'emisfero verrà ripreso in alta risoluzione durante il FlyBy del 14 e, come si vede, la struttura dominante è una estesa regione scura e allungata nei pressi dell'equatore (posto in basso). "E 'un vero e proprio puzzle", ha dichiarato Alan Stern "non sappiamo cosa le macchie sono, e non vediamo l'ora di scoprirlo. Inoltre sconcertante è la differenza, nota da tempo, nell'aspetto e nel colore rispetto al compagno Caronte, più scuro e più grigio Caronte" il quale mostra invece una macchia scura presso il polo nord.

nh 7 1 15 pluto charon color hemispheres annotated jhuapl nasa swri

Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Southwest Research Institute

  Per concludere, una buona notizia è arrivata in settimana grazie ad osservazioni fatte dal telescopio stratosferico SOFIA della NASA, installato a bordo di un aereo modificato. Le misurazioni, fatte nell'infrarosso, hanno confermato che "l'atmosfera di Plutone è viva e vegeta, e non si è congelata in superficie" ha dichiarato Leslie Young del Southwest Research Institute, Boulder "Siamo felici!". In effetti, Plutone si sta allontanando dal Sole e da tempo gli scienziati planetari hanno temuto che, poco prima che New Horizons arrivasse a Plutone, la sua atmosfera sarebbe scomparsa letteralmente congelando sulla superficie, prima che potesse essere esplorata. "Le osservazioni SOFIA saranno anche fondamentali per collegare gli studi a terra ai risultati dall'incontro di New Horizons per i decenni a venire", ha detto Cathy Olkin, co-investigatore della missione.

nh 7 1 15 sofia nasa jim ross

Il "telescopio volante" SOFIA in azione - Image credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Southwest Research Institute

 

Riferimenti:
- http://pluto.jhuapl.edu/News-Center/News-Article.php?page=20150701-2
- http://www.nasa.gov/press-release/nasa-s-new-horizons-spacecraft-stays-the-course-to-pluto

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Luglio 2017
L M M G V S D
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 21 Luglio.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - Europa - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.