Mercoledì 28 Giugno 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

NASA Dawn: aggiornamenti sulla missione

Mentre la sonda dell'ESA Rosetta, dopo 10 anni, ha incontrato la sua cometa lo scorso 6 agosto, c'è un'altra navicella spaziale che sta viaggiando nel Sistema Solare lasciandosi alle spalle una scia blu-verde di xeno: la sonda della NASA Dawn, che il prossimo 27 settembre festeggerà il suo settimo anno nello spazio.

Lanciata dalla dalla rampa 17-b di Cape Canaveral a settembre 2007, a luglio del 2011 è arrivata presso la sua prima destinazione, Vesta, diventando la prima sonda ad entrare in orbita intorno ad un asteroide.

NASA Dawn e Cerere

Credit: NASA/JPL

Mentre la sonda dell'ESA Rosetta, dopo 10 anni, ha incontrato la sua cometa lo scorso 6 agosto, c'è un'altra navicella spaziale che sta viaggiando nel Sistema Solare lasciandosi alle spalle una scia blu-verde di xeno: la sonda della NASA Dawn, che il prossimo 27 settembre festeggerà il suo settimo anno nello spazio.

Lanciata dalla dalla rampa 17-b di Cape Canaveral a settembre 2007, a luglio del 2011 è arrivata presso la sua prima destinazione, Vesta, diventando la prima sonda ad entrare in orbita intorno ad un asteroide.
Qui, Dawn ha trascorso 13 intensi mesi di studi per ripartire il 5 settembre 2012 alla volta della seconda meta: Cerere, l'asteroide più massiccio della fascia principale situata tra Marte e Giove.

Considerato il suo diametro (950 chilometri) e la sua massa (stimata pari al 32% di quella dell'intera fascia principale), nel 2006, Cerere è stato riclassificato come pianeta nano, alla stregua di Plutone, Makemake, Haumea ed Eris, dall'International Astronomical Union.

Questo proto-pianeta sarebbe costituito da un manto di ghiaccio per circa un terzo della sua massa.

Visto attraverso un telescopio, non è così affascinante:
"Cerere, a occhio, sembra fondamentalmente piuttosto nero perché reagisce alla maggior parte dei colori più o meno nello stesso modo, riflettendo pochissima luce su tutte le lunghezze d'onda", spiegava Andy Rivkin della Johns Hopkins University Applied Physics Lab.

Gli scienziati, che sfruttano la luce emessa da un corpo per determinarne la composizione, nel caso di Cerere, hanno ottenuto pochi dati anche in infrarosso, utilizzando strumenti come l'Infrared Telescope Facility (IRTF) sul Mauna Kea nelle Hawaii.
Queste osservazioni hanno evidenziato la presenza di brucite, idrossidi e possibili firme di minerali di carbonato.
"[Questo] fa di Cerere uno dei pochi posti in cui abbiamo trovato carbonati", aveva sottolineato Rivkin, "oltre alla Terra e Marte".

Questi minerali potrebbero formarsi a seguito dell'interazione con l'acqua ma l'acqua non dovrebbe esistere in forma solida o liquida sulla sua gelida superficie.
D'altra parte, recentemente, i dati rilevati dall'osservatorio spaziale dell'ESA Herschel, hanno confermato la presenza di vapore acqueo, sotto forma di geyser simili a quelli presenti sulla luna dei Saturno Encelado.
Una gran bella scoperta su cui Dawn potrà indagare.

Ecco la posizione della sonda aggiornata al 19 agosto 2014 e una vista di come dovrebbe apparire ora Cerere, visto da Dawn, da una distanza di circa 6.115.561 chilometri (0.04088 Unità Astronomiche).

NASA Dawn posizione al 19 agosto 2014

Cerere visto dalla sonda della NASA Dawn il 19 agosto 2014 - simulazione

Un sistema di tre propulsori ionici allo xeno, che lavorano uno alla volta, guida Dawn lungo una progressiva spirale uscente, verso l'esterno del Sole.

La sonda sta gradualmente cambiando la sua orbita in modo tale che diventi coincidente con quella di Cerere.
In poco più di un anno, questo permetterà a Dawn di essere delicatamente catturata dalla gravità del pianeta nano. 

NASA Dawn: avvicinamento a Cerere - Credit: JPL/NASALa fase di approccio inizierà a gennaio 2015, quando Dawn si troverà a 640.000 chilometri dal target e si concluderà ad aprile 2015, ad una quota di circa 13.500 chilometri sopra la superficie, quando inizieranno le indagini intensive.
Tuttavia, anche durante la fase di avvicinamento, fotocamere e spettrometri studieranno Cerere per perfezionare la traiettoria ed iniziare a scoprire qualche indizio di questo mondo misterioso.

Giunta a destinazione, non saranno necessarie ulteriori spinte e il veicolo spaziale rimarrà in orbita proprio come la Luna orbita attorno alla Terra e la Terra e gli altri pianeti intorno al Sole. Una peculiarità non comune tra i veicoli spaziali.

Per entrare in orbita, la velocità, la direzione e la posizione di una navicella deveno corrispondere con quelle del suo obiettivo.
In generale, una missione con propulsione convenzionale arriva prima a destinazione e poi, utilizzando la gravità del pianeta e i propulsori, molto rapidamente raggiunge la velocità e la direzione desiderata con alti consumi di carburante. Dawn, invece, seguendo un'orbita a spirale, adatta la velocità, la direzione e la posizione allo stesso tempo, in modo che tutti i valori vengano raggiunti gradualmente al momento giusto.

Tra marzo ed aprile 2015, le traiettorie di Dawn e Cerere saranno così simili che si troveranno alla stessa velocità, 17,2 chilometri al secondo, e nella stessa direzione intorno al Sole. Ma ciò che contarà sarà la velocità relativa tra i due corpi, quella che permetterà a Cerere di catturare la sonda in orbita.
Se Dawn potesse raccontare quel momento, probabilmente non avrebbe molto da dire: la sonda non si accorgerebbe di nulla, trovandosi in orbita intorno alla sua seconda destinazione senza alcun cambiamento improvviso (e con meno momenti di tensione per il team da Terra, rispetto ad altre missioni!).

Il 10 aprile, Dawn si è avvicinata un'ultima volta al suo pianeta di origine, nel punto più vicino dal 2011, a 1,56 Unità Astronomiche (233 milioni di chilometri).

La prossima volta che la Terra e Dawn si saluteranno, sarà a luglio 2015 (data in cui la sonda già sarà in orbita intorno a Cerere), ma dovranno farlo da una distanza di 1,94 Unità Astronomiche (290 milioni di chilometri) l'uno dall'altro.

NASA Dawn posizione al 10 aprile 2014

Credit: NASA/JPL

Ora, Dawn, che ha impiegato il 97% dell'ultimo anno pianificando l'utilizzo dei motori a ioni per correggere la traiettoria e modellare la sua orbita solare, è a tre quarti della strada tra Vesta e Cerere.

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
In cerca di una nuova occupazione, negli ultimi anni mi sono occupata di digital advertising, web e video analytics.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Giugno 2017
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 26 Giugno.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.