Venerdì 28 Aprile 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

NASA Cassini: il sorvolo sulla Terra dei Laghi di Titano

Con il Sole che splende sopra il polo nord della grande luna di Saturno, Titano, e un po' di traiettorie fortunate, la sonda della NASA Cassini è riuscita ad ottenere altre immagini dei laghi e dei mari in superficie.

I nuovi scatti mettono in luce caratteristiche ed indizi sul ciclo di idrocarburi presente sulla luna.

 TITAN northern lakes VIMS

Credit: NASA/JPL-Caltech/University of Arizona/University of Idaho

Con il Sole che splende sopra il polo nord della grande luna di Saturno, Titano, e un po' di traiettorie fortunate, la sonda della NASA Cassini è riuscita ad ottenere altre immagini dei laghi e dei mari in superficie.

I nuovi scatti mettono in luce caratteristiche ed indizi sul ciclo di idrocarburi presente sulla luna.

I laghi scarseggiano al polo sud di Titano mentre, la maggior parte, è concentrata al polo nord.
In questi anni di missione, gli scienziati sono stati in grado di studiarli grazie al radar della sonda Cassini, capace di penetrare la densa atmosfera. Tuttavia, fino ad ora, lo spettrometro di mappatura visiva ed infrarossa VIMS e le fotocamere di bordo hanno potuto riprendere solo viste oblique e lontane. Ma due recenti flyby hanno offerto una grande opportunità di osservazione.

La luce del Sole ha iniziato a penetrare il buio invernale che avvolgeva il polo nord della luna da quando la Cassini è arrivata nel sistema di Saturno nove anni fa e la cappa di foschia più densa che era sopra al polo ha iniziato a dissiparsi: così, la scorsa estate, la Cassini aveva proprio le condizioni meteorologiche migliori.

I mosaici ottenuti sono composti con le immagini in infrarosso dei flyby del 10 e del 26 luglio (T-92 e T-93) e del 12 settembre (T-94).

La composizione a colori in apertura, si basa sulle differenze cromatiche rilevate dallo spettrometro VIMS nel vicino infrarosso e mostra le variazioni nella composizione del materiale intorno ai laghi ed ai mari.
Alla lunghezza d'onda di 5 micon è stato assegnato il colore rosso, 2 micron è il verde e 1,3 micron il blu.
I dati suggerisco che parte degli idrocarburi liquidi potrebbero esser evaporati e aver lasciato su Titano l'equivalente delle "piane di sale" presenti sulla Terra.
Queste zone sono indicate in arancione, mentre il verde è il suolo di ghiaccio d'acqua.

Jason Barnes, uno scienziato VIMS dell'Università di Idaho a Mosca, fa notare che il polo nord della luna, grazie a questi flyby, sembra adesso ancor più interessante, un luogo dove avviene una complessa iterazione tra liquidi, evaporazione e depositi.

TITAN northern lakes bright deposit

Credit: NASA/JPL-Caltech/SSI/JHUAPL/Univ. of Arizona

Le immagini mostrano anche un'unità di terreno più chiara e luminosa mai osservata prima.
Tale caratteristica potrebbe indicare che il polo nord di Titano ha peculiarità uniche e distintive rispetto al resto della luna e potrebbe essere il motivo per cui i laghi ed i mari sono concentrati in questa zona.

I laghi di Titano hanno forme molto particolari, sagome arrotondate e fianchi ripidi.
Diverse sono le teorie proposte per la loro formazione: tra queste, il processo potrebbe essere di tipo carsico, simile a quello che avviene sulla Terra.

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
In cerca di una nuova occupazione, negli ultimi anni mi sono occupata di digital advertising, web e video analytics.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Aprile 2017
L M M G V S D
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 27 Aprile.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.