Giovedì 30 Marzo 2017
Accedi

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Curiosity: primi danni alle nervature delle ruote  In evidenza

Un recente controllo visuale sulle ruote di Curiosity, ha messo in evidenza alcuni punti di distacco nel "sistema portante" di nervature.

Durante l'ultima campagna al campo di dune Bagnold, sul fianco nord-occidentale del Monte Sharp, Curiosity ha potuto osservare con i propri occhi come il vento cambia il volto di Marte.

Durante questi anni di missione, Curiosity ha scoperto le prove di diversi ambienti abitabili nella storia del cratere Gale. Tuttavia, gli indizi sono contraddittori e non aiutano a spiegare come essi potrebbero essersi formati.

Oggi sono stata mattiniera, sono le 5:00 ed il 25 gennaio del 2004 fa, tra un'ora e cinque minuti, il Mars Exploretion Rover Opportunity stava per iniziare la sua missione di 90 sol su Marte. Ora è al sol 4623 ed il piccolo robottino sta per festeggiare il suo tredicesimo anno terrestre sul Pianeta Rosso.

Le probabili crepe nel fango, chiamate "crepe disseccamento", fotografate da Curiosity durante gli ultimi sol potrebbero essere un'altra prova di un ambiente bagnato nel passato di Marte.

Confermata la missione ExoMars 2020

La costruzione del rover della missione ExoMars è stata recentemente confermata, in linea con il programma che fissava la nuova data di lancio a luglio 2020.
Un accordo firmato dall'ESA e dalla Thales Alenia Space il 16 dicembre sancisce il completamento degli elementi europei.

Gli scienziati del team della missione Mars Science Laboratory hanno presentato gli ultimi risultati ieri all'American Geophysical Union (AGU). Gli ultimi dati rilevati da Curiosity hanno mostrato un'incredibile variabilità stratigrafica nel Monte Sharp, il grande tumulo al centro del cratere Gale. Ematite, minerali argillosi e boro, quest'ultimo rilevato per la prima volta su Marte, sono più abbondanti man mano che il rover scala la montagna.

Curiosity: fallisce la trapanazione di Precipice

A poco più di un mese di distanza dal foro su Sebina, Curiosity ha tentato una nuova perforazione su un target chiamato Precipice ma qualcosa è andato storto. Ora, il rover è fermo, in attesa che il problema venga identificato e ne approfitta per studiare l'ambiente circostante.

Spirit trovò (forse) biosignature su Marte

Secondo gli scienziati dell'Arizona State University (ASU), il Mars Exploration Rover Spirit, rimasto silente su Marte dal 22 marzo 2010, potrebbe aver incontrato i segni lasciati dalla vita passata sul pianeta.
La ricerca ha confrontato le immagini riprese dal rover ad Home Plate, un affioramento roccioso pianeggiante, con le caratteristiche geologiche dei canali formati dai geyser primaverili di El Tatio, in Cile.

Opportunity: ottobrata a Spirit Mound

Nel mese di ottobre, Opportnity ha vagato per Spirit Mound alla ricerca di antiche rocce marziane, raggiungendo la cima del promontorio ad Hallowen. Da qui il team ha scattato diverse foto panoramiche per contestualizzare la zona, proprio come avrebbe fatto un geologo sul campo.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Marzo 2017
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 28 Marzo.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.