Sabato 23 Settembre 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Parte ExoMars 2016: live update

Parte ExoMars 2016: live update
Copyright ESA–Stephane Corvaja, 2016

ExoMars è GO! Pronto sulla rampa di lancio! Tra poche ore partirà la nuova missione congiunta ESA / Roskosmos, seguiamola insieme.

Vi ricordiamo che potete seguire la diretta a partire dalle 9:30 a questo link e sui canali Twitter @ESA_ExoMars, @esaoperations e @esascience.
A Roma, in Piazza del Popolo, un megamonitor ospitato nell'installazione dedicata alla missione, ideata e realizzata dall’Agenzia Spaziale Italiana, in collaborazione con Thales Alenia Space Italia, FinMeccanica e Telespazio, trasmetterà in diretta l'evento. Hashtag #Italiavasumarte (maggiori informazioni: http://www.asi.it/it/news/litalia-va-su-marte).

Il lancio è previsto per le 10:31:42 ora italiana.

LIVE UPDATE

La prima delle due missioni congiunte ESA-Roscosmos ha iniziato il suo viaggio di sette mesi per Marte, dove cercherà di svelare i misteri irrisolti dell'atmosfera del pianeta cercando le prove di un'attuale attività geologica e biologica.
C'è voluto un razzo a tre stadi e quattro accensioni di uno stadio superiore per dare ad ExoMars di 4.332 chilogrammi la giusta spinta (vedi la panoramica in fondo al post).

"C'è stato un lungo percorso per portare la missione ExoMars alla piattaforma di lancio ma grazie al duro lavoro ed alla dedizione dei nostri team internaionali, in questa nuova era di esplorazione, Marte è alla nostra portata", ha commentato nel report Johann-Dietrich Woerner, direttore generale dell'ESA.

Igor Komarov, direttore generale del Roscosmos State Space Corporation, ha aggiunto: "Solo la collaborazione produce le migliori soluzioni tecniche per grandi risultati di ricerca. Roscosmos e ESA sono convinti del successo della missione".

Ora, il Trace Gas Orbiter (TGO) e Schiaparelli viaggeranno insieme verso Marte per separarsi il 16 ottobre ad una distanza di 900.000 chilometri dal pianeta.

22:33

La telemetria mostra che i sistemi a bordo sono in ottima salute e l'apertura dei pannelli solari è già iniziata (le batterie si stanno ricaricando con una corrente di 15 Ampere)

22:29

La stazione di Malindi ha hicevuto forte e chiaro il segnale da TGO-Schiaparelli!

TGOsignal

E così ha esordito l'account @ESA_TGO su Twitter:

YEEEEAAAAAHHHHHH! Thank you @Roscosmos for a rockin’ ride to #space! 7 months & 500 million km to #Mars! #ExoMars

22:15

Durante la diretta ESA, il flight director Michel Denis ha riferito che il gruppo di dinamica del volo conferma la traiettoria verso Marte è stata correttamente impostata.

21:15

T+10:41:19 Confermata la separazione tra il terzo stadio e TGO-Schiaparelli!

@esaoperation ha twittato un'immagine globale di Marte in cui è visibile l'area di atterraggio del lander Shiaparelli proprio sul disco del pianeta, ripresa dalla fotocamera di Mars Express il 13 marzo:

#MarsWebCam on #MarsExpress saw Meridiani Planum last night, the final destination for #ExoMars #Schiaparelli in Oct
Marte

21:06

T+10:19:00 Quarto e ultimo burn effettuato. Adesso si attende la telemetria dalla sonda...

17:45

Per ora non ci sono novità; poco fa ExoMars ha completato la sua prima rivoluzione lungo un'orbita fortemente allungata a seguito dell'ultimo burn (apogeo intorno ai 5000 km); dopo altre 2 rivoluzioni, il terzo stadio "Breeze" si accenderà per l'ultima volta poco dopo le 21. A quell'ora dovrebbe riprendere la diretta ESA e l'acquisizione del primo segnale TGO dovrebbe arrivare un'ora dopo.

16:00

Spettacolare galleria di immagini del lancio, da cui è tratta anche quella ora visibile in apertura di articolo.

15:40

In questo momento sta andando in onda la conferenza stampa di Wolf De Groot su ESA television; di seguito due screenshots che illustrano come la missione partita oggi rientri in un programma a più ampio respiro, iniziato con Mars Express e che inizialmente prevedeva anche la partecipazione della NASA...

EM1

EM2

14:45

T+3:54:00 L'ESA ha appena confermato che anche il terzo burn è stato eseguito con successo.

12:27

T+1:39:00 A quasi due ore dal lancio, anche il secondo burn del terzo stadio si è concluso con successo. Altri due burn saranno necessari prima dell'inserimento nella traiettoria verso Marte.

Ci saranno nuovi aggiornamenti nel pomeriggio.

10:48

T+0:11:16 Il Direttore di Volo conferma il completamento del primo burn del Breeze-M.
Ora ExoMars è a 175 chilometri di quota. Farà un giro attorno alla Terra prima della prossima accensione.

10:46

T+0:09:42 Separazione del terzo stadio. Ora è tutto "nelle mani" del Breeze-M.
TGO vede lo spazio per la prima volta!

10:38

T+0:05:27 Separazione del secondo stadio del Proton-M.
T+0:05:30 Accensione terzo stadio

10:36

T+0:01:59 Separazione del primo stadio del Proton-M.

10:31

T-0:00:00.00 E..... Lift off (senza il famoso "conto alla rovescia")! ExoMars è in viaggio!

ExoMars

ExoMars

ExoMars

10:26

@esaoperations
T-5mins - all teams at #ESOC confirm GO for launch! #ExoMars

10:11

Il team sta conducendo il controllo finale pre-lancio. Mancano solo 20 minuti.

9:30

Inizia il LIVEstream.
Direttore di volo Micha Schmidt ha eseguito il GO/NOGO: tutte le postazioni all'ESOC confermano il GO.

Proton e ExoMars sulla rampa di lancio

Fonte: @esa

9:15

Il Deputy Operations Manager Silvia Sangiorgi ha appena confermato la perfetta salute del TGO. Dall'ESOC GO!

ExoMars

ExoMars

Fonte: @S101_Live

7:30

Terminato il rifornimento del vettore Proton-M/Breeze-M.
Le batterie del TGO sono cariche e pronte a fornire energia ad ExoMars per circa 12 ore dopo il decollo in attesa del dispiegamento dei pannelli solari.

5:50

Lo State Commission russo da il via libera ufficiale alla partenza di ExoMars.
Previsioni meteo: nuvoloso con possibilità di qualche pioggia.

4:31

E' iniziato il rifornimeto del vettore Proton.

3:01

Inizio del countdown presso il centro operativo ESOC.

Nota: gli orari sono riferiti all'Italia

 

 

Panoramica

ExoMars 2016 è solo la prima parte di una missione che interesserà più anni.
In questa prima fase la sonda Trace Gas Orbiter (TGO) studierà l'atmosfera marziana ed il lander dimostrativo Schiaparelli (dal nome dell'astronomo piemontese che, manco a farlo apposta, nacque esattamente 181 anni fa!) avrà lo scopo di testare le tecnologie di discesa ed atterraggio più brevi attività di superfice.

ExoMars è pronto alla partenza dal sito 200/39 del cosmodromo di Baikonur, in Kazakhstan, il cima ad un vettore Proton-M/Breeze-M, una pila di tre stadi alta 58 metri.
La finestra di lancio si apre oggi è resterà attiva fino al 25 marzo in caso di posticipi dell'ultimo minuto.

  • Massa totale del carico
    4.332 kg. (incluso il lander Schiaparelli di 600 kg.)

  • Trace Gas Orbite - dimensioni
    3.5 m. x 2 m. x 2 m. e fino a 17.5 m. da un estremo all'altro con i pannelli solari dispiegati

  • Trace Gas Orbiter - strumenti
    Colour and Stereo Surface Imaging System (CaSSIS), una fotocamera a colori con risoluzione di 4,5 m/pixel, per creare modelli accurati dell'elevazione del suolo marziano e aiutare nella scelta del sito di atterraggio del rover;
    Fine Resolution Epithermal Neutron Detector (FREND), un rilevatore di neutroni, che permetterà di mappare la presenza di idrogeno sulla superficie e individuare potenziali depositi di acqua o idrati fino a un metro di profondità;
    Nadir and Occultation for Mars Discovery (NOMAD) e Atmospheric Chemistry Suite (ACS), consistenti in una serie di spettrometri nella banda dell'infrarosso, del visibile, dell'ultravioletto, per la rilevazione e la mappatura della distribuzione di numerosi gas presenti in tracce nell'atmosfera del pianeta

  • Trace Gas Orbiter - missione
    arrivo 19 ottobre 2016 in orbita ellittica (impiegherà quattro giorni per una rivoluzione attorno al pianeta); la distanza dalla superficie varierà tra i 300 km. e 96 000 km.
    Tra gennaio e novembre 2017, l'orbiter verrà portato su un'orbita circolare a 400 km. di distanza dalla superficie di Marte.
    Le operazioni scientifiche inizieranno a dicembre 2017 e dureranno per due anni di missione primaria.

  • Schiaparelli - dimensioni
    1,65 m. di diametro (2,4 m. con scudo termico), alto 1,8 m.

  • Schiaparelli - strumenti
    DREAMS (stazione meteorologica), COMARS, AMELIA, INRRI
    DECA - Descent Camera, una fotocamera che fornirà immagini durante la discesa

  • Schiaparelli - discesa ed atterraggio
    si separerà da TGO il 16 ottobre 2016 alle 14:42 UTC ed atterrerà su Marte tre giorni più tardi.

  • Schiaparelli - sito di atterraggio
    Meridiani Planum nella stagione dei dust devil.
    Il lander sarà operativo solo pochi sol (tre / quattro).

Le operazioni di countdown iniziano 11,5 ore prima del lancio con l'attivazione dello stadio superiore Breeze-M.
Circa otto ore prima del lancio (T-0) il personale non essenziale viene evacuato dalla rampa per il rifornimento di propellente, contemporaneamente all'European Space Operations Center iniziano una serie di checkout su ExoMars, che è attivo, e di comunicazione tra le varie stazioni.
Nel corso di tre ore, il primo, il secondo ed il terzo stadio del Proton ricevono un totale di 622,075 chilogrammi di carburante. La procedura termina tre ore prima del decollo.

A dieci minuti dal lancio, l'ultimo controllo dei sistemi ed il GO finale!

Sequenza di lancio del razzo Proton

Credit: Khrunichev

Dopo la partenza, il primo stadio brucia per 2 minuti, portando il razzo a 43 chilometri di quota, ad una velocità di 1.716 metri al secondo.
Dopo l'accensione del secondo stadio, il vettore si trova a 129 chilometri di altezza, con una velocità di 4.503 metri al secondo.
La terza fase porta ExoMars a 153 chilometri e ad una velocità di 7.230 metri al secondo, che tuttavia non è ancora quella orbitale. A questo punto Breeze-M funziona per circa 6 minuti per l'inserimento in una bassa orbita terrestre circolare, appena fuori dell'atmosfera, con un'inclinazione di 51,5 gradi.
Per raggiungere la velocità di fuga è ancora necessario un aumento della velocità di 4 chilometri al secondo. Altre tre accensioni portano quindi l'orbita da circolare ad eccentrica con il suo punto più basso a circa 250 chilometri ed il punto più alto ad oltre 5.000 chilometri.

ExoMars orbite

L'orbita iniziale viene raggiunta sulla Russia orientale: i tratti orbitali in cui non cambia nulla sono tracciati in blu, gli archi di manovra in cui viene acceso il Breeze-M, in rosso. La separazione tra il Breeze-M ed ExoMars viene raggiunta sopra all'Africa. Il momento sarà seguito dalla stazione di terra a Malindi in Kenya.
Credit: ESA/M. Khan

Circa 15 minuti dopo l'ultima manovra, ossia 10 ore e 56 minuti dopo il decollo, il Breeze-M rilascia ExoMars. Ciò avviene alle 21:13 ora italiana. L'ESA si aspetta la prima comunicazione con TGO alle 22:28.

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
In cerca di una nuova occupazione, negli ultimi anni mi sono occupata di digital advertising, web e video analytics.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Settembre 2017
L M M G V S D
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 22 Settembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - Europa - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.