Mercoledì 7 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Il James Webb Space Telescope prende forma

Nei giorni scorsi, un elemento critico che supporterà gli specchi del telescopio è giunto al Goddard Space Flight Center per il collaudo.

Rappresentazione artistica del JWST in configurazione operativa, con gli specchi dispiegati e il parasole in basso

Rappresentazione artistica del JWST in configurazione operativa, con gli specchi dispiegati e il parasole in basso
Credit NASA/ESA

Il James Webb Space Telescope (JWST), indicato da molti come il successore del telescopio spaziale Hubble (HST), dovrebbe essere lanciato dalla Guiana francese nel 2018.

Si tratta di un progetto ciclopico, al quale partecipa anche l'ESA, come era già successo per HST.

La realizzazione dello strumento, che lavorerà esclusivamente su lunghezze d'onda infrarosse, ha richiesto lo sviluppo di numerose tecnologie innovative; in particolare, lo specchio principale di 6.5 m. sarà in realtà composto da 18 settori esagonali in berillio, montati su una struttura di supporto divisa in tre sezioni (una fissa e due, laterali, semoventi) che si dispiegherà nello spazio.

Confronto tra gli specchi primari di HST e JWST

Confronto tra gli specchi primari di HST e JWST.
Credit: NASA

Nei giorni scorsi, la parte centrale fissa del prototipo della struttura di supporto degli specchi del telescopio, il cosiddetto "pathfinder" backplane, è giunto al Goddard Space Flight Center e nei prossimi mesi gli ingegneri lo utilizzeranno per effettuare dei test critici di assemblaggio, installando su di esso due segmenti dello specchio principale e anche lo specchio secondario (si tratta di versioni "di riserva" degli specchi che voleranno realmente).

Le immagini di seguito mostrano l'arrivo di questo elemento in areoporto e la sistemazione in una gigantesca "stanza pulita" (clean room).

L'arrivo a bordo di un C-5 nella base aerea Andrews in Maryland

L'arrivo a bordo di un C-5 nella base aerea Andrews in Maryland.
Credit: NASA/Desiree Stover

La sezione centrale del “pathfinder” backplane viene posizionata all'interno della grande "camera pulita" del NASA Goddard Center

La sezione centrale del “pathfinder” backplane viene posizionata all'interno della grande "camera pulita" del NASA Goddard Center.
Credit: NASA/Chris Gunn

Nel seguente video time-lapse è possibile vedere a velocità accelerata la procedura di "spacchettamento" del backplane all'interno della clean room.

Nell'imagine di seguito è invece mostrata un'altra sezione della stessa clean room con, in basso a sinistra, la struttura a tre esagoni BSTA (Backplane Stability Test Article) su cui verranno montati gli specchi primari e, in alto a sinistra, un involucro argentato contenente uno di tali specchi:

Immagine: Ken Kremer

Uno degli specchi primari di riserva, in berillio

Uno degli specchi primari di riserva, in berillio
Credit: Ken Kremer- kenkremer.com

La struttura sotto test dovrà soddisfare stringenti specifiche, dovendo operare a temperature comprese tra -208 e -243 °C senza deviare dalla posizione originale per oltre 38 nm (meno di 1/1000 del diametro di un capello!).

Dato che il telescopio JWST, contrariamente a HST, non potrà subire manutenzioni in orbita perchè opererà nella lontana zona di librazione lagrangiana L2 (quella dove si trova anche GAIA), i rischi sono elevati e il suo perfetto funzionamento è di importanza critica. Anche per questo i tempi e i costi di sviluppo sono cresciuti notevolmente in questi anni.

Questo articolo è in parte la traduzione di un servizio pubblicato su "Universe Today" da Ken Kremer: http://www.universetoday.com/113890/james-webb-space-telescopes-pathfinder-mirror-backplane-arrives-at-nasa-goddard-for-critical-assembly-testing/

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 7 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.