Lunedì 5 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Cometa ISON update: in avvicinamento a Marte

I prossimi due mesi saranno molto intensi per il primo viaggio nel Sistema Solare interno della cometa ISON che dovrà mostrare finalmente di che stoffa è fatta: sopravviverà al perielio il prossimo 28 novembre? E sarà in grado di regalarci lo spettacolo tanto atteso?

Cometa ISON sky map 1 october 2013

I prossimi due mesi saranno molto intensi per il primo viaggio nel Sistema Solare interno della cometa ISON che dovrà mostrare finalmente di che stoffa è fatta: sopravviverà al perielio il prossimo 28 novembre? E sarà in grado di regalarci lo spettacolo tanto atteso?

Per ora si sta avvicinando a Marte e di sicuro questo sarà uno dei momenti più intensi (I PROSSIMI APPUNTAMENTI CON LA COMETA ISON): il 1 ottobre effettuerà il suo flyby a 0,0724 UA dal pianeta (10,83 milioni di chilometri) e gli orbiter e i rover al lavoro sul Pianeta Rosso dovranno darsi da fare per cogliere l'attimo.

Anche gli astrofili da Terra potranno iniziare a seguire più agevolmente il percorso della ISON.

L'immagine che segue è stata ripresa da Rolando Ligustri, dal New Mexico, con un telescopio da 14 pollici, il 28 settembre e pubblicata sul sito spaceweather.com.
Mentre Marte brilla come una stella, la ISON è molto meno luminosa: la cometa è ancora lontana dal Sole e mentre attraversa l'orbita di Marte non si è ancora riscaldata abbastanza tanto da raggiungere una magnitudine discreta.

Cometa ISON 28 settembre 2013

Credit: Rolando Ligustri / spaceweather.com

La sua luminosità varia attualmente tra magnitudine +12 e +14.

In queste ore, invece, sta facendo il giro del web un'immagine catturata da Michael Jaeger sempre il 28 settembre dove la cometa sembra tendere al verde ed in genere questo viene interpretato come un buon segno, a testimonianza di una crescente attività.

Cometa ISON 28 settembre 2013

Credit: Michael Jaeger / http://cometpieces-at.webnode.at/#a2012s120130928lrgbwebdet-jpg

La foto è sicuramente molto bella ma ci sembra che in questo caso, il colore verde domini l'intera ripresa e quindi non riteniamo possa essere effettivamente indicativo dello stato della ISON, come segnalato altrove.

L'alone verde verrebbe provocato dalla ionizzazione dei gas emessi della cometa se questa fosse già sufficientemente vicino al Sole tanto da aumentare la sua attività di sublimazione.
Il flusso delle particelle emesso dal Sole, interagisce con i gas sublimati, ionizzandoli e rilasciando colori caratteristici: il rosso per l’idrogeno, il verde per cianogeno e il carbonio biatomico. Questi ultimi sono anche abbastanza nocivi ma ovviamente per noi osservatori non costituiscono alcun pericolo.

Sul sito universetoday.com è riportato un divertente aneddoto: l'occasione fu sfruttata nel 1910 dai truffatori di turno con il passaggio della cometa di Halley.
La Terra si sarebbe trovata nella coda della cometa il 19 maggio dello stesso anno, così alcuni pensarono bene di vendere delle pillole anti-cometa, che avrebbero salvato la vita. Ovviamente tutti sopravvsisero, anche coloro i quali non avevano preso la portentosa medicina.

Ad ogni modo, a breve, con le osservazioni da Marte, tutti i colori della ISON verranno fuori e speriamo che i nostri inviati speciali sul Pianeta Rosso realizzino uno storico reportage.

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 4 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.