Mercoledì 7 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Gli ingredienti per la vita: più abbondanti su Marte che sulla Terra

Il fosfato, un ingrediente chimico fondamentale per la vita, che funge da spina dorsale per il DNA ed è essenziale per l'energia e le membrane delle cellule, sarebbe stato più abbondante su Marte che sulla Terra.

Gli scienziati ritengono che questo elemento sia stato fondamentale anche per le reazioni chimiche che diedero origine alla vita sulla Terra.

Cristalli sintetici del fosfato di calcio

Credit: C. T. Adcock / University of Nevada Las Vegas

Il fosfato, un ingrediente chimico fondamentale per la vita, che funge da spina dorsale per il DNA ed è essenziale per l'energia e le membrane delle cellule, sarebbe stato più abbondante su Marte che sulla Terra.

Gli scienziati ritengono che questo elemento sia stato fondamentale per le reazioni chimiche che diedero origine alla vita sul nostro pianeta e, come mostrato dai dati rilevati nel corso delle missioni NASA Mars Exploration Rover, Marte è ricco di fosfati in misura molto superiore rispetto alla Terra.
Un elemento in più che si aggiunge alla lista ultra-decennale di domande, ipotesi, affermazioni e prove sull'abitabilità passata del Pianeta Rosso.

Tuttavia, la presenza di fosfato non è automaticamente sinonimo di vita.

Sulla Terra, ad esempio, i minerali che contengono fosfati si dissolvono molto lentamente, limitandone la disponibilità in acqua: ciò potrebbe esser stato un ostacolo per la comparsa della vita sul nostro pianeta.

Per questo motivo il geologo planetario Christopher Adcock dell'University of Nevada, Las Vegas, e i suoi colleghi ha testato in laboratorio diversi ambienti acidi per capire come potrebbe essersi comportato e sciolto il fosfato presente su Marte.

Il risultato è stato importante: i fosfati presenti su Marte sarebbero molto più solubili in acqua rispetto a quelli presenti sulla Terra.

"Un ostacolo per l'origine della vita sulla Terra è stato il limitato fosfato a disposizione all'interno degli ambienti", ha dichiarato Adcock in un intervista rilasciata a space.com. "I nostri risultati suggeriscono che tale ostacolo potrebbe non esser stato così significativo su Marte".

La differenza sarebbe notevole: gli esperimenti condotti dai ricercatori suggeriscono che il fosfato viene rilasciato su Marte fino a 45 volte più velocemente, durante le interazioni tra acqua e roccia, rispetto a quanto avviene sul nostro pianeta. Così, le concentrazioni di fosfato nei primordiali ambienti umidi marziani potrebbero esser state il doppio di quelle presenti sulla Terra primordiale.

"E' emozionante ogni volta trovare prove che hanno implicazioni positive per la possibilità di vita al di fuori della Terra", ha detto Adcock.
D'altra parte, alcuni ricercatori hanno anche suggerito che la vita sulla Terra potrebbe essere iniziata su Marte.

Adcock a tal proposito sottolinea: ""Non credo che i nostri risultati possano avere alcuna relazione diretta con la teoria che la vita terrestre sarebbe iniziata prima su Marte, invece i nostri risultati suggeriscono che il fosfato per potenziali reazioni biologiche può essere stato più disponibile su Marte e che il 'problema fosfato' potrebbe non essere stato così significativo li".

I risultati del nuovo studio sono stati pubblicati il 1 settembre sulla rivista Nature Geoscience.

Traduzione ed adattamento a cura di Elisabetta Bonora

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 7 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.