Sabato 10 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Battuto un nuovo record: l'esplosione stellare più potente e più lunga mai vista

Due potenti telescopi spaziali della NASA hanno rilevato la più potente esplosione stellare mai osservata, un evento cosmico a 3,6 miliardi di anni luce dalla Terra estremamente luminoso, ribattezzato dagli scienziati "eye-wateringly bright".

Il 27 aprile, il telescopio della NASA Swift e il Fermi Gamma-ray Space Telescope hanno registrato una potente emissione di raggi gamma (GRB - Gamma Ray Burst), probabilmente l'esplosione di una stella massiccia.

 GRB 130427A - lampo di raggi gamma

Credit: NASA/DOE/Fermi LAT Collaboration

Due potenti telescopi spaziali della NASA hanno rilevato la più potente esplosione stellare mai osservata, un evento cosmico a 3,6 miliardi di anni luce dalla Terra estremamente luminoso, ribattezzato dagli scienziati "eye-wateringly bright".

Il 27 aprile, il telescopio della NASA Swift e il Fermi Gamma-ray Space Telescope hanno registrato una potente emissione di raggi gamma (GRBGamma Ray Burst), probabilmente l'esplosione di una stella massiccia.

"Abbiamo atteso a lungo per un lampo di raggi gamma come questo incredibile eye-wateringly bright", ha dichiarato Julie McEnery, scienziato del progetto Fermi Gamma-ray Space Telescope at NASA Goddard Space Flight Center di Greenbelt, nel Maryland. "Il GRB è durato così a lungo che un numero record di telescopi a terra sono stati in grado di catturarlo mentre le osservazioni spaziali erano ancora in corso".

Uno dei raggi gamma emessi durante l'evento, osservato nella costellazione del Leone, è stato tre volte più energetico di qualsiasi altro raggio gamma registrato finora.

Denominato GRB 130427A, è diventato il raggio gamma più lungo rilevato, rimanendo visibile quasi per un giorno intero (ad oggi il lampo di raggi gamma più lungo era stato quello del 9 dicembre 2011, chiamato GRB 111209A, durato 7 ore).

"Gli astronomi pensano che la maggior parte dei [lampi di raggi gamma] si verificano quando stelle massicce, a corto di combustibile nucleare, collassano sotto il proprio peso," spiegano i funzionari della NASA in un comunicato. "Quando il nucleo collassa in un buco nero, getti di materiale vengono sparati verso l'esterno quasi alla velocità della luce".

Questo lampo di raggi gamma si è verificato anche il 5% più vicino alla Terra rispetto agli altri.

Ora, si apre la caccia alla supernova nella zona dell'esplosione: individuarla, permetterà agli scienziati di tracciare l'origine di GRB 130427A.

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

4 commenti

  • Link al commento Davide Mercoledì, 17 Luglio 2013 19:06 inviato da Davide

    ciao,guarda,per poter seguire satelliti,stazioni spaziali,ed altro,ti consiglio di registrarti sul sito " heaven-above" o su "calsky",dove mettendo le coordinate del luogo dove vivi,ti mostra giorno per giorno e ora per ora,gli eventuali passaggi dei nostri satelliti.
    saluti
    davide

  • Link al commento Max Lunedì, 15 Luglio 2013 05:12 inviato da Max

    :lol: No Debora, con tutta probabilità ciò che hai visto è un "[b]Iridium flare[/b]" ovvero un effetto ottico derivato dalla tua posizione rispetto all'angolazione di un satellite Iridium di passaggio in quel momento. Ne ho visti molti anch'io!!

  • Link al commento Elisabetta Bonora Venerdì, 05 Luglio 2013 05:33 inviato da Elisabetta Bonora

    Ciao Debora, grazie per la tua segnalazione.
    Vedere una supernova ad occhio nudo (e guardare il cielo nel momento giusto!) è possibile ma non così frequente.
    Dovresti cercare prima di tutto di fornire più dettagli sulla tua osservazione, tipo: ora, direzione (punto cardinale), altezza rispetto l'orizzonte, durata...
    Tuttavia, ci sono dei satelliti nella bassa orbita terrestre, che si chiamano IRIDIUM, molto riflettenti: ruotando, generano dei flare riflettendo la luce del Sole e creano questi lampi improvvisi.
    L'oggetto che hai visto potrebbe essere uno di loro ;)

  • Link al commento Debora Venerdì, 05 Luglio 2013 02:50 inviato da Debora

    Stasera ero in giardino e guardavo le stelle, sono stata sorpresa da uno strano fenomeno: mi sono fissata su quello che in principio mi sembrava una stella molto luminosa, poi ha aumentato di intensità fino a 'spegnersi' inseguito sparendo completamente. Abito a calderino (bologna) poteva essere la supernova?? questo fenomeno è stato visibile a occhio nudo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 10 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.