Venerdì 28 Agosto 2015
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

L'acqua nell'atmosfera di Giove portata dalla cometa Shoemaker-Levy 9, by Herschel

Gli astronomi hanno trovato la prova che quasi tutta l'acqua presente nella stratosfera di Giove, ossia nello strato atmosferico intermedio, è stata portata dalla cometa Shoemaker-Levy 9, che colpì Giove nel 1994.

I dati dimostrano che nell'emisfero meridionale di Giove, dove si sono verificati gli impatti, è presente più acqua rispetto all'emisfero nord.

Lo studio si basa sulle nuove osservazioni del telescopio spaziale ESA Herschel.

Giove - distribuzione dell'acqua nella stratosfera by ESA Herschel

Giove - distribuzione dell'acqua nella stratosfera by ESA Herschel
Credit: Water map: ESA/Herschel/T. Cavalié et al.; Jupiter image: NASA/ESA/Reta Beebe (New Mexico State University)

Gli astronomi hanno trovato la prova che quasi tutta l'acqua presente nella stratosfera di Giove, ossia nello strato atmosferico intermedio, è stata portata dalla cometa Shoemaker-Levy 9, che colpì Giove nel 1994.

I dati dimostrano che nell'emisfero meridionale di Giove, dove si sono verificati gli impatti, è presente più acqua rispetto all'emisfero nord.

Lo studio si basa sulle nuove osservazioni del telescopio spaziale ESA Herschel.

L'origine dell'acqua presente nell'atmosfera superiore dei pianeti del Sistema Solare è stata da anni al centro di un lungo dibattito e gli astronomi furono sopresi che l'acqua fosse presente anche nelle atmosfere di Giove, Saturno, Urano e Nettuno, come rilevarono le prime osservazioni con il Infrared Space Observatory dell'ESA nel 1997.

Mentre la presenza dell'acqua negli strati inferiori può essere spiegata come una provenienza interna, la presenza dell'acqua negli strati superiori dell'atmosfera ha lasciato sempre perplessi a causa della scarsa presenza di ossigeno, lasciando pensare che venisse alimentata dall'esterno. Così gli astronomi hanno vagliato diverse possibilità, da anelli ghiacciati e satelliti interplanetari, a particelle di polvere e impatti cometari.

La cometa Shoemaker-Levy 9 in avvicinamento a Giove

La cometa Shoemaker-Levy 9 in avvicinamento a Giove
L'immagine composita è stata realizzata sovrapponendo la foto ripresa il 17 maggio 1994 dei 21 frammenti della cometa e una foto di Giove del 18 maggio 1994. La macchia scura su Giove è l'ombra della sua luna Io.

Credit: NASA, ESA, H. Weaver and E. Smith (STScI) and J. Trauger and R. Evans (NASA's Jet Propulsion Laboratory)

La cometa Shoemaker-Levy 9 colpì Giove tra il 16 giugno e il 22 luglio 1994 con una spettacolare collisione, durante la quale 21 frammenti colpirono l'emisfero meridionale, lasciando delle tracce scure nell'atmosfera per mesi.

I dati della Photodetecting Array Camera and Spectrometer (PACS) a bordo del telescopio spaziale Herschel, con l'aiuto del Infrared Telescope Facility della NASA, hanno contribuito a risolvere il mistero dell'acqua nei strati superiori dell'atmosfera, almeno per Giove, mostrando una asimmetria nella distribuzione dell'acqua nella sua stratosfera causata dall'impatto della cometa. 

"L'asimmetria tra i due emisferi suggerisce che l'acqua è stata consegnata nel corso di un singolo evento ed esclude gli anelli ghiacciati o le lune come possibili candidati", spiega Thibault Cavalié del Laboratoire d'Astrophysique di Bordeaux, Francia, autore dello studio. "Fonti locali avrebbero fornito un rifornimento costante di acqua, che nel tempo, avrebbe portato ad una distribuzione emisferica simmetrica nella stratosfera. Se gli elementi chimici sono trasportati in forma neutra o ionizzata da fonti locali di acqua, si avrebbero concentrazioni più elevate ai poli oppure lungo l'equatore ma non ha senso l'asimmetria tra nord e sud".


CONDIVIDI! (Per usare questa risorsa, è necessario acconsentire all'uso dei cookie.)
SHARE IT! (For this resource is required your agreement to the cookies usage.)
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte perché sentivo la necessità di affiancare storie e notizie a tutte quelle immagini del Pianeta Rosso che già affollavano l'album di Flickr condiviso con Marco Faccin, "2di7 & titanio44".
Per lavoro mi occupo di web e video analytics presso ShinyStat (SV – Italia), mentre passo la maggior parte del mio tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle immagini raw, rilasciate dalle Agenzie Spaziali Internazionali, scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Immagine del giorno

Dal nostro album di Flickr

Mission log

AstroAppuntamenti

Agosto 2015
L M M G V S D
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31
Angolo degli astrofili

Meteo spaziale

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON
Iscriviti alla nostra newsletter!
Ho letto e accetto:
la Privacy Policy
il Discaimer e le Condizioni di Utilizzo

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - BlogCatalog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.