Lunedì 5 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Le impronte digitali dei pianeti extrasolari

Gli scienziati hanno raccolto le informazioni sulla chimica di quattro grandi pianeti extrasolari, spulciando tra la luce accecante della loro stella madre, un po' come prendere delle vere e proprie impronte digitali

I pianeti analizzati orbitano intorno a HR 8799 una stella cinque volte più luminosa del nostro Sole che si trova a 128 anni luce dalla Terra.

HR879 - system

Credit: American Museum of Natural History

Gli scienziati hanno raccolto le informazioni sulla chimica di quattro grandi pianeti extrasolari, spulciando tra la luce accecante della loro stella madre, un po' come prendere delle vere e proprie impronte digitali.

I pianeti analizzati orbitano intorno a HR 8799 una stella cinque volte più luminosa del nostro Sole che si trova a 128 anni luce dalla Terra.

"Questi pianeti rossi e caldi sono differenti da qualsiasi altro oggetto conosciuto nell'Universo", spiega l'astronomo Ben Oppenheimer, presidente del Dipartimento di Astrofisica presso l'American Museum of Natural History a New York City.
"Tutti e quattro i pianeti hanno spettri diversi e tutti e quattro sono peculiari. I teorici hanno un molto di lavoro da fare ora".

I quattro pianeti sono più grandi di Giove: con temperature pari a 727° Celsius, sono considerati appena tiepidi. Gli astronomi si aspettavano di trovare ammoniaca e metano nelle loro atmosfere e così è stato, mentre non hanno rilevato una combinazione dei due. Questi mondi sono anche più rossi del previsto e ciò potrebbe dipendere da una copertura nuvolosa irregolare.

Il team ha filtrato la luce brillante della stella HR 8799 utilizzando un sistema avanzato di imaging del Palomar Observatory in California, chiamato Project 1640. La tecnica utilizzata potrebbe essere un punto di riferimento per lo studio di mondi oltre il nostro Sistema Solare.

"Nel 19° secolo si pensava impossibile conoscere la composizione delle stelle ma l'invenzione della spettroscopia astronomica ha rivelato informazioni dettagliate su stelle vicine e lontane galassie", spiega Charles Beichman, direttore esecutivo del NASA Exoplanet Science Institute al California Institute of Technology di Pasadena, California.

"Ora, con Project 1640, stiamo cominciando a trasformare questo strumento per la ricerca dei pianeti extrasolari vicini e per conoscere la composizione, la temperatura e le altre caratteristiche delle loro atmosfere".

La spettroscopia può essere utilizzata per studiare le atmosfere degli esopianeti perché ogni prodotto chimico assorbe la luce in modo diverso, lasciando una firma unica nello spettro.

"Gli astronomi sono ora in grado di monitorare i cieli nuvolosi sui pianeti extrasolari, e per la prima volta, hanno fatto tali osservazioni per quattro pianeti in una volta sola", sottolinea Maria Womack della National Science Foundation. "Questa nuova capacità permette agli astronomi di oggi fare comparazioni come tracciare le atmosfere e forse anche i modelli climatici, di altri pianeti".

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 4 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.