Mercoledì 7 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Prevedere le onde gravitazionali

Questa simulazione mostra come due galassie si fondono in 15 milioni di anni. I punti rosso e blu indicano i due buchi neri.
Questa simulazione mostra come due galassie si fondono in 15 milioni di anni. I punti rosso e blu indicano i due buchi neri. Crediti: Astrophysical Journal

Questo è stato un anno fortunato per le onde gravitazionali. Previste dalla Teoria Generale della Relatività di Albert Einstein oltre un secolo fa, sono state rilevate direttamente per la prima volta dall'osserevatorio LIGO (Laser Interferometer Gravitational-wave Observatory) che ha registrato dalla Terra la curvatura dello spazio-tempo causata dalla fusione di due buchi neri massicci per ben due volte. Ma finora non è mai stato possibile prevedere con certezza il punto in cui le onde gravitazionali si attivano e si diffondono nello spazio.

Un team internazionale di astrofisici dell'Università di Zurigo, dell'Institute of Space Technology Islamabad, dell'Università di Heidelberg e della Chinese Academy of Sciences, con l'aiuto dei supercomputer, hanno ricostruito una simulazione realistica dell'Universo calcolando il tempo in cui due buchi neri con circa 100 milioni di masse solari emettono onde gravitazionali dopo la collisione delle due galassie che li ospitano.
"Il risultato è sorprendente", ha commentato Lucio Mayer dell'Institute for Computational Science dell'Università di Zurigo. "La fusione dei due buchi neri attiva le prime onde gravitazionali dopo 10 milioni di anni, circa 100 volte più velocemente di quanto precedentemente ipotizzato".

La simulazione è durata più di un anno ed è stata condotta in Cina, a Zurigo e a Heidelberg.
Rispetto ai modelli precedenti e con un approccio computazionale innovativo, è stata presa in considerazione la relazione tra le orbite dei buchi neri centrali e la struttura realistica delle galassie ospitanti.
Questi risultati potranno essere utili ai progett futuri come l'osservatorio spaziale di onde gravitazionali eLISA (Evolved Laser Interferometer Space Antenna) dell'ESA.

Swift coalescence of supermassive black holes in cosmological mergers of massive galaxies [abstract]

Supermassive black holes (SMBHs) are ubiquitous in galaxies with a sizable mass. It is expected that a pair of SMBHs originally in the nuclei of two merging galaxies would form a binary and eventually coalesce via a burst of gravitational waves. So far theoretical models and simulations have been unable to predict directly the SMBH merger timescale from ab-initio galaxy formation theory, focusing only on limited phases of the orbital decay of SMBHs under idealized conditions of the galaxy hosts. The predicted SMBH merger timescales are long, of order Gyrs, which could be problematic for future gravitational wave searches. Here we present the first multi-scale ΛCDM cosmological simulation that follows the orbital decay of a pair of SMBHs in a merger of two typical massive galaxies at z∼3, all the way to the final coalescence driven by gravitational wave emission. The two SMBHs, with masses ∼108 M⊙, settle quickly in the nucleus of the merger remnant. The remnant is triaxial and extremely dense due to the dissipative nature of the merger and the intrinsic compactness of galaxies at high redshift. Such properties naturally allow a very efficient hardening of the SMBH binary. The SMBH merger occurs in only ∼10 Myr after the galactic cores have merged, which is two orders of magnitude smaller than the Hubble time.

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 7 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.