Giovedì 8 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Due TNO in risonanza con Nettuno

Due TNO in risonanza con Nettuno
Crediti: Credit: Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Southwest Research Institute (JHUAPL/SwRI) & S. Sheppard, et. al.

Due oggetti della Fascia di Kuiper, 2014 FZ71 e 2015 FJ345, sono tra i corpi più distanti recentemente scoperti nel nostro Sistema Solare. Viaggiano sempre oltre le 50 Unità Astronomiche (UA) dal Sole e solo Sedna e 2012 VP113 hanno perieli più distanti. Ma la sorpresa è che le loro orbite sono in risonanza con Nettuno, il che indica che in passato, nonostante le grandi distanze che li separano, devono aver interagito con il pianeta.

Questa ultima scoperta si basa sulle osservazioni del telescopio Subaru alle Hawaii e del Cerro Tololo Inter-American Observatory (CTIO) in Cile ed è stata pubblicata sulla rivista Astrophysical Journal Letters.

Il meccanismo noto come risonanza orbitale si verifica quando due corpi celesti sono bloccati in un movimento sincronizzato l'uno intorno all'altro, con l'orbita di uno pari ad un rapporto esatto dell'orbita dell'altro.
Bene, i due oggetti trans-nettuniani (TNO) orbitano attorno al Sole, una volta ogni quattro e ogni tre orbite di Nettuno rispettivamente, con inclinazioni significative, maggiori di 20 gradi, per effetto dalla risonanza Kozai (se un corpo diminuisce, sotto gli effetti perturbatori di oggetti maggiori, la sua inclinazione, l’eccentricità aumenta e viceversa)

Questi risultati implicano che i due TNO devono essere stati catturati in questa regione in un lontano passato, a causa delle interazioni con Nettuno mentre questo migrava verso l'esterno del Sistema Solare.

2014 FZ71 e 2015 FJ345 sono stati scoperti da Scott Sheppard, Chad Trujillo e David Tholen oltre il bordo esterno della Fascia di Kuiper grazie alla Dark Energy Camera (DECam) montata sul telescopio da 4 metri CTIO. A differenza di alcuni loro compagni, le cui orbite sono alla base della teoria sull'esistenza del Nono Pianeta, hanno eccentricità moderate.

2014 FZ71

2015 FJ345

In alto: 2014 FZ71, individuato in tre immagini riprese il 24 marzo 2014 a tre ore di distanza l'una dall'altra; in basso: 2015 FJ345, ripreso il 17 marzo 2015 in tre immagini scattate ogni due ore.
Crediti: Scott S. Sheppard/David Tholen/Chad Trujillo

Nel 2014, in occasione della scoperta del pianeta nano 2012 VP113, lo stesso team ha teorizzato una super-Terra in orbita a poche centinaia di Unità Astronomiche dal Sole.
Dimostrato che il passaggio ravvicinato di stelle o pianeti extrasolari non avrebbe avuto ragionevoli influenze gravitazionali nella regione di spazio in cui risiede VP113, la squadra ritiene che la sua orbita possa essere influenzata da un pianeta grande almeno 10 volte la Terra. Idea che si spera di confermare attraverso lo studio del moto degli oggetti lontani nella fascia di Kuiper.

BEYOND THE KUIPER BELT EDGE: NEW HIGH PERIHELION TRANS-NEPTUNIAN OBJECTS WITH MODERATE SEMIMAJOR AXES AND ECCENTRICITIES [abstract]

We are conducting a survey for distant solar system objects beyond the Kuiper Belt edge (~50 au) with new wide-field cameras on the Subaru and CTIO telescopes. We are interested in the orbits of objects that are decoupled from the giant planet region to understand the structure of the outer solar system, including whether a massive planet exists beyond a few hundred astronomical units as first reported in 2014 by Trujillo & Sheppard. In addition to discovering extreme trans-Neptunian objects detailed elsewhere, we found several objects with high perihelia (q > 40 au) that differ from the extreme and inner Oort cloud objects due to their moderate semimajor axes (50 < a < 100 au) and eccentricities (elesssim 0.3). Newly discovered objects 2014 FZ71 and 2015 FJ345 have the third and fourth highest perihelia known after Sedna and 2012 VP113, yet their orbits are not nearly as eccentric or distant. We found several of these high-perihelion but moderate orbit objects and observe that they are mostly near Neptune mean motion resonances (MMRs) and have significant inclinations (i > 20°). These moderate objects likely obtained their unusual orbits through combined interactions with Neptune's MMRs and the Kozai resonance, similar to the origin scenarios for 2004 XR190. We also find the distant 2008 ST291 has likely been modified by the MMR+KR mechanism through the 6:1 Neptune resonance. We discuss these moderately eccentric distant objects along with some other interesting low inclination outer classical belt objects like 2012 FH84 discovered in our ongoing survey.

 

Press release:
- http://subarutelescope.org/Pressrelease/2016/07/20/index.html

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 8 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.