Sabato 3 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Asteroid Day e Osiris Rex

ricostruzione artistica dell'asteroide NEO Bennu
ricostruzione artistica dell'asteroide NEO Bennu NASA

 Mentre in tutto il mondo (e soprattutto in Italia) si festeggia l'annuale appuntamento con il "giorno degli asteroidi", la NASA si prepara a mappare l'asteroide Bennu con la sonda che partirà tra 2 mesi e mezzo.

 Oggi si celebra la seconda edizione dell'Asteroid Day, con moltissimi eventi organizzati in tutto il mondo coordinati dall'Italia. Per chi fosse interessato, il canale ANSA Scienza seguirà con due dirette in streaming, una alle 21,00 in collegamento con il Virtual Telescope. Anche la trasmissione radiofonica Radio3 Scienza ha dedicato una parte della puntata odierna all'evento (riascoltabile sul podcast), con una intervista a Ettore Perozzii, responsabile delle operazioni presso il Centro coordinamento sui Neo dell'Agenzia Spaziale Europea.

 L'Asteroid Day si tiene il 30 giugno per commemorare l'evento di Tunguska, un impatto avvenuto 88 anni fa in Siberia che devastò un'area di oltre 2.000 chilometri quadrati, fortunatamente senza causare vittime. Lo scopo è quello di ribadire l'importanza di monitorare gli asteroidi che incrociano l'orbita terrestre, sensibilizzando l'opinione pubbica ma anche i governi in questo senso.''L'Asteroid Day è davvero una manifestazione importante - afferma Gianluca Masi, fondatore del Virtual Telescope Project e coordinatore dell'Asteroid Day in Italia - utile a fare il punto, con tutta la comunità, sulle attuali conoscenze nel campo degli asteroidi e del rischio d'impatto''. 

 Tanti gli eventi organizzati in tutto il mondo, dal Cile alla Spagna, dagli Usa alla Corea del Sud. In Italia diversi osservatori, planetari e associazioni presenti in Puglia, Emilia Romagna, Sardegna, Lazio, Toscana, Valle d'Aosta e Calabria, hanno raccolto l'invito del Virtual Telescope ad organizzare un proprio evento.

 Una missione spaziale di importanza fondamentale per lo studio e la prevenzione di possibili impatti è quella di Osiris Rex, di cui abbiamo parlato più volte anche recentemente, il cui lancio è previsto per l'8 settembre. La missione è rivolta all'asteroide Bennu (101955 o 1999 RQ36), un oggetto NEO di mezzo km di diametro che ha qualche possibilità di venirci addosso verso la fine del prossimo secolo. La sonda dovrà essere in grado di posarsi e raccogliere un campione di materiale dall'asteroide, per poi riportarlo a Terra nel 2023; la sua riuscita dipenderà da una accurata mappatura preliminare del bersaglio. "La mappatura di Bennu è necessaria, naturalmente, ma è anche un aspetto tecnicamente interessante della missione", ha detto Ed Beshore, vice investigatore principale di OSIRIS-Rex.

 Le mappe saranno generate utilizzando le informazioni raccolte dai cinque strumenti a bordo di OSIRIS-Rex e per farlo il veicolo spaziale trascorrerà un anno attorno a Bennu, cercando eventuali pennacchi di materiale proveniente dall'asteroide, misurando le forze non gravitazionali che agiscono su di esso e identificando la posizione migliore per raccogliere un campione. La maggior parte del lavoro di mappatura sarà fatta durante questa fase di indagine e le mappe di ricognizione saranno così dettagliate da poter individuare ciottoli di 2 centimetri sulla superficie, più o meno la dimensione massima del materiale che il sistema di campionamento può raccogliere.

 "Tutto quanto verrà appreso sarà tessuto insieme come un arazzo per raccontare la storia di Bennu", ha dichiarato Kevin Walsh, un co-investigatore OSIRIS-Rex al SwRI. Nel frattempo, le basi per la mappatura vengono poste: punto di partenza è un modello tridimensionaledi Bennu, fondamentale perché gli asteroidi, a differenza di pianeti e lune, non sono affatto sferici e somiigliano spesso a delle patate irregolari. Bennu è più una "palla grumosa", rigonfia a metà, una figura che ricorda una trottola. Questa forma grezza è stata determinata tramite gli echi radar dalla Terra, dopo la scoperta dell'asteroide nel 1999.

 Dopo lo studio ravvicinato da parte di OSIRIS-Rex, un nuovo modello 3D dettagliato sarà disponibile e su di esso verranno proiettate le mappe globali, contenenti le informazioni dagli strumenti a bordo della sonda. Il team prevede di incorporare alcune di queste mappe 3-D come parte di routine delle operazioni critiche della missione.

 Sono previste tre mappe ad alto livello: una per valutare quali aree sono abbastanza sicure per consentire al veicolo di muoversi vicino l'asteroide, una per determinare il luogo dove il braccio di campionamento può effettuare un buon contatto con la superficie e svolgere la sua manovra di "touch-and-go", e una mineralogica per indicare dove trovare il materiale più adatto per il campionamento. Una quarta mappa di alto livello aiuterà a valutare quanto le diverse regioni dell'asteroide sono scientificamente preziose. "Queste quattro mappe saranno la chiave per la selezione di un sito di campionamento", ha detto Lucy Lim, assistente di progetto OSIRIS-Rex e scienziato del Goddard. "Per essere sicuri che la cartografia vada a buon fine una volta arrivati su Bennu, abbiamo iniziato a sviluppare gli algoritmi e a prendere pratica su tutti i passaggi molto prima del lancio".

 I preparativi includono anche le convenzioni che regolano la mappa, come ad esempio specificare quale dei poli di Bennu è il nord. Il team basa questa decisione sull verso di rotazione dell'asteroide - una scelta che segue le linee guida da parte dell'Unione Astronomica Internazionale. Bennu gira in verso opposto alla Terra, perciò i poli dell'asteroide sono invertiti rispetto a quelli del nostro pianeta. Anche la posizione del "Primo Meridiano" di Bennu (zero gradi di longitudine) è stata stabilita.

 

Fonti / Approfondimenti
-
http://asteroidday.org/
-
http://www.nasa.gov/feature/goddard/2016/nasa-s-osiris-rex-gears-up-for-3-d-mapping-on-the-fly
-
http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Engineering_Technology/Asteroid_day/Every_day_is_Asteroid_Day_at_ESA 

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 1 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.